BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCONTRO DENIS-TONELLI/ News, cinque giornate alla punta, una al centrale dei toscani

Scontro Denis-Tonelli news, il calciatore dell’Empoli pronto a denunciare penalmente il nerazzurro. Non si è affatto chiusa la vicenda con protagonisti Denis e Tonelli: ecco le ultime

Denis, attaccante Atalanta (Infophoto) Denis, attaccante Atalanta (Infophoto)

Il giudice sportivo si è espresso sull'accaduto tra German Denis e il difensore Leonardo Tonelli. Sono cinque le giornate commissionate all'attaccante dell'Atalanta con Tosel che ha ricostruito la dinamica con il calciatore che al rientro negli spogliatoi insieme a un compagno di squadra colpiva con un pugno Tonelli con conseguenze lesive. Il centrale difensivo invece è stato fermato per una giornata per l'espressione intimidatoria rivolta durante la partita alla punta dell'Atalanta. Vedremo se le due squadre decideranno di presentare ricorso per avere degli sconti. Situazione davvero grave però che non dovrebbe trovare degli sconti da parte del giudice sportivo.

Continua a tenere banco la vicenda legata al duro scontro fra il calciatore dell’Empoli, Tonelli, e l’attaccante dell’Atalanta, Denis. Ricordiamo brevemente la vicenda: terminato l’incontro, il calciatore empolese ha minacciato di morte l’attaccante argentino, che ha replicato con un pugno spaccandagoli il naso. Denis si è giustificato dicendo che le minacce sono avvenute dinanzi al proprio figlio e ciò avrebbe fatto scattare l’ex attaccante di Udinese e Napoli. Tonelli non è comunque intenzionato a chiudere la questione, nonostante i toni distensivi delle ultime ore di diversi esponenti di Atalanta e Empoli. Come sottolineato dai microfoni di Sky Sport, sembra infatti che il calciatore del club toscano abbia attivato la procedura per la denuncia penale di Denis. A riguardo vanno comunque sottolineate le parole rilasciate poco fa dal presidente dell’Empoli, Corsi, che ha ammesso: «Denunciare Denis? Assolutamente no. Io mi preoccupo di quanto fatto da Tonelli. Ma quello che succede in campo non può portare a gesti come quelli accaduti dopo. Per me è finita lì. Si è trattato di un episodio davvero grave, anche perché mi hanno raccontato che sono arrivati negli spogliatoi Denis, Cigarini ed altre persone senza che nessuno li fermasse».

Le cronache sportive di ieri sono state senza dubbio "distratte" da quanto accaduto allo stadio Castellani di Empoli. Al termine del pareggio due a due fra i toscani e l’Atalanta, arrivato grazie ad una rete allo scadere del nerazzurro Denis, c’è stato un duro scontro fra lo stesso attaccante atalantino e Tonelli, con quest’ultimo che ha avuto la peggio, subendo la frattura del naso dopo un pugno ricevuto. Il centravanti argentino si è giustificato così, attraverso il proprio profilo ufficiale di Instagram: «Che un collega te dica in campo – riportiamo il post identico pubblicato dall’ex Napoli - ti auguro a te è alla tua famiglia la morte dopo di che è finita la partita mi ha ammenciato davanti al mio figlio!!!!». Denis ammette quindi di essere stato pesantemente insultato dall’avversario, per di più, davanti al figlio. Una situazione che comunque non giustifica la violenza e che senza dubbio non permetterà al giocatore nerazzurro di salvarsi da una lunga squalifica.

© Riproduzione Riservata.