BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Parma-Napoli (risultato finale 2-2): Mirante chiude la porta, partenopei bloccati sul pari (10 maggio 2015, Serie A 35^giornata)

Diretta Parma Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio Tardini, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Occasione persa per la squadra di Rafa Benitez che nel secondo tempo le ha provate tutte ma è andata a sbattere più volte su Mirante. All'uscita dal campo brutte parole tra lo stesso portiere del Parma e Higuain, litigio che ha creato qualche tensione tra i giocatori senza però sfociare in episodi eclatanti. La classifica vede il Parma salire a 17 punti e sempre in ultima posizione, il Napoli invece si porta a quota 60 che significa meno 4 dalla Roma seconda e meno 3 dalla Lazio terza (biancocelesti di scena questa sera contro l'Inter). Nella prossima giornata il Parma il Parma giocherà a Firenze mentre il Napoli riceverà il Cesena già retrocesso. 

Al 72' arriva il pareggio degli ospiti. L'autore del gol è Dries Mertens, a segno per la quarta volta in questo campionato: l'esterno belga è bravo a liberarsi di Cassani entrando in area dalla sinistra e a trafiggere Mirante con un bel destro angolato rasoterra. Napoli che poco dopo ha dovuto sostituire Inler per un problema muscolare: al suo posto dentro David Lopez.

Higuain pericoloso al 65'; sul cross da sinistra di Mertens El Pipita riesce a controllare e girare verso la porta, il portiere Mirante respinge e poi blocca il successivo tap-in di testa del numero 9 avversario. Con il passare dei minuti aumentano le occasioni per i partenopei: prima Gabbiadini chiama Mirante alla grande deviazione in angolo, poi Albiol gira di testa un controcross di Inler mancando lo specchio della porta di pochissimo, con Mirante fermo immobile.

Nei primi minuti del secondo tempo i partenopei hanno effettuato la prima sostituzione. Fuori Duvan Zapata leggermente claudicante e dentro José Callejon, con Gabbiadini che passa quindi nel ruolo di punta centrale. Napoli che cerca di attaccare e al 55' trova quasi la rete del 2-2: molto bravo Mirante e rialzarsi in tempo per bloccare con l'aiuto del palo il tap-in ravvicinato proprio di Callejon, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Poco dopo dentro anche Gonzalo Higuain al posto di Gargano: partenopei super offensivi.

Gli emiliani sono tornati in vantaggio al 34' minuto. Primo gol in campionato per Cristobal Jorquera: il centrocampista cileno ha lasciato partire un siluro di destro con effetto ad uscire, traiettoria potente ma non molto angolata che ha tuttavia superato il portiere Andujar, parso anche in questo caso non del tutto irreprensibile. Al termine del primo tempo il risultato è quindi 2-1 per il Parma: punteggio che si può consideraste meritato, il Napoli non è riuscito ad attaccare con la giusta efficacia.

Dopo il gol subito i partenopei hanno avanzato il proprio baricentro. E' stato molto bravo Feddal a sventare un cross basso di Gabbiadini dal lato destro dell'area, me il portiere gialloblù Mirante non è stato chiamato ad interventi straordinari. Parma che si mantiene compatto, il Napoli sta cercando di guadagnare altro campo. E al minuto di gioco numero 28 raggiunge il pareggio: assist di Hamsik per Gabbiadini, smarcato nel lato destro dell'area, e tocco rasoterra vincente dell'attaccante partenopeo che sale a quota 14 in classifica marcatori (7 gol con la Sampdoria ed altrettanti con il Napoli).

Al 9' minuto di gioco i padroni di casa sono passati in vantaggio. Calcio d'angolo dalla bandierina di sinistra: cross in mezzo all'area dove il portiere Andujar esce a vuoto, nella mischia il più lesto è Raffaele Palladino che mette dentro. Gol meritato per il Parma che ha cominciato meglio, con un atteggiamento più aggressivo e propositivo rispetto al Napoli.

Di seguito le formazioni ufficiali con le scelte dei due allenatori per i rispettivi undici titolari. Nel Parma c'è Palladino in attacco, il Napoli risponde con Duvan Zapata. Mirante, Cassani, Lila, Mendes, Mauri, Palladino, Gobbi, Nocerino, Varela, Feddal, Jorquera In panchina: Bertozzi, Iacobucci, Ghezzal, Lucarelli, Galloppa, Costa, Lodi, Mariga, Haraslin, Broh, Esposito, Coda Allenatore: Roberto Donadoni Andujar, Strinic, Henrique, Mertens, Hamsik, Gabbiadini, Koulibaly, Albiol. Gargano, Inler, Zapata In panchina: Rafael, Colombo, Britos, Callejon. Jorginho, Higuain, Maggio, Mesto, David Lopez, Insigne, Ghoulam Allenatore: Rafael Benitez Arbitro: Piero Giacomelli (sezione di Trieste)

Il club di Benitez sta lottando per il terzo posto che è distante quattro punti per questo chiederà punti al Parma di Donadoni che in settimana ha perso anche Belfodil che ha rescisso il proprio contratto con i ducali. Situazione di emergenza per Donadoni che è ormai abituato, l'ex c.t. italiano giocherà con i 4-3-3 con Coda centravanti e accanto a lui Ghezzal e Varela. Solito 4-2-3-1 per il Napoli, intrigante la sfida sulle fasce dei due club che cercheranno di avere la supremazia territoriale per puntare ai tre punti ma non sarà facile per il Parma trovare un punto contro un Napoli che non vuole perdere più terreno in campionato.

Diretta Parma-Napoli: allo stadio Tardini si sfidano Parma e Napoli per la 35^ giornata di Serie A. I gialloblu sono ultimi in classifica, e ormai matematicamente retrocessi, con 16 punti frutto di 6 vittorie, 5 pareggi, 23 sconfitte e 7 punti di penalizzazione inferti dalla Federazione. Il Napoli vive tutt'altra situazione: è quarto in classifica con 59 punti figli di 17 vittorie, 8 pareggi e 9 sconfitte. Così come suggerisce la classifica, il confronto tra Parma e Napoli appare impari anche dal punto di vista delle statistiche. Gli emiliani hanno una media realizzativa di 0.8 gol a partita, con il Napoli di gran lunga più prolifico a quota 1.8. Supremazia partenopea anche per quel che riguarda il possesso palla (27':38" contro 23':24"), e i calci d'angolo, con 6.5 tiri dalla bandierina a partita calciati dagli azzurri, e 3.9 dai gialloblu. Da sottolineare il dislivello riguardante il dato della pericolosità, con la formazione di Benitez capace di toccare il 58.8%, contro il 37.6% della compagine guidata da Roberto Donadoni. 

Diretta Parma-Napoli: ecco i protagonisti possibili della sfida dello stadio Tardini di Parma fra gli omonimi padroni di casa e il Napoli, partita che si giocherà oggi alle ore 18.00, valevole per la 35esima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. PROTAGONISTA PARMA: MAURI. Confidiamo nelle qualità e nella voglia di giocare, nonostante tutto, del giovane talento argentino del Parma, José Mauri. Il 18enne centrocampista offensivo proverà a mettersi in mostra di fronte al Napoli, fra le squadre che lo seguono per la prossima estate. PROTAGONISTA NAPOLI: HIGUAIN. La voglia gol di Gonzalo Higuain è nota a tutti, e di certo non avrà pietà questa domenica nonostante l’avversario sia già matematicamente retrocesso. A nostro avviso il Pipita sarà il protagonista assoluto della partita del Tardini, e già si sente aria di goleada. 

Diretta Parma-Napoli: si gioca alle ore 18.00 il primo posticipo della trentacinquesima giornata di Serie A allo stadio Ennio Tardini della città emiliana. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i gialloblù ormai retrocessi e gli azzurri, alla caccia dei tre punti per rilanciare le ambizioni di raggiungere il terzo posto, necessario per accedere tramite il campionato alla prossima Champions League. 

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 18, allo stadio Tardini, la partita valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 e che sarà diretta dall'arbitro Piero Giacomelli della sezione di Trieste. Una partita che ormai conta soltanto per il Napoli, ancora in piena corsa per il terzo posto: i partenopei hanno 59 punti ed entrando in questa giornata ne dovevano recuperare 4 alla Lazio, con cui giocheranno lo scontro diretto (in casa) all’ultima giornata. Sono invece 5 i punti di ritardo dalla Roma; anche entrare direttamente in Champions League è possibile, e qui le opportunità sono doppie perchè c’è una semifinale di Europa League da completare e si potrebbe vincere il trofeo internazionale, da quest’anno porta diretta sulla Champions.

Il Parma è già retrocesso: a nulla sono serviti orgoglio e professionalità dei giocatori rimasti, la situazione di classifica era disperata e la Serie B è una realtà Senza la penalizzazione i ducali sarebbero tecnicamente ancora appigliati alle ultime giornate, ma cambierebbe poco. I precedenti giocati a Parma sono 20: la metà delle vittorie appartiene ai gialloblu, 7 partite le ha vinte il Napoli mentre i pareggi sono 3. Si è registrata lo scorso anno, a inizio aprile, l’ultima vittoria del Parma: lanciata verso la qualificazione in Europa League (poi cancellata), la squadra gialloblu aveva vinto 1-0 con un gol di Parolo mettendo fine a un digiuno di successi che durava da 13 anni (un netto 4-0). Il Napoli ha espugnato il Tardini per l’ultima volta nel gennaio 2013: Hamsik e Cavani avevano fatto meglio dell’autorete di Paolo Cannavaro.

Il pareggio invece non esce dal novembre 2009: 1-1 con un rigore di Nicola Amoruso che aveva impattato il gol di Denis. Abbiamo già nominato tanti doppi ex: lo sono infatti Cannavaro (anche il fratello Fabio) e Amoruso. Roberto Donadoni, attuale allenatore del Parma, è stato a Napoli: arrivò a marzo 2009 ma durò solo fino all’ottobre seguente con più sconfitte che vittorie. Vanno ricordati anche i centrocampisti Massimo Crippa, Walter Gargano (ha giocato in prestito a Parma) e Alain Boghossian, mentre Antonio Mirante e Raffaele Palladino, entrambi di origini napoletana, non hanno mai indossato la maglia azzurra nella loro carriera. 

Il girone di ritorno del Parma è stato comunque positivo, considerate le possibilità: a febbraio sembrava che i ducali non riuscissero nemmeno a chiudere il campionato per i debiti accumulati, poi il tribunale ha nominato due curatori fallimentari e l’esercizio provvisorio e da lì è partita una serie di risultati comunque accettabile, fatta di tre vittorie e quattro pareggi. Ovviamente un ruolino di marcia da 13 punti non sarebbe comunque stato sufficiente per salvarsi, ma quando si analizza la stagione del Parma non si può prescindere da quanto accaduto fuori dal campo, non si può non tenere conto dell’esodo dei tanti giocatori a gennaio (Felipe, Paletta, Rispoli, Cassano, poi anche Cristian Rodriguez) e di un destino segnato che avrebbe anche potuto portare alla rassegnazione durante le partite. Così non è stato e va dato atto ai giocatori di aver messo in campo tutto quello che avevano, pur se adesso bisognerà entrare nel merito dei debiti, valutare le offerte che eventualmente arriveranno e capire se e come si potrà ripartire.

Il Napoli ha vinto quattro delle ultime cinque partite, rimettendosi in corsa per il terzo posto; se l’obiettivo non sarà raggiunto i partenopei dovranno rimpiangere la serie di cinque partite senza vincere (due pareggi e tre sconfitte) tra marzo e aprile, che ha fatto allontanare le due romane e rimesso in corsa anche la Fiorentina, che però al momento rappresenta un problema minore avendo 7 punti da recuperare. Il Napoli ha poi perso a Empoli: fuori casa sono addirittura 7 le sconfitte della squadra, che non ha mai trovato il passo giusto per fare la differenza (nonostante le 7 vittorie lontano dal San Paolo) e come lo scorso anno ha sempre fatto fatica contro squadre che si chiudono e non concedono spazi per le ripartenze. Sarà così anche oggi? Per scoprirlo non abbiamo che da metterci comodi e dare la parola al campo per questa interessante partita dello stadio Tardini: la diretta di Parma-Napoli, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Parma-Napoli è affidata a Sky Calcio 2 (numero 251) sui canali del satellite; a Premium Calcio 1 (numero 371) e Premium Calcio HD (numero 380) su quelli del digitale terrestre; gli abbonati a entrambe le piattaforme avranno a disposizione anche la diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul secondo flusso audio telecronaca tifosa di parte napoletana con le voci di Carlo Alvino (Sky) e Raffaele Auriemma (Mediaset Premium). Ci sono poi i profili che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per il Parma abbiamo facebook.com/fcparma e @ParmaFC, per il Napoli ci sono le pagine facebook.com/SSCNapoli e @sscnapoli.