BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Dani Pedrosa/ News, operazione riuscita all'avambraccio: i tempi di recupero. Parla il medico (MotoGp, oggi venerdì 3 aprile 2015)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Dani Pedrosa (Infophoto)  Dani Pedrosa (Infophoto)

DANI PEDROSA OPERATO: INTERVENTO PER LA SINDROME COMPARTIMENTALE. LE PAROLE DEL MEDICO (MOTOGP NEWS, OGGI VENERDI 3 APRILE 2015) - Per capire meglio in che cosa consiste l'operazione cui è stato sottoposto oggi Dani Pedrosa, ci affidiamo alle parole del luminare che ha operato il pilota di MotoGp, il dottor Angelo Villamor: "L'intervento è stato complicato e aggressivo, abbiamo utilizzato tecniche di microchirurgia. E’ durato due ore ed è stato portato a termine sotto anestesia locale. Abbiamo esaminato la guaina muscolare che era ipertrofica e andava aperta e liberata. La fascia è stata dissezionata e rimossa dall’avambraccio. La crescita del volume del muscolo all'interno della fascia inelastica portava a una crescita della pressione nella sede, causando dolore per privazione di ossigeno, lo stesso che Dani provava all’avambraccio quando guidava". Villamor parla anche dei tempi di recupero, anche se da buon medico non si sbilancia troppo: "Ora terremo sotto controllo Dani per le prossime settimane per valutare il successo di questa operazione".

DANI PEDROSA OPERATO: INTERVENTO PER LA SINDROME COMPARTIMENTALE (MOTOGP NEWS, OGGI VENERDI 3 APRILE 2015) - Dani Pedrosa ha subito un intervento chirurgico all'avambraccio destro questa mattina a Madrid: l'operazione è stata eseguita dal dottor Angelo Villamor, chirurgo ortopedico e Direttore Medico di iQtra Medicina Avanzata. Il pilota spagnolo della Honda è stato sottoposto a questo intervento con l'obiettivo di risolvere la sindrome compartimentale (crescita eccessiva del muscolo rispetto alla membrana che lo contiene: clicca qui per saperne di più) che ormai da molti mesi affligge Pedrosa e che non era passata nemmeno con le terapia alle quali si era sottoposto Dani fino ad oggi, compreso un primo intervento. Il centauro della MotoGp si era sfogato al termine della gara di domenica scorsa in Qatar, un anonimo sesto posto, sottolineando che per lui era impossibile continuare a gareggiare in quelle condizioni. Dunque è stato inevitabile ricorrere a questa operazione che è durata più di due ore, “con il dottor Villamor fiducioso del suo successo”, come si può leggere nel comunicato diffuso dalla Honda. Si legge anche: “Pedrosa dovrebbe essere dimesso in poche ore, dopo che sarà confermato che la sua evoluzione post-operatoria è positiva. Il pilota visiterà il dottor Villamor regolarmente nelle prossime settimane per il check up e poi inizierà un programma di fisioterapia personalizzato. I tempi di recupero previsti sono 4-6 settimane, tuttavia il suo ritorno alle corse non sarà confermato fino a che il dottor Villamor non potrà determinare il successo dell'intervento”. Di certo dovrà saltare le gare previste ad Austin e in Argentina in questo mese e molto probabilmente anche al Gp di Jerez a inizio maggio: l'obiettivo potrebbe essere tornare a Le Mans in sella alla sua Honda Hrc momentaneamente affidata al collaudatore giapponese Hiroshi Aoyama.



© Riproduzione Riservata.