BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Lazio-Inter (1-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 35 giornata)

Foto Infophoto Foto Infophoto

Inter

HANDANOVIC 6,5: Compie numerosi interventi provvidenziali e la vittoria finale è in buona parte per merito suo.

JUAN JESUS 5,5: Si vede poco in fase offensiva e fatica moltissimo contro Candreva.

RANOCCHIA 6,5: E’ attento in difesa e nel primo tempo è autore di un miracoloso intervento sulla linea che mantiene la sua squadra in partita.

VIDIC 6: Nei primi minuti va in difficoltà insieme a tutta la difesa, ma con il passare dei minuti si riprende e gioca bene. Nel finale la sua esperienza giova tantissimo alla sua squadra.

D’AMBROSIO 6,5: In occasione del primo gol lascia un buco in difesa che Felipe Anderson sfrutta subito. E’ autore comunque di una buona partita in entrambe le fasi e crea numerosi pericoli alla Lazio con i suoi cross in attacco.

Dal 68’ NAGATOMO 6: Entra bene in partita e partecipa alla festa nerazzurra finale.

MEDEL 5,5: Svolge il suo compitino senza mai azzardare una giocata rischiosa.

KOVACIC 6,5: Nella ripresa cambia gli equilibri in mezzo al campo con ottime giocate e disputa un’ottima partita.

GUARIN 6,5: Nel primo tempo gioca una gara sufficiente e si rende pericoloso per gli avversari con le sue conclusioni dalla distanza. Si fa male prima del duplice fischio e viene sostituito durante l’intervallo.

DAL 45’ PODOLSKI 5,5: Ci prova spesso con conclusioni personali, ma ha scarso successo.

HERNANES 7,5: Si carica sulle spalle la squadra dopo lo svantaggio e con grandi giocate dimostra alla sua vecchia società di essere ancora il campione che tutti conosciamo. Segna i due gol decisivi e non sbaglia praticamente nulla. Man of the match.

PALACIO 6,5: Gioca una buona partita. Spesso è troppo altruista e sceglie di servire i compagni, invece che calciare da ottime posizioni. Pregevole l’assist di tacco con cui serve Hernanes in occasione del secondo gol nerazzurro.

DAL 91’ BROZOVIC: S.V.

ICARDI 4,5: Si mangia una clamorosa palla gol nel primo tempo. Nella ripresa si conquista il rigore, ma calcia malissimo il penalty. Giornata no.

All.MANCINI 6: La sua squadra fatica molto a portare a casa il risultato, nonostante il doppio vantaggio numerico in campo, ma alla fine i grandi campioni della sua squadra fanno la differenza.

 

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.