BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Udinese-Sampdoria: orario diretta tv, quote, le ultime novità. I ballottaggi (domenica 10 maggio 2015, Serie A 35^ giornata)

Probabili formazioni Udinese Sampdoria: orario diretta tv, quote, le ultime novità sulla partita del Friuli, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Stramaccioni ha diverse assenze a centrocampo, dentro Kone che dovrà fare da collante tra centrocampo e attacco. In difesa torna Domizzi ma dovrebbe partire dalla panchina a meno di cambiamenti dell'ultimo momento. Sicura la presenza di Di Natale in attacco che ha voglia di continuare a segnare gol importanti. Mihajlovic conferma l'ex Muriel in attacco che giocherà assieme ad Eto'o, dietro di loro agirà Soriano, solo panchina per Okaka che ha perso il posto da titolare. In difesa mancheranno De Silvestri e Romagnoli, dovrebbero giocare Wzolek e Munoz dal primo minuto. 

Alle ore 15 di oggi pomeriggio lo stadio Friuli ospita la partita valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Sfida utile soltanto per la Sampdoria, sesta in classifica entrando in questa giornata e intenzionata a confermare la sua posizione per entrare nei preliminari di Europa League. L’Udinese ha 41 punti ed è già salva; può far crescere i suoi giovani dando loro minuti importanti, e intanto cercherà di migliorare la propria classifica. Arbitra la partita il signor Marco Di Bello della sezione di Brindisi; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Udinese-Sampdoria

La diretta tv di Udinese-Sampdoria, alle ore 15, sarà trasmessa da Sky Sport 1 (numero 201) sui canali del satellite; mentre non sarà trasmessa su quelli del digitale terrestre. 

Le quote Snai per la partita Udinese-Sampdoria (ore 15) ci forniscono le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria Juventus) a 2,65; segno X (pareggio) a 3,20; segno 2 (vittoria Cagliari) a 2,70.

L’Udinese si presenta a questa partita senza due squalificati: Domizzi e Badu, entrambi espulsi nella partita casalinga contro l’Inter e punti dal Giudice Sportivi con due giornate di stop. Anche per questo motivo sembra che Stramaccioni sia intenzionato a giocare con la difesa a 4; Danilo e Bubnjic vanno al centro, a destra sicuramente ci sarà Widmer mentre per quanto riguarda la fascia sinistra è lecito aspettarsi una decisione all’ultimo minuto tra Piris (che sembra favorito), Pasquale e Gabriel Silva. A centrocampo le scelte sembrano più definite; Allan ovviamente è il giocatore destinato a fare da raccordo e perno centrale davanti alla difesa, Guilherme al suo fianco funge di fatto da regista occulto della manovra mentre a Pinzi viene chiesto di provare a inserirsi negli spazi. Davanti, la situazione di classifica imporrebbe di lasciare spazio al giovane Perica; ma Di Natale punta a scalare ancora la classifica marcatori e allora potrebbe essere lui a giocare dal primo minuto, con il supporto di Thereau e Kone (favorito su Bruno Fernandes) che possono giocare a due dietro il loro capitano o, rispettivamente, come seconda punta e trequartista. 

Sampdoria che dovrà fare a meno dello squalificato Acquah; si tratta di un’assenza di poco conto perchè con il passare delle settimane Mihajlovic ha dato sempre meno spazio al centrocampista ghanese. Ai box anche De Vitis, mentre è rientrato Cacciatore (che va in panchina) ed è sempre fuori Eder, la cui stagione è purtroppo terminata in anticipo. Se per la difesa le scelte sono confermate (De Silvestir e Mesbah sulle corsie, Silvestre e Romagnoli al centro a protezione di Viviano), per il centrocampo ci sono ancora ballottaggi aperti: quello che riguarda Luca Rizzo e Duncan, che partono più o meno alla pari, e quello tra Obiang e lo stesso Duncan. L’unico sicuro del posto è insomma capitan Palombo, anche perchè Soriano, che pare destinato a giocare sulla trequarti, potrebbe scalare in mediana così da lasciare spazio al tridente nel quale Okaka sarebbe la punta centrale e Muriel ed Eto’o gli esterni. In alternativa, appunto, Soriano andrà dietro le punte con Eto’o davanti insieme a Muriel o Okaka, che entrerebbero in ballottaggio (ma sembra che il colombiano parta con qualche passo di vantaggio).