BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Cagliari-Lazio (risultato finale 1-3) info streaming e tv: Parolo chiude la gara. (Serie A, oggi sabato 4 aprile 2015)

Diretta Cagliari Lazio, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca sabato 4 aprile alle 15

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Lazio vince tre a uno a Cagliari, l'ultimo gol lo ha siglato Parolo da 35 metri con un tiro che ha sorpreso Brkic. I biancocelesti allungano sul Napoli e si pongono come unica squadra per il terzo posto in classifica. La Lazio corre tanto ma il Cagliari è stato in partita fino alla fine anche senza Diakité che è stato espulso nel corso della ripresa.

Sigla il gol del vantaggio della Lazio su rigore che porta in vantaggio i biancocelesti per due a uno. L'argentino è stato freddo la prima volta, mentre pochi minuti dopo ha sbagliato il rigore del possibile tre a uno cheh a portato anche all'espulsione di Diakité. Cagliari dunque in dieci contro una Lazio assatanata che vorrebbe chiudere subito il match.

Pochi minuti dall'inizio del secondo tempo e gol del pareggio del Cagliari con Marco Sau che raccoglie un pallone in area di rigore e batte Marchetti grazie al tocco decisivo di Mauricio. Il Cagliari quindi parte benissimo e mostra alla Lazio la voglia di andare a riprendere il match. Ora sarà sicuramente una partita spettacolare al Sant'Elia con due squadre che vogliono vincere.

L’arbitro ha fischiato pochi istanti fa la fine della prima frazione di gioco fra Cagliari e Lazio, con la gara attualmente ferma sul punteggio di 0 a 1. Al 38esimo minuto di gioco ospiti laziali di nuovo pericolosi: bella triangolazione Mauri-Parolo con l’ex Parma che tira, ma la sfera è intercettata da Rossettini. Al 42esimo risponde il solito M’Poku che calcia una punizione in maniera pregevole, con Federico Marchetti che è costretto a fare gli straordinari per salvare la propria porta. Null’altro da registrare in questo primo tempo di gara.

E’ passato da poco il trentesimo di gioco allo stadio Sant’Elia, con il match fra Cagliari e Lazio sul risultato di 0 a 1. Secondo quarto d’ora di gioco alquanto spezzettato a Cagliari, con più falli che azioni pericolose. Al 22esimo di gioco, a testimonianza di ciò, arriva il secondo giallo per gli ospiti laziali: dopo Parolo tocca a Mauricio per intervento scomposto ai danni dell’attaccante dei sardi, Marco Sau. Al 24esimo altra incursione di M’Poku che entra in area e fa partire il solito assist per i compagni, intercettato però da Dusan Basta. La rete del vantaggio della Lazio arriva al 31esimo minuto di gioco e porta la firma della stella tedesca Klose. 

Poco più di 15 minuti di gioco al Sant’Elia di Cagliari, con la sfida fra i rossoblu e la Lazio sul risultato di 0 a 0. La prima azione pericolosa del match arriva al sesto minuto di gioco ed è rossoblu: grande azione sulla destra di M’Poku che mette in mezzo un bel pallone su cui però si avventa Braahfield, spazzando via la palla. Al decimo minuto primo squillo della Lazio, e che squillo: Mauri colpisce a botta sicura davanti al portiere ma Brkic si oppone con un salvataggio miracoloso negando la gioia del gol al capitano biancoceleste. Al 15esimo primo giallo del match: ammonito Parolo per fallo su M’Poku. 

Ancora qualche minuto poi prenderà ufficialmente il via la sfida dello stadio Sant’Elia di Cagliari fra gli omonimi padroni di casa, e la Lazio di Stefano Pioli. In attesa che l’arbitro fischi il calcio d’inizio andiamo a vedere insieme le formazioni ufficiali del match, i 22 calciatori che scenderanno in campo. (4-3-3) - Brkic; Balzano, Rossettini, Diakitè, Avelar; Dessena, Crisetig, Joao Pedro; Farias, Sau, Cossu. All. Zeman. A disp. Colombi, Cragno, Murru, Pisano, Gonzalez, Capuano, Conti, Ekdal, Husbauer, M'Poku, Cop, Longo. (4-2-3-1) - Marchetti; Basta, de Vrij, Mauricio, Braafheid; Biglia, Parolo; Candreva, Mauri, Felipe Anderson; Klose. All. Pioli. A disp. Berisha, Strakosha, Novaretti, Cana, Cavanda, Pereirinha, Cataldi, Lulic, Ledesma, Onazi, Keita, Perea. 

Si affrontano oggi alle ore 15.00 il Cagliari di Zdenek Zeman e la Lazio di Stefano Pioli allo Stadio Sant'Elia, gara valida per la 29ma giornata di Serie A. Andiamo a vedere quale sarà la chiave tattica del match. I padroni di casa si disporranno in campo con il 4-3-2-1, mentre gli ospiti giocheranno con un offensivo 4-2-3-1. La fisicità del reparto offensivo biancoceleste che può contare dietro a Klose su Candreva, Mauri e lo strepitoso Felipe Anderson metterà in difficoltà il Cagliari che in difesa fa grandissima fatica. La retroguardia dei sardi è la peggiore del nostro campionato insieme a quella del Parma con 53 reti subite. Dovranno provare a raddoppiare nelle marcature preventive Joao Pedro ed Ekdal che da mezzali dovranno essere bravi soprattutto nella fase di copertura. La squadra di Pioli gioca in maniera molto offensiva, anche se con Parolo e Biglia ha un suo equilibrio. Certo è che se il Cagliari si mostrerà fragile dietro come fatto dall'inizio del campionato la partita potrebbe finire in goleada. 

Allo stadio "Sant'Elia" si affronteranno Cagliari e Lazio. I sardi condividono il diciottesimo posto in classifica con il Cesena e hanno totalizzato, finora, solo 21 punti, ottenendo appena 4 vittorie, 9 pareggi e 15 sconfitte. I laziali hanno raggiunto il terzo posto in classifica a 52 punti, frutto di 16 vittorie 4 pareggi e 8 sconfitte. Rispetto ai padroni di casa, gli ospiti hanno cercato nelle precedenti partite di tenere maggiormente il possesso palla (27'31'' a partita, in media, per la Lazio contro i 24'22 del Cagliari), favoriti da una maggiore precisione nei passaggi (66,4% di passaggi riusciti contro 64,8%) e da un numero maggiore di palle giocate (601,3 quelle giocate dai biancocelesti contro le 566,7 dei rossoblu). Tra le due squadre esistono grosse differenze nelle performance offensive, a partire dal numero di gol segnati a partita, in media pari a 1,8 per la Lazio e 1,2 per il Cagliari. La Lazio riesce a tirare più volte in porta (in media 6,1 volte a partita contro le 5 del Cagliari) e ad essere più pericoloso nelle azioni (percentuale di pericolosità nelle azioni pari al 56,7% contro il 46,9 degli avversari).

Nella partita delle ore 15 abbiamo selezionato i possibili protagonisti, come sempre uno per parte. Sfida delicata per entrambe, che lottano per obiettivi diversi ma allo stesso modo hanno bisogno di punti importanti. In questo momento è l’uomo in più del Cagilari. Aveva giocato poco nella prima epoca Zeman; è stato Zola a lanciarlo in campo dandogli fiducia, poi il boemo di ritorno lo ha trovato in forma e gli ha dato fiducia. Subito in gol contro l’Empoli con una prestazione straripante, è un giocatore che sa segnare e proporsi ma anche aggredire il portatore di palla avversario e difendere. La grinta di cui ha bisogno il Cagliari per salvarsi. Sarebbe facile dire Felipe Anderson, e allora nominiamo il terzino destro serbo che spesso e volentieri viene dimenticato - come Radu. Gli esterni della Lazio sono fondamentali per dare ampiezza alla manovra, creare sugli esterni quella superiorità che consente a Candreva e al già citato Felipe Anderson di avere spazi per infilarsi e soprattutto servono per fornire la giusta copertura. Basta, complice un infortunio, ci ha messo un po’ a carburare ma oggi è uno degli elementi imprescindibili di questa Lazio che sogna il secondo posto. 

Si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 4 aprile 2015, la partita della ventinovesima giornata di Serie A allo stadio Sant'Elia del capoluogo sardo, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per gli incontri pomeridiani del decimo turno del girone di ritorno alla vigilia di Pasqua, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla partita fra i rossoblù alla caccia di punti salvezza e i biancocelesti che vogliono continuare a volare verso la Champions League che verrà. Se siete tifosi della Lazio, ricordiamo che il canale tematico Lazio Style Channel (canale numero 233 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento di parte laziale.

Si gioca alle ore 15 di oggi pomeriggio la partita valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Al Sant’Elia va in scena una partita tra una squadra che sta cercando in tutti i modi di evitare la retrocessione e una che invece sogna in grande stile con il secondo posto - e la qualificazione diretta alla Champions League - a portata di mano. Cagliari-Lazio sarà diretta dall'arbitro Gianluca Rocchi della sezione AIA di Firenze. Se le premesse sono quelle dell’andata ci divertiremo: la Lazio aveva vinto 4-2 con un primo tempo da 3 gol, rischiando di farsi clamorosamente rimontare. Andando a guardare i precedenti scopriamo che le partite giocate in Sardegna sono 32 e il bilancio è più meno pari: 12 vittorie del Cagliari e 11 della Lazio, con nove pareggi. I primi anni di questa sfida sono stati completo appannaggio degli isolani, che hanno vinto sei partite consecutive prima di un doppio 0-1 a favore della Lazio; invece nelle ultime sei si registra una perfetta alternanza tra una vittoria rossoblu e una biancoceleste, lo scorso anno fu la Lazio a imporsi con i gol di Lulic e Keita Balde Diao.

Il pareggio non esce dal settembre 2005, ma anche qui le statistiche sono curiose: quel pomeriggio finì 1-1 e fu il quinto segno X consecutivo, da allora si sono giocate otto sfide e il pari non si è più visto. Zdenek Zeman, appena tornato sulla panchina del Cagliari, è un ex della sfida: ha allenato la Lazio per tre stagioni tra il 1994 e il 1997, con un secondo e un terzo posto, i quarti di finale di Coppa UEFA ma anche un esonero a gennaio della scorsa stagione. Dall’altra parte c’è Federico Marchetti: dopo due stagioni da titolare, nell’estate 2010 è diventato il terzo portiere perchè, messo sul mercato e non ceduto, aveva rilasciato una dichiarazione nella quale si diceva dispiaciuto di non essere approdato a Genova, facendo arrabbiare il presidente Cellino. La Lazio lo ha pagato 5 milioni di euro e da allora, tra alti e bassi, è il portiere titolare della squadra. 

Il Cagliari rischia seriamente di finire in Serie B. L’impatto di Gianfranco Zola è durato poco e dopo una serie di sconfitte è arrivato l’esonero; il presidente Giulini ha deciso di richiamare Zdenek Zeman che si è presentato con uno straordinario primo tempo contro l’Empoli, subendo però il gol del pareggio all’ultimo secondo. La settimana seguente è arrivata la sconfitta a San Siro contro il Milan; dal punto di vista del gioco il Cagliari ha ritrovato smalto ma concede ancora troppo difensivamente senza riuscire a fare troppo la differenza in attacco. La distanza rispetto alla quartultima in classifica (l’Atalanta) è aumentata anche se non in modo drastico, in più il Cesena ha effettuato l’aggancio e a questo punto il Cagliari deve iniziare a racimolare qualche punto utile se vuole evitare di finire nel campionato cadetto. Servirà qualche punto al Sant’Elia, dove però sono arrivate appena due vittorie (entrambe con Zola in panchina). La Lazio invece sta volando: con il 2-0 sul campo del Torino le vittorie consecutive sono diventate sei, meglio delle quattro di inizio stagione. Stefano Pioli ha trovato la formula giusta, un Felipe Anderson da sogno e tanta fiducia: forse la rosa della Lazio non è la più attrezzata tra quelle che lottano per il secondo posto ma la squadra si è compattata e gioca davvero bene, avendo superato anche i tanti infortuni nel corso dell’anno (soprattutto in difesa) e avendo ormai ripreso la Roma. Il derby arriva alla penultima e poi ci sarà il Napoli: due partite potenzialmente decisive, per questo Pioli spera di aver già chiuso in qualche modo i conti. In più la prossima settimana arriverà anche la semifinale di ritorno di Coppa Italia: è ancora possibile andare a giocarsi il titolo per la seconda volta nelle ultime tre stagioni. Ci aspetta una bella partita: il Cagliari ha ben poco da perdere e vorrà iniziare subito forte, alzando il baricentro e provando a segnare. Condizioni che la Lazio può sfruttare al massimo scatenando il suo contropiede. Non ci resta allora che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire allo stadio Sant’Elia: la diretta di Cagliari-Lazio, valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Cagliari-Lazio sarà trasmessa da Sky Calcio 3 (253) sul satellite, e su Premium Calcio 3 (373) sul digitale terrestre. Sul secondo flusso audio è disponibile la telecronaca tifosa di parte biancoceleste; inoltre chi volesse rimanere sintonizzato e aggiornato sulle partite che si giocano in contemporanea può rivolgersi ai programmi di Diretta Gol su Sky Supercalcio (numero 205) e Premium Calcio (numero 370) dove gli inviati sui campi si passano la linea per gli highlights in tempo reale. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; le due squadre in campo oggi mettono a disposizione i loro profili ufficiali, in particolare su Facebook e Twitter. per il Cagliari ci sono facebook.com/CAGLIARICALCIOOFFICIALPAGE e @CagliariCalcio, mentre i profili da consultare per la Lazio sono facebook.com/SSLazioOfficialPage e @OfficialSSLazio.