BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Ligue 1/ News, risultati e classifica 31^: il PSG vince a Marsiglia e resta in vetta (oggi, 6 aprile 2015)

Ligue 1 news, risultati e classifica dopo la 31esima giornata: il Marsiglia perde in casa lo scontro diretto contro il Psg, fatale l'autorete di Morel che regala il successo ai parigini.

Il Psg festeggia la vittoria sul campo del Marsiglia (infophoto) Il Psg festeggia la vittoria sul campo del Marsiglia (infophoto)

La 31° giornata di Ligue 1 era attesa per lo scontro al vertice tra Marsiglia e PSG: al termine di una partita spettacolare Ibra e compagni hanno espugnato il Velodrome per 3 a 2 e si sono ripresi la vetta, occupata per una notte dal Lione, e spedito la squadra di Bielsa a -5. Tra gli altri risultati c'è da segnalare il rallentamento del Monaco, frenato dal Saint Etienne e le vittorie di Bordeaux e Montpellier, che così come il Saint Etienne sono ancora in corsa per l'Europa. Nei bassifondi della classifica il Metz ha vinto lo scontro diretto con il Tolosa e spera, visti anche i crolli di Lorient e Reims, mentre il Caen con il colpaccio di Nantes fa un balzo importante verso la salvezza. Tra i protagonisti positivi della giornata vi è Maiga, che ha trascinato il Metz con una tripletta, mentre tra i negativi si sono purtroppo i tifosi del Marsiglia, protagonisti di una fitta sassaiola verso il bus del PSG. Ma vediamo nel dettaglio i match della 31°giornata, in cui i goal sono stati ben 39.

Monaco e Saint Etienne venivano da 3 vittorie di fila: motivo per cui il match era molto atteso, con gli ospiti che avevano l'obiettivo di sorpassare i monegaschi al quarto posto. Il Monaco dal canto suo voleva vincere per continuare la caccia al terzo posto che significa preliminari di Champions. Alla fine ne è uscito un pari che accontenta di più i padroni di casa, che ora sono a -3 dal Marsiglia con una partita in meno. A passare in vantaggio è stato infatti il Saint Etienne, che ha gelato il Principato al 62° con Erding. La gioia è durata però lo spazio di 6 minuti, il tempo per Martial di rimettere le cose a posto.

E'stata quindi la volta del Lione, che dopo lo scivolone contro il Nizza ha ritrovato la vittoria contro il Guingamp, sconfitto per 3 a 1 tra le mura amiche. Il Lione è così salito a 61 punti, rimanendo a -1 dal PSG e aumentando a 4 punti il vantaggio sul Marsiglia. Il Guingamp invece è rimasto fermo a 39 punti e il vantaggio sulla zona retrocessione è sempre rassicurante, essendo di 7 punti. Il Lione ha chiuso la gara tra il 26° e il 39°, grazie alle reti di Fekir e Lacazette, giunti rispettivamente a 12 e 24 goal in campionato. Al quarto d'ora della ripresa è arrivato lo 0 a 3 di N'Jie e 20'dopo il goal della bandiera dei padroni di casa, con Beauvue, al 12°centro stagionale.

Tra chi lotta per l'Europa hanno vinto Bordeaux, Montpellier e Lilla. I girondini si sono confermati sesti in campionato grazie alla vittoria casalinga contro il Lens, che ha consentito loro di salire a 51 punti. Tuttavia il Lens, giunto alla sesta sconfitta nelle ultime sette gare e ora ultimo con 25 punti, ha venduto cara la pelle: il vantaggio del Bordeaux è arrivato solo all'81° ed è durato lo spazio di cinque minuti, perchè Chavarria ha impattato per il Lens, che si è poi arreso al 93° davanti al goal di Belay.
Il Montpellier è a sua volta salito a 48 punti dopo la vittoria interna sul Bastia, rimasto invece fermo a 37 punti e con un margine di 5 lunghezze sul terzultimo posto. Gli ospiti erano adanti avanti con Sio al 35°, ma poi due rigori hanno permesso al Montpellier di ribaltare il match: a segno sono andati Barrios al 65° e Mounier 7'dopo. Il goal che ha chiuso il match è arrivato al 90°per opera di Sanson.
Come detto ha vinto anche il Lille, che però con i suoi 44 punti non ha troppe possibilità di arrivare in Europa League. Per il Reims invece è arrivata la terza sconfitta di fila e la zona retrocessione è sempre troppo vicina: solo tre sono infatti i punti di vantaggio sul terzultimo posto, occupato al momento dal Tolosa. Il Lille ha vinto grazie alle reti di Corchia al 18°, di Origi al 48° (settimo centro in Ligue 1 per il giovanissimo centravanti belga) e di Roux al 27° della ripresa. Nel mezzo c'è stato il goal di De Preville per il Reims, al 7° del secondo tempo.

Spostando lo sguardo proprio alla "zona retrocessione", due sono i risultati molto importanti: il primo è la vittoria del Metz nello scontro diretto con il Tolosa, alla quarta sconfitta nelle ultime sei partite: solo la contemporanea sconfitta casalinga del Lorient non ha reso questo stop catastrofico. Dal canto suo il Metz è ancora in una situazione difficilissima, come si può evincere dalla classifica, ma ad ogni modo quella ottenuta è una vittoria che fa morale e che potrebbe spingerlo all'impresa: protagonista di giornata è stato Maiga che con tre reti (al 25°, 45° e 54°) ha ribaltato lo 0-1 iniziale di Ben Yedder e reso vano il goal al 90° di Doumbia.
Come detto, ha perso anche il Lorient, annichilito per 3 a 0 tra le mura amiche da un Rennes, che salito a 42 punti è ormai salvo: il match dopo 50' era già chiuso grazie alle reti di Mexer, Armand e Doucoure.
Sempre per quanto concerne la corsa salvezza, mentre Nizza ed Evian si sono divise la posta pareggiano 2 a 2 e salendo rispettivamente a 38 e 36 punti, il colpo lo ha fatto il Caen, che ha vinto a Nantes con un goal al 92° di Lemar, dopo aver impattato all'80° con Sala, che su rigore aveva risposto al vantaggio dei padroni di casa con Bedoya all'11°. Il Caen è così salito a 38 punti, raggiungendo proprio il Nizza e scavalcando l'Evian: per tutte e tre la salvezza non è ancora raggiunta, ma appare più vicina.

L'ultimo incontro della giornata è stato il "big-match" tra Marsiglia e PSG: gli uomini di Bielsa sono andati avanti due volte con Gignac (18 reti con stasera, una in più di Ibra), in rete al 30° e al 43°, dopo il pari di Matuidi al 35°, ma nella ripresa il PSG ha fatto suo il match con le reti di Marquinhos al 49° e approfittando di una autorete di Morel 2'dopo.