BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Lazio-Roma Primavera: orario diretta tv, quote, ultime novità (Coppa Italia 2014-2015, finale di ritorno)

Probabili formazioni Lazio-Roma Primavera: orario diretta tv, quote, ultime novità (Coppa Italia, finale di ritorno). Ecco le ultimissime sul derby della capitale in programma questa sera

Roma Primavera (Infophoto)Roma Primavera (Infophoto)

A partire dalle ore 18.15 di questa sera, in diretta dallo stadio Olimpico di Roma, di scena la finale di ritorno della Coppa Italia Primavera 2014-2015, il big match fra la Lazio e la Roma, classico derby capitolino. Le due squadre si stanno sfidando in Serie A (biancocelesti secondi, ma giallorossi distanziati di un punto al terzo posto), e fra poche ore anche i loro alter-ego più giovani si daranno battaglia sul campo. All’andata ha avuto la meglio la Roma allenata da De Rossi, che ha vinto il primo set con il risultato di una rete a zero, grazie al gol vittoria firmato Verde, giovane talento giallorosso che ha già presenziato in prima squadra quest’anno. De Rossi ha comunque messo in guardia i suoi e nelle scorse ore ha mandato un sms ai propri giocatori: «Il vantaggio? A me interessa che non cambi l’atteggiamento della mia squadra, non penso alle contromosse o ai cambiamenti che faranno gli avversari».

Lazio-Roma Primavera sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 18.15 sui canali Rai, e precisamente su Rai Sport 1.

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Betflag, la Lazio è la favorita del match con il segno 1 dato a 2,25, contro il successo giallorosso dato a 2,90. Il pareggio, invece, è quotato a 3,30, segno quindi meno probabile.

Per la gara in programma questa sera alle ore 18.15, l’allenatore della Primavera laziale, Simone Inzaghi, dovrebbe confermare di fatto l’11 della scorsa settimana, seppur sconfitto per uno a zero. Buone notizie dall’infermeria visto che Pace e Seck, usciti un po’ malconci dopo il derby della scorsa settimana, sono al 100%, e saranno quindi a disposizione del mister. Spazio quindi ad un 4-3-3 con Guerreri a curare la porta, retroguardia a quattro composta da Pollace sulla destra, e Seck sul versante mancino, mentre in mezzo ci sarà la coppia di centrali formata da Mattia e Prce. A centrocampo, Pace in cabina di regia con Murgia e Verkaj nei ruoli di interni. Infine il tridente d’attacco, dove Tounkara sarà il pilastro centrale, con Palombi e Oikonomidis a supporto.

Così come Inzaghi, anche Alberto De Rossi dovrebbe puntare sullo stesso undici sceso in campo la scorsa settimana. Out il solo Adamo per problemi fisici, mentre per il resto tutti a disposizione. Ipotizzabile un 4-3-3 con Marchiagini in porta, retroguardia con Capradossi e Calabresi nel ruolo di centrali, con Paolelli terzino destro e Sammartino sul versante mancino. A centrocampo, Pellegrini con il pallino del gioco, spalleggiato dai due interni Machin e D’Urso. Infine l’attacco, dove Ferri giocherà in mezzo al tridente, con l’eroe dell’andata, Verde, esterno di destra, e sulla sinistra il nazionale paraguaiano Sanabria, quest’ultimo in vantaggio su Vestenicky.