BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Bundesliga/ News, risultati e classifica 27^ giornata: Lewandowski decide nella "sua" Dortmund, Bayern senza avversari (oggi, 6 aprile 2015)

Pubblicazione:

Robert Lewandowski (infophoto)  Robert Lewandowski (infophoto)

BUNDESLIGA NEWS: RISULTATI E CLASSIFICA DOPO 27 GIORNATE - Sono 21 le reti nel 27°turno di Bundesliga, che ha visto il Bayern Monaco tornare alla vittoria contro il Borussia Dortmund dopo lo scivolone interno di due settimane fa. 
Delle 19 reti ben 11 sono state messe a segno da Wolfsburg, Borussia Monchegladbach e Leverkusen, che si sono confermate come le prime tre dietro il team di Guardiola. Nella zona bassa della classifica da segnalare il colpo del Friburgo, che vincendo in casa contro il Colonia si è tirato per ora fuori dalla zona retrocessione, dove invece sono sempre più impelagate Stoccarda e Amburgo. Tra i protagonisti di giornata c'è il terzino del Wolfsburg, l'elvetico Rodriguez, autore di 2 dei 3 goal con cui la sua squadra ha battuto lo Stoccarda, mentre delude Firmino nelle file dell'Hoffenheim, travolto in casa dal Monchegladbach.

La rincorsa del Dortmund a un posto in Europa League subisce un brusco stop: dopo 17 punti nelle ultime 7 partite, bottino che ha permesso di allontanare lo spettro della retrocessione e di arrivare a -5 dalla "zona Europa", è arrivata la sconfitta interna contro il Bayern Monaco, che due settimane fa aveva perso per 2 a 0 in casa contro il Monchegladbach. A decidere il match, che ha consentito al Bayern di salire a 67 punti, mantenere 10 punti di vantaggio sul Wolfsburg e di continuare a veleggiare tranquillo verso il 25°titolo della sua storia è stato il classico goal dell'ex: al 36° del primo tempo ha segnato Lewandowski, giunto così al 14°centro in 26 presenze in campionato. La sconfitta ha lasciato il Dortmund a 33 punti, ma nulla è compromesso per l'Europa League: Augusta e Schalke 04 hanno infatti pareggiato per 0 a 0, salendo rispettivamente a 39 e 40 punti. Per entrambe è la terza partita senza vittorie e anche se il loro calendario è meno complicato di quello del Dortmund, i ragazzi di Klopp possono sperare ancora di agganciare il treno europeo.

Dietro il Bayern Monaco il Wolfsburg, reduce dall'amaro pareggio con il Magonza, ha vinto 3 a 1 contro lo Stoccarda, che dopo l'exploit contro il Francoforte è tornato nella sua dimensione abituale, quella di ultima forza del campionato. I prossimi avversari del Napoli hanno avuto in Rodriguez il bomber di giornata: il difensore elvetico ha segnato al 41° e al 65°, su calcio di rigore e punizione. In mezzo ai suoi due goal c'è stato il pari di Harnik al 44°, mentre a chiudere il match è stato l'ex Schurrle al 76°. Unica nota stonata è stata l'assenza dal tabellino dei marcatori di Dost, che non segna ormai da 7 turni.

A -7 da Dost e compagni si conferma il Borussia Monchegladbach, che centra la quinta vittoria nelle ultime sette gare, la terza consecutiva. 1 a 4 il risultato finale, con l'Hoffenheim che era anche andato in vantaggio dopo 17' con Schipplock, prima di subire tre reti in 15 minuti. Al 26° ha pareggiato Kruse su calcio di rigore (8°centro per lui in campionato), mentre al 31° e al 36° c'è stata gloria per Herrmann e Raffael. Il primo ha poi segnato il goal del 4 a 1 finale al 6° della ripresa, arrivando così in doppia cifra in campionato. Per l'Hoffenheim la sconfitta è stata senza dubbio pesante, ma l'Europa League rimane sempre possibile a -2 dall'Augusta. Se Herrmann e compagni stanno volando, il Leverkusen non sta a guardare e rimane a -2 dal terzo posto grazie alla vittoria casalinga sull'Amburgo, alla terza sconfitta di fila e che invece rimane terzultimo e vede la salvezza allontanarsi di un punto, visto il pari dell'Hannover 96 in casa dell'Eintracht Francoforte: ora la squadra dell'ex napoletano Behrami, nobile decaduta del calcio teutonico, che ha totalizzato 2 punti nelle ultime 7 gare con 18 goal al passivo, ha 25 punti contro i 28 del'Hannover 96. Il Leverkusen è andato avanti già al 7° grazie a Castro su suggerimento di Bellarabi e ha chiuso i conti con una doppietta di Kiessling al 44° del primo tempo e all'11° della ripresa. A calare il poker è stato ancora Castro, sette minuti dopo il 3 a 0 di Kiessling.

E la situazione per l'Amburgo si è fatta ancora più complessa dopo questo turno, con le vittorie di Friburgo ed Herha Berlino negli scontri diretti contro Colonia e Paderborn e il pari dell'Hannover 96 in casa dell'Eintracht Francoforte di cui si è detto prima. Il Friburgo, che prima di questo turno aveva 25 punti come l'Amburgo, ha vinto contro il Colonia, centrando il secondo successo di fila e portandosi a 28 punti, a meno 2 proprio dalla squadra che lanciò Podolski e che ha vinto solo 2 delle ultime 10 gare. A decidere il match è stato Frantz al 37°. Un deciso balzo in avanti verso la salvezza l'ha fatto l'Hertha Berlino, che dopo il colpo del turno precedente in casa proprio dell'Amburgo, ha regolato tra le mure amiche il Paderborn, sempre più penultimo a 24 punti e che ha raccolto la 7°sconfitta nelle ultime 10 gare: la favola della matricola che si era trovata anche in testa al campionato dopo le prime tre giornate ha ormai i contorni di un incubo. Il match si è deciso nella ripresa e a dare alla squadra della capitale 3 punti pesantissimi che la lanciano a +7 sulla zona retrocessione sono state le reti di Stocker al 68° e di Schulz a 2'dalla fine. Sorride, come detto, anche l'Hannover 96, che dopo essere andato sotto 2 a 0 in casa dell'Eintracht Francoforte per i goal di Madlung al 27° e di Aigner al 9° della ripresa, ha trovato il pareggio grazie alle reti di Marcelo al 68° e di Ya Konan a 8'dalla fine ed è salito a 28 punti come il Friburgo e ha ora 3 lunghezze sull'Amburgo. Per l'Eintracht, che insegue un posto in Europa è un'occasione persa visto il pari tra Augusta e Schalke 04. Infine, pareggio per 0 a 0 tra Werder Brema (che arriva così a 35 punti) e Magonza (per cui ora i punti sono 31).

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI DELLA 27ESIMA GIORNATA E LA CLASSIFICA DI BUNDESLIGA 2014-2015



  PAG. SUCC. >