BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Palermo-Milan (risultato finale 1-2) info streaming e tv: i rossoneri espugnano il Barbera! (Serie A, oggi sabato 4 aprile 2015)

Diretta Palermo Milan, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca sabato 4 aprile 2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Grazie alle reti di Cerci e Menez, il Milan espugna il Barbera di Palermo e continua la sua scalata verso l'Europa League. I rossoneri hanno aperto le danze nel pritmo tempo con Cerci, agevolato da un errore di Sorrentino; nella ripresa i rosanero hanno pareggiato con Dybala direttamente su calcio di rigore. Nel finale c'ha pensato l'estro di Menez a siglare il definitivo 2-1 per gli uomini di Inzaghi. 

Quando siamo all'82' il risultato di Palermo-Milan è di 2-1 in favore dei rossoneri. Il Diavolo si è riportato in vantaggio grazie a un super gol di Jeremy Menez: il francese parte da centrocampo e si invola verso la porta difesa da Sorrentino. L'ex Psg non ha problemi a bucare il portiere avversario per il prezioso gol del sorpasso. La gara resta aperta a ogni risultato: il Palermo non demorde.   

Quando siamo al 71' di gioco il risultato di Palermo-Milan è di 1-1. I rosanero hanno trovato il pareggio grazie a un calcio di rigore trasormato da Dybala. Il neo entrato Belotti viene atterrato da Paletta: nessun dubbio per Doveri. Dagli undici metri l'attaccante rosanero non ha problemi a battere Diego Lopez. Partita riaperta.  

Quando siamo al 50' di gioco il risultato di Palermo-Milan è sempre di 1-0 in favore dei rossoneri. A inizio ripresa ospiti subito pericolosi con Menez che si fa vedere con un'accelerazione delle sue: il francese parte da centrocampo, entra in area e cerca Destro. Difesa rosanero che si salva in corner. Proprio in occasione di un calcio d'angolo, Paletta avrebbe l'occasione di colpire di testa: il tentativo del difensore termina però altissimo. 

All'intervallo Palermo-Milan si trova sul risultato di 1-0 in favore dei rossoneri. Gli uomini di Inzaghi si sono portati in vantaggio con Cerci al minuto 36': ripartenza fulminea degli ospiti con Abate bravo a servire Van Ginkel. L'olandese mette in mezzo dalla sinistra un rasoterra per Cerci. Sorrentino è in vantaggio ma al portiere sfugge la sfera che finisce sul corpo dell'esterno milanista. Gol fortunoso quanto decisivo per il club meneghino. Il Palermo risponde al 40' con Barreto che trova il gol del pareggio: azione però vana perché Rigoni, prima della ribattuta del centrocampista, è in chiaro fuorigioco.  

Quando siamo al 27' il risultato di Palermo-Milan è sempre di 0-0. Da segnalare un'occasione per parte: al 23' Quaison semina il panico sulla sinistra e lancia Dybala. L'attaccante supera Mexes che si aspetta l'uscita del proprio portiere ma Diego Lopez non si muove quindi l'argentino mette in mezzo per Vazquez che solissimo a centro area spedisce sul fondo. Il Milan risponde al 24' su azione di rimessa: Barreto sbaglia un facile tocco, Cerci si invola sulla destra e serve Destro. La deviazione volante dell'ex Roma non trova però lo specchio della porta. Partita vivace al Barbera. 

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Palermo-Milan è sempre di 0-0. La prima chance del match capita ai rossoneri: Barreto perde palla al limite dell'area, Destro recupera e calcia in porta. Sorrentino si distente e respinge: sul proseguo dell'azione Cerci raccoglie la sfera e rimette al centro ma questa volta la difesa del Palermo fa buona guardia e spazza via. 

Diretta Palermo-Milan: inizierà alle ore 15.00, fra pochi istanti, la sfida dello stadio Renzo Barbera di Palermo fra i rosanero e il Milan, match valevole per il 29esimo turno del campionato di Serie A 2014-2015. Nell’attesa che il direttore di gara fischi il calcio d’inizio, diamo uno sguardo alle formazioni ufficiali con i 22 giocatori che scenderanno in campo: PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 3 Rispoli, 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 7 Lazaar; 27 Rigoni, 28 Jajalo, 8 Barreto; 21 Quaison, 20 Vazquez; 9 Dybala. A disposizione: 1 Ujkani, 5 Milanovic, 10 Joao Silva, 14 Della Rocca, 15 Bolzoni, 18 Chochev, 19 Terzi, 22 Ortiz, 25 Maresca, 33 Daprelà, 54 La Gumina, 99 Belotti. Allenatore: Giuseppe Iachini. MILAN: 23 Diego Lopez; 20 Abate (cap.), 5 Mexes, 29 Paletta, 31 Antonelli; 21 Van Ginkel, 34 De Jong, 28 Bonaventura; 22 Cerci, 9 Destro, 7 Menez. A disposizione: 32 Abbiati, 66 Gori, 2 De Sciglio, 8 Suso, 11 Pazzini, 14 Albertazzi, 16 Poli, 19 Bocchetti, 25 Bonera, 33 Alex, 36 Mastalli. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Si affrontano oggi alle ore 15.00 il Palermo di Giuseppe Iachini e il Milan di Filippo Inzaghi allo Stadio Renzo Barbera, gara valida per la 29ma giornata di Serie A. Andiamo a vedere quale sarà la chiave tattica del match. I padroni di casa si disporranno con il 4-3-1-2, con Iachini che vuole sfruttare le difficoltà rossonere in difesa giocando per la prima volta con due punte, Dybala e Belotti, oltre a un trequartista agile, Vazquez. Dall'altra parte ci saranno i rossoneri che scenderanno in campo con il 4-3-3. La novità messa in campo dai rossoneri chiamerà a uno sforzo ulteriore in mezzo al campo De Jong e Poli, dovranno essere bravi a fare le due fasi. Davanti invece saranno importanti i movimenti di Bonaventura e Menez che possono spostare gli equilibri con le loro qualità offensive. Dall'altra parte c'è una difesa abituata a giocare alta e un centrocampo che dovrà fare sia filtro che serre veloce per propiziare le ripartenze. 

Allo stadio "Renzo Barbera" si affronteranno Palermo e Milan, divise da soli 3 punti in classifica. I siciliani occupano l'undicesimo posizione in classifica con 35 punti, maturati grazie a 8 vittorie, 11 pareggi e 9 sconfitte. Il Milan è ottavo con 38 punti, frutto di 9 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte. I dati sul possesso palla indicano una netta prevalenza dei rossoneri che, in media, tengono palla per 26'57'' contro i 23'44'' dei rosanero, sfruttando una maggiore precisione nei passaggi (la percentuale di passaggi riusciti per i lombardi è pari al 67,2%, contro il 63,2% delle aquile) e un maggior numero di palle giocate (585,2 per gli ospiti 545,5 per i padroni di casa). La netta superiorità rossonera nel possesso palla non è correlata ad una maggiore incisività in zona gol: analizzando i dati sulla fase offensiva, le due squadre mostrano un rendimento simile. Il Milan è riuscito a segnare 1,5 gol a partita in media, contro gli 1,4 del Palermo; l'indice di pericolosità degli ospiti è leggermente più elevato di quello dei padroni di casa (46,1 contro 45,8) ma i rosanero sono riusciti a tirare in porta in maniera leggermente superiore rispetto agli avversari (4,3 volte a partita contro 4,2). 

Si gioca alle ore 15 la partita dello stadio Barbera e allora noi andiamo subito a presentare i possibili protagonisti del match, un giocatore per squadra come al solito. Vediamo dunque chi potrebbe risultare decisivo in questo pomeriggio. Avrà gli occhi di tutti puntati addosso: l’esordio in Nazionale, la valutazione di 20 milioni fatta da Zamparini, l’attacco del Palermo che non segna da quattro partite. Lui ha 7 gol e 10 assist, dunque segna ma soprattutto fa segnare; dimostrazione evidente del fatto che se si accende può cambiare tutti gli orizzonti in casa rosanero, e di fronte al Milan può tornare a volare e far volare la sua squadra. Contro il Cagliari stava per segnare il suo primo gol con la maglia del Milan, ma Brkic l’ha ipnotizzato. Altra occasione: sembra in crescita rispetto a un inizio complicato e dopo la presunta lite con Inzaghi ha anche qualche quotazione in salita. Honda è stanco per il viaggio con la nazionale e dunque oggi potrebbe toccare a lui; dietro le punte, al fianco di Destro o largo a destra, per lui l’importante è giocare, segnare ed essere nuovamente decisivo nel nostro campionato.

Si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 4 aprile 2015, la partita della ventinovesima giornata di Serie A allo stadio Penzo Barbera della città siciliana, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per gli incontri pomeridiani del decimo turno del girone di ritorno alla vigilia di Pasqua, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla partita fra i rosanero che vogliono togliersi un'altra soddisfazione e i rossoneri che invece vogliono risalire posizioni. Se siete tifosi del Milan, vi ricordiamo che pure il canale tematico Milan Channel (canale numero 230 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida, con il commento ovviamente di parte milanista. 

Lo stadio Renzo Barbera ospita oggi pomeriggio alle ore 15 la partita valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sono due squadre separate da tre lunghezze in classifica: 35 i punti del Palermo, 38 quelli del Milan. Palermo-Milan sarà diretta dall'arbitro Daniele Doveri, della sezione AIA di Roma 1. Gli obiettivi però sono diversi: se ai rosanero la situazione sta benissimo così perchè la salvezza è di fatto archiviata, per i rossoneri si puntava decisamente più in alto e cioè all’ingresso in Europa League, magari anche al terzo posto per il playoff di Champions. Un traguardo che adesso sarà difficile da raggiungere: troppi i punti persi per una squadra che non ha mai vinto tre partite consecutive in questa stagione e che solo in due occasioni ne ha vinte due consecutivamente.

All’andata il Palermo aveva sbancato San Siro per 2-0, iniziando a volare e certificando le difficoltà del Milan; non è però la prima volta in cui i siciliani si dimostrano un osso duro per il Diavolo. Il Palermo infatti ha tre vittorie casalinghe contro il Milan negli ultimi cinque campionati di Serie A: un 3-1 del 2008-2009, lo stesso risultato nella stagione seguente e un 1-0 nel 2010-2011. Tre vittorie consecutive, una serie spezzata solo nell’anno seguente quando il Milan si era imposto al Barbera per 4-0. Nel 2012-2013 le cose non sono però cambiate: nonostante il Palermo fosse andato incontro alla retrocessione, contro il Milan era riuscito a portarsi in vantaggio per 2-0 e aveva comunque imposto il pareggio (2-2) ai rossoneri. Tra i doppi ex di questa partita va ricordato Antonio Nocerino: il centrocampista è passato al Milan dal Palermo nell’estate 2010, sembrava un colpo secondario e invece a sorpresa i gol erano stati addirittura 10 per un giocatore che fino a quel momento (e anche in seguito) non aveva certo il tiro in porta come caratteristica principale. C’è anche Marco Amelia, che al Milan è stato secondo mentre a Palermo ha vissuto una stagione da titolare (al termine della quale si è trasferito proprio a Milanello). 

Il Palermo è in flessione. Non vince da cinque partite: due pareggi e tre sconfitte. Soprattutto, un attacco entusiasmante guidato da Franco Vazquez e Dybala è rimasto a secco nelle ultime quattro partite, certificando che il grande ritmo tenuto tra fine ottobre e inizio febbraio è stato in qualche modo pagato. A Beppe Iachini va comunque bene così: la salvezza è ormai archiviata e qualche incidente di percorso ci può anche stare, e va comunque ricordato che l’ultima vittoria è stata contro il Napoli. Se non altro per la società Palermo è arrivata un’altra bella soddisfazione dalla Nazionale, con la convocazione di Franco Vazquez. Il Milan il giusto ritmo non lo ha mai trovato: arriva dalla vittoria contro il Cagliari, che però è soltanto la terza nel girone di ritorno dove sono arrivati tre pareggi e tre sconfitte. Un rendimento che molto probabilmente costerà ai rossoneri l’Europa; due stagioni consecutive senza le coppe internazionali sono un passivo grave per una società come il Milan, che sa molto bene di dover ripartire da un progetto stabile il prossimo anno ma intanto vuole provare a chiudere al meglio questo campionato, rimasto l’unico obiettivo dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia (per mano della Lazio). Fuori casa il Milan ha vinto appena due volte, e si tratta di affermazioni che risalgono a settembre e ottobre: da allora i rossoneri sono riusciti soltanto a pareggiare, e sono caduti in quattro occasioni. Per il momento Filippo Inzaghi rimane in panchina, ma per il prossimo anno si sono già fatti tanti nomi per la sua sostituzione; segno che ancora una volta un progetto solido non c’è. Per il momento a noi non resta che metterci comodi e dare la parola al campo per stare a vedere quello che succederà al Barbera in una partita che si preannuncia molto interessante e delicata; la diretta di Palermo-Milan, valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare… 

La diretta tv di Palermo-Milan sarà trasmessa da Sky Sport 1 (201) e Sky Calcio 1 (251) sul satellite, e su Premium Calcio 1 (371) e Premium Calcio HD (370) sul digitale terrestre. Sul secondo flusso audio è disponibile la telecronaca tifosa di parte rossonera; inoltre chi volesse rimanere sintonizzato e aggiornato sulle partite che si giocano in contemporanea può rivolgersi ai programmi di Diretta Gol su Sky Supercalcio (numero 205) e Premium Calcio (numero 370) dove gli inviati sui campi si passano la linea per gli highlights in tempo reale. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; le due squadre in campo oggi mettono a disposizione i loro profili ufficiali, in particolare su Facebook e Twitter. per il Palermo ci sono facebook.com/palermocalcioit e @palermocalcioit, mentre i profili da consultare per il Milan sono facebook.com/ACMilan e @acmilan.