BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Sampdoria-Verona (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 33^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI SAMPDORIA-VERONA 1-1 (SERIE A 2014-2015, 33^GIORNATA): FANTACALCIO, I VOTI DELLA PARTITA - Termina 1-1 al Ferraris la sfida fra Sampdoria e Verona, gara valida per la 33esima giornata della Serie A 2014-15. Il risultato si blocca soltanto nella ripresa. Sono i padroni di casa a passare in vantaggio al 65°  minuto con De Silvestri su assist di Muriel dopo un’ottima azione in velocità del colombiano. Passano solo 3 minuti e il Verona riesce a pareggiare i conti con il solito Luca Toni che a pochi passi dalla pora non lascia scampo a Viviano con il destro. Nel finale entrambe le squadre provano a vincere, ma il risultato non cambia. La Samp di Mihajlovic resta in 5^ posizione con 52 punti conquistati in 33 partite, mentre il Verona raggiunge il 40° punto della stagione e si posiziona al 13° posto, condiviso a pari merito con i cugini del Chievo.

VOTO PARTITA 6,5: E’ stata una partita molto equilibrata e combattuta che ha regalata una buona dose di emozioni e spettacolo fino agli ultimi minuti di gara.

VOTO SAMPDORIA 6: Tiene in mano il pallino del gioco per più tempo e crea tante occasioni pericolose, ma pecca per la scarsa cattiveria sotto porta e qualche leggerezza di troppo in difesa. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA SAMPDORIA

VOTO VERONA 7: Nel primo tempo riesce ad arginare gli attacchi dei padroni di casa. Nella ripresa esce allo scoperto e rischia anche di portare a casa la partita nel palpitante finale di gara. CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL VERONA

VOTO SIG. IRRATI (ARBITRO) 6: Dirige bene la gara con qualche piccola sbavatura.

LE PAGELLE DI SAMPDORIA-VERONA (SERIE A 2014-2015, 33^GIORNATA): FANTACALCIO, I VOTI DEL PRIMO TEMPO - La sfida della 33^ giornata fra Sampdoria e Verona chiude il suo primo tempo sul parziale di 0-0. La Samp vuole rifarsi fra le mura amiche, dopo la brutta sconfitta di domenica sera contro il Napoli per 4-2, per consolidare il 5° posto che vale l’Europa League. L’allenatore serbo per questa gara sceglie il 4-3-3, ma con qualche novità in formazione.

In porta c’è Viviano. Difesa a 4 composta sulle fasce da De Silvestri e Regini, mentre al centro Romagnoli viene affiancato da Munoz. A centrocampo spazio al trio granitico formato da Obiang, Duncan e Acquah, mentre in attacco il tridente  scelto da mister Mihajlovic è composto da Okaka, Muriel e da Correa. L’Hellas, oramai salvo, vuole continuare a stupire e a fare fuori vittime illustri, dopo Forentina e Sassuolo. Mandorlini si presenta a Marassi con il solito 5-3-2 Porta difesa dal giovane Gollini. In difesa Marques è affiancato da Rodriguez e Sorensen, mentre sulle fasce arretrate giocano Pisano e Brivio. A centrocampo in cabina di regia gioca Tachtsidis con Valoti e Greco a completare il reparto. In attacco le punte scelta da Mandorlini sono Toni e Nico Lopez. Arbitra il sig. Irrati. Dunque risultato ancor abloccato sullo 0-0. E’ una partita abbastanza equlibrata con i padroni di casa che hanno controllato il gioco per più tempo creando qualche occasione limpida. Gli ospiti non si sono fatti impensierire e hanno creato pericoli alla porta di Viviano, sfruttando soprattutto i calci piazzati. I tifosi dei padroni di casa per vedere la prima grande occasione aspettano fino al 20° minuto. E che occasione. Muriel serve un pallone perfetto a Okaka, con la punta italiana che deve solo appoggiare in porta, ma subisce un miracoloso recupero di Sorensen che impedisce al pallone di entrare in porta. Un minuto dopo Muriel sfiora il palo con una bella conclusione dal limite dell’area. Al trentesimo minuto Okaka prova a sorprendere Gollini con un tacco volante, su suggerimento dalla sinistra di Regini, ma il pallone finisce dritto fra le braccia del giocane portiere gialloblù. Al 35° il Verona ha una grande chance, che però non riesce a sfruttare. Sugli sviluppi di un corner Pisano tenta una rovesciata a pochi passi dalla porta di Viviano, ma manca completamente lo specchio calciando a lato. Nel finale i timidi tentativi dei padroni di casa, vengono ben neutralizzati dalla difesa del Verona. Vedremo nella ripresa chi fra le due squadre avrà più fame di vittoria o se il risultato resterà bloccato anche nella ripresa sullo 0-0. MIGLIORE IN CAMPO  SAMPDORIA: DUNCAN  6,5 PEGGIORE IN CAMPO SAMPDORIA: ACQUAH 6 MIGLIORE IN CAMPO VERONA: GOLLINI 6,5 PEGGIORE IN CAMPO VERONA: NICO LOPEZ 5,5 (Paolo Zaza)



  PAG. SUCC. >