BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Monaco-Saint Etienne: i voti della partita (Ligue 1 25^giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lo Stade Louis II di Montecarlo, casa del Monaco (INFOPHOTO)  Lo Stade Louis II di Montecarlo, casa del Monaco (INFOPHOTO)

 

MONACO-ST.ETIENNE: I VOTI DEGLI OSPITI
RUFFIER : 6 Pulito nelle poche parate e nelle uscite che è chiamato a compiere. Non può nulla sul gol di Martial.
CLERC :5.5 Avere a che fare con Kurzawa e Carrasco non è semplice. Ha l'occasione di riscattarsi in pieno recupero quando tenta il gol dalla distanza di controbalzo che per poco non manda in Paradiso i tifosi del St Etienne. 
CATHERINE :6 Giganteggia su Berbatov per gran parte del match, ma non è in posizione perfetta in occasione del gol di Martial
PERRIN :5.5.Autore di buone chiusure durante la partita, anche lui non esegue i movimenti perfetti sul gol del Monaco.
TABANOU : 6.5 Ha il merito di limitare le sortite offensive di Carvalho e di servire l'assist decisivo per il gol di Erding
LEMOINE : 6.5 Grinta e aggressività al servizio della squadra. Tenta in un paio di occasioni la via del gol
DIOMANDE: 6.5 Motorino del centrocampo degli ospiti. Macina chilometri, decisivo in fase di interdizione e prezioso nelle ripartenze.
N'GUEMO :6 Recupera palloni e lotta in mezzo al campo. In continuo movimento. (Dal 77' BAYSSE 6. Entra per dare man forte alla difesa e ci riesce.)
MOLLO: 6 Alterna buone cose ad errori ingenui. Il suo ex pubblico non gli risparmia dei fischi ingenerosi al momento della sostituzione. (Dal 87' BRISON s.v.)
MONNET-PAQUET :5.5 Le sue accelerazioni non impensieriscono più di tanto Fabinho. Spesso fuori dal gioco. Assente.
ERDING : 7 Lotta su tutti i palloni. Fa a sportellate con Raggi e Wallace e al 62' trova il gol del vantaggio con una torsione di testa da rivedere. (Dal 79' VAN WOLFSWINKEL s.v.)
GALTIER : 6.5 Prepara bene la partita e vince la partita a scacchi con Jardim. Ha il solito demerito di non credere fino in fondo alla possibilità di vincere come dimostrano i cambi difensivi che fanno arretrare la squadra.

 

 

(Dario D'Angelo)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.