BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Juventus-Fiorentina (risultato finale 3-2) info streaming video e tv: scudetto a un passo! (Serie A, oggi 29 aprile 2015)

Diretta Juventus Fiorentina info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la 33^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca mercoledì 29 aprile

Foto InfophotoFoto Infophoto

Scudetto davvero ad un passo per la Juventus, nonostante il gol in extremis di Josip Ilicic su calcio di punizione abbia fatto vivere un recupero da brividi per i tifosi allo Juventus Stadium: invece il gol della Fiorentina serve soltanto a fissare sul 3-2 per i bianconeri il risultato finale di questa sentitissima partita. A questo punto, alla squadra di Massimiliano Allegri basterà solamente un punto sabato a Marassi contro la Sampdoria per conquistare la matematica certezza del quarto scudetto consecutivo. 

Emozioni forti ma ora il vantaggio della Juventus sembra consolidato. La Fiorentina ha sfiorato il pareggio perché i viola hanno usufruito del secondo calcio di rigore grazie ad un fallo commesso da Chiellini, ancora una volta ai danni di Joaquin. Non è però facile presentarsi per la seconda volta davanti a Buffon, infatti Gonzalo Rodriguez calcia a lato. Gol sbagliato, gol subito: Tevez viene servito da Marchisio, entra in area e supera Neto con un diagonale di destro sul secondo palo. Sipario?

Il risultato non è cambiato nei primi 13 minuti della ripresa allo Juventus Stadium. Da segnalare soprattutto l'ammonizione di Evra per un fallo di Aquilani e la sostituzione di Pirlo, che ha lasciato posto a Vidal. Allegri dunque alterna i califfi del suo centrocampo. Quanto alle occasioni, bisogna dire che è stata la Fiorentina ad iniziare meglio, visto che ci hanno provato prima Salah, poi Aquilani e infine Gomez, anche se Buffon non ha corso gravissimi pericoli.

Succede di tutto allo Juventus Stadium. Al 33' minuto Fiorentina in vantaggio con il gol di Gonzalo Rodriguez che trasforma con sicurezza un calcio di rigore concesso per un fallo di Pirlo ai danni di Joaquin appena dentro l'area di rigore. La reazione bianconera però è da manuale: prima un (lieve) fallo di Neto ai danni di Sturaro fuori area genera una punizione che Pirlo calcia per la testa di Llorente, che trova il pareggio appena tre minuti dopo il vantaggio viola. Poi la Juventus reclama un rigore per un presunto fallo di mano di Badelj, che però era vicinissimo all'avversario: dunque molto probabilmente vale l'involontarietà. Infine ecco il gol del vantaggio della Juventus, che riporta anche Tevez da solo in testa alla classifica marcatori: cross di Evra, l'Apache è troppo libero nel cuore dell'area avversaria e di testa - con una traiettoria deliziosa - trafigge Neto.

Partita che ancora non è decollata del tutto allo Juventus Stadium, dove i bianconeri e la Fiorentina dopo l'ottimo inizio hanno rallentato il ritmo. Eppure possiamo segnalare il primo tiro della partita, una girata di Llorente comunque centrale per Neto. Dall'altra parte invece Buffon ha anticipato Gomez evitando guai peggiori per i campioni d'Italia, ma il risultato ancora non si sblocca.

Inizio vivace di Juventus-Fiorentina, emozioni fin dai primi minuti per questa classica del calcio italiano. Ottimo avvio dei viola, aggressivi fin dal primo minuto e pericolosi soprattutto con una accelerazione di Salah chiuso in angolo e poi con la mischia scaturita proprio da quel corner, ma i bianconeri hanno risposto ripartendo in velocità con alcune iniziative interessanti. Insomma, una partita che si annuncia davvero interessante!

Tutto è pronto per Juventus-Fiorentina, tutto è pronto per il big-match della giornata di Serie A. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali di Juventus e Fiorentina, andiamo a vedere quali sono state le scelte dei due allenatori Allegri e Montella. JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Chiellini, Barzagli, Evra; Sturaro, Marchisio, Pirlo; Pereyra; Llorente, Tevez. Allenatore: Allegri. A disp.: Storari; Audero; Ogbonna; Pepe; Morata; Coman; DeCeglie; Padoin; Vidal; Matri; Marrone. FIORENTINA (4-3-3): Neto; Savic, G. Rodriguez, Basanta, Alonso; Badelj, Aquilani, Mati Fernandez; Joaquin, Salah, Gomez. Allenatore: Montella. A disp.: Tatarusanu, Richards, Vargas, Pizarro, Gilardino, Kurtic, Diamanti, Borja, Pasqual, Rosi, Tomovic, Ilicic.

-Fiorentina: la storia di questa partita è ricca di episodi da ricordare, dalla sfida scudetto a distanza del 1982, decisa dal rigore di Liam Brady a Catanzaro mentre la Fiorentina pareggiava a Cagliari, a un altro rigore che Roberto Baggio si rifiutò di calciare nel 1991. Ma l’episodio che entrambe le squadre, ovviamente in modi diversi, ricordano in particolare risale al 4 dicembre 1994. Dodicesima di campionato, la Juventus allenata da Marcello Lippi (al primo anno sulla panchina bianconera) sfida la Fiorentina di Claudio Ranieri. E va sotto di due gol nel primo tempo: segnano Ciccio Baiano e Angelo Carbone. Sembra finita perchè al 73’ siamo ancora 0-2, ma poi si sveglia Gianluca Vialli: l’attaccante realizza una doppietta in tre minuti e improvvisamente la Juventus ha pareggiato. Finchè, al minuto 87, non arriva un lancio dalla metacampo di Alessandro Orlando: Alessandro Del Piero, all’epoca ventenne, si coordina e con l’esterno del piede destro, senza lasciar rimbalzare il pallone, trova un pallonetto che scavalca Toldo e si infila in porta. E’ il 3-2: per la Juventus sarà la vittoria decisiva per lanciarsi verso uno scudetto infine vinto dopo 9 anni di attesa. Per molti tifosi bianconero è quello il gol più bello tra i 290 realizzati da Alessandro Del Piero.

Allo Juventus Stadium di Torino si disputerà il big match della 33^ giornata tra Juventus e Fiorentina. In caso di risultato positivo e ulteriori passi falsi delle inseguitrici Roma e Lazio, i bianconeri, primi in classifica con 73 punti, frutto di 22 pareggi, 7 sconfitte e 3 pareggi, potrebbero già festeggiare il quarto scudetto consecutivo. La Fiorentina, sesta in classifica con 49 punti, ottenuti grazie a 13 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte, abbandonate definitivamente le velleità di qualificarsi per la prossima Champions League (obiettivo raggiungibile vincendo l'Europa League), devono guardarsi le spalle dal ritorno di Torino, Genoa e Inter, pronte a dare battaglia per il sesto posto che garantirebbe la qualificazione alla prossima edizione dell'Europa League. Le due squadre fanno del possesso palla la loro forza (29'30'' a partita, in media, per i bianconeri, 29'06'' per i viola), superati nella speciale classifica esclusivamente da Roma e Inter. Leggera prevalenza dei campioni d'Italia nella precisione nei passaggi (72,5% di passaggi riusciti contro il 70,2% dei toscani) e nel numero di palle giocate (678,1 contro 633,8). La Juventus è la squadra che ha realizzato il maggior numero di gol (1,9 gol, in media, a partita, contro 1,4 dei gigliati), con una media di 6,1 tiri in porta a partita (5,6 per gli ospiti). La Juventus primeggia anche nell'indice di pericolosità (59,6%), mentre i viola, in questa speciale classifica, sono quinti, con il 53,8%.

Chi saranno i protagonisti della sfida dello Juventus Stadium tra Juventus e Fiorentina? Quali giocatori risulteranno decisivi in quello che può tranquillamente essere considerato per i bianconeri il primo match point? L'argentino è uno dei giocatori bianconeri più in forma in questo momento. Inoltre vuole convincere Massimiliano Allegri a puntare su di lui e deve recuperare nelle gerarchie perchè il tecnico livornese sembra orientato a schierare il 3-5-2 contro il Real Madrid tirandolo fuori dai giochi. La sensazione è che se Pereyra dovesse dimostrare di essere al top della forma allora Allegri potrebbe davvero fare un pensierino sulla possibilità di cambiare idea. Tra i giocatori che stanno attraversando il miglior momento di forma c'è sicuramente lo spagnolo che Montella sta facendo giocare largo a sinistra nel tridente. Giocatore esperto per i bianconeri rimane comunque una 'bestia nera' visto che contribuì a quel pesante 4-2 del Franchi del 2013 quando però si era all'Artemio Franchi. 

Si gioca alle ore 20.45 la partita della trentatreesima giornata di Serie A allo Juventus Stadium, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per gli incontri di stasera, mercoledì 29 aprile 2015 per l'ultimo turno infrasettimanale di questo campionato, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla sfida fra i bianconeri e i viola, una classica del nostro calcio. Juventus per avvicinare ancora di più lo scudetto, Fiorentina per rilanciarsi nella lotta per le Coppe europee. Se siete tifosi della Juventus, vi ricordiamo che pure il canale tematico J Tv (canale numero 231 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte juventino.

Si gioca alle ore 20:45 di questa sera la partita valida per la 33^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015 e che sarà diretta dall'arbitro Luca Banti della sezione di Livorno. Entrambe le squadre arrivano da sconfitte inattese; vero che hanno giocato in Europa, si sono qualificate per le rispettive semifinali e hanno dunque abbassato il livello di guardia mentale, ma gli zero punti di domenica non erano previsti e dunque ora bisogna ripartire subito. Per la Juventus si tratta di centrare i 4 punti che mancano per vincere lo scudetto; i bianconeri possono già laurearsi campioni d’Italia stasera ma dovranno sperare, in caso di vittoria, che la prima delle inseguitrici non faccia lo stesso. La Fiorentina si allontana dal terzo posto: sono 7 i punti da recuperare, e addirittura adesso i viola rischiano - qualora arrivi un altro calo - di rimanere fuori dalle coppe per la prossima stagione.

E’ la quarta sfida tra Juventus e Fiorentina in stagione: in campionato 0-0 all’andata, in Coppa Italia (semifinale) i viola sono venuti a vincere allo Stadium (2-1) ma al ritorno la Juventus ha battuto 3-0 la Fiorentina al Franchi prendendosi la finale. In campionato invece la Fiorentina non espugna il campo della Juventus dal 2-3 del 2 marzo 2008; da allora quattro vittorie della Juventus e due pareggi, lo scorso anno vittoria 1-0 dei bianconeri con gol di Asamoah.

Nell’ultima stagione ricorderete anche l’ottavo di Europa League: qui a Torino finì 1-1 con Mario Gomez che rispose a Vidal, ma ancora una volta fu poi la Juventus a qualificarsi. Vista la grande rivalità tra le due squadre, per la Fiorentina sarebbe un’ulteriore soddisfazione rovinare i piani scudetto della Juventus; per contro, per i bianconeri sarebbe una doppia festa se dovessero laurearsi campioni d’Italia.

La Juventus ha perso il derby di Torino dopo 20 anni: forse era destino visto come si è sviluppata la partita, e di sicuro se c’era un momento migliore di un altro per perderlo era questo, visto che il vantaggio sulla seconda è enorme e visto che la Lazio non è andata al di là del pareggio. Morale: nonostante la sconfitta, la terza in campionato e la seconda consecutiva fuori casa, la Juventus è due punti più vicina al quarto scudetto consecutivo. Inoltre la qualificazione alla semifinale di Champions League rende questa stagione quasi memorabile, a patto che si centrino poi le vittorie nazionali; adesso Allegri deve fare in modo di rimanere concentrato, lui e la sua squadra, sulle partite di campionato che precedono l’andata della sfida al Real Madrid, così da sbrigare la pratica tricolore e, poi sì, mettere tutte le energie mentali sulla Champions League. Lo stesso discorso vale per la Fiorentina: i viola sognano l’Europa League, ma prima della semifinale contro il Siviglia devono rimediare a una situazione di campionato che, complice le due sconfitte consecutive, si è fatta complicata. E’ il riassunto della stagione della Fiorentina, capace di grandi imprese come anche di rovinose cadute; vincere allo Juventus Stadium darebbe grande morale e vendicherebbe in qualche modo l’eliminazione dalla Coppa Italia, ma al di là di questo Vincenzo Montella non si può permettere di mancare la qualificazione alle coppe del prossimo anno, perchè i tifosi si aspettavano addirittura il terzo posto. Ancora fattibile, ma perchè sia così non si possono più perdere punti preziosi per strada. Non ci resta dunque che metterci comodi e stare a vedere cosa succederà allo Stadium: Juventus-Fiorentina non è mai una partita banale, la posta in gioco è alta per entrambe le squadre e dunque speriamo che ci possano regalare un bello spettacolo. La parola passa dunque al campo: la diretta di Juventus-Fiorentina, valida per la 33^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Juventus-Fiorentina è affidata a Sky Sport 1 (numero 201) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite, a Premium Calcio 1 (numero 371) e Premium Calcio HD (numero 380) su quelli del digitale terrestre. Tutti gli abbonati alle due piattaforme avranno a disposizione, senza costi aggiuntivi, la diretta streaming attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul secondo flusso audio di entrambe le piattaforme è disponibile la telecronaca tifosa di parte juventina, affidata alle voci di Enrico Zambruno (Sky) e Claudio Zuliani (Mediaset Premium). Per chi volesse rimanere aggiornato con le altre partite delle ore 15 e vedere i gol e gli highlights in tempo reale, Sky SuperCalcio (205) e Premium Calcio (370) trasmettono i programmi di Diretta Gol. Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per la Juventus abbiamo facebook.com/Juventus e @juventusfc, per la Fiorentina ci sono le pagine facebook.com/ACFFiorentina e @acffiorentina.