BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Genoa-Torino (risultato finale 5-1) info streaming video e tv: goleada Genoa, Torino al tappeto (Serie A, oggi 11 maggio 2015)

Diretta Genoa-Torino, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita di Marassi, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 (ore 20:45)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Finisce 5-1 la sfida del Luigi Ferraris tra Genoa e Torino. Il grifone, grazie a questo roboante successo, si riavvicina prepotentemente alla zona Europa League. Apre le danze Iago Falque, nel secondo tempo pareggia El Kaddouri con una magia su punizione. Decisiva una doppietta di Tino Costa, a segno anche Bertolacci e Pavoletti. Finisce in festa a Marassi, tifosi rossoblu in delirio.

Quando siamo giunti a dieci minuti dal termine della partita, il risultato tra Genoa e Torino è di 2-1 in  favore della formazione rossoblu. Liguri in gol al 69' grazie ad una punizione calciata da Tino Costa e deviata da Farnerud; nulla da fare per Padelli che viene spiazzato. Genoa molto più attento ora, il Torino preme ma la difesa di casa non concede spazi. Al settantasettesimo minuto granata pericolosi su un piazzato calciato da Farnerud, Perin non si fida e devia. Movimento sulla panchina degli ospiti, Ventura sta per inserire Amauri. 

E'  cominciato il secondo tempo tra Genoa e Torino. Risultato fermo sull'uno a zero in favore della formazione di casa, avanti grazie alla rete di Iago Falque. Nell'intervallo nessuno dei due allenatori ha effettuato cambi ma ben presto il tecnico dei granata, Ventura, potrebbe richiamare in panchina Quagliarella afflitto da un affatticamento. Quando siamo giunti al sessantacinquesimo minuto del match, il risultato tra Genoa e Torino è di uno a uno. Pochi istanti fa, infatti, i granata hanno trovato la rete del pareggio grazie ad una esecuzione perfetta di El Kaddouri su punizione. Pareggio tutto sommato meritato da parte del Torino, rientrato dagli spogliatoi con un altro spirito.

Quando siamo giunti oltre il trentacinquesimo minuto del primo tempo, il punteggio tra Genoa e Torino è di uno a zero in favore della formazione rossoblu. Padroni di casa maggiormente pericolosi, gara che resta comunque aperta con continui ribaltamenti di fronte. Al 34' tentativo impreciso di Benassi dal limite; un minuto dopo ci prova Bertolacci ma Padelli respinge. 

Undicesimo gol in stagione per Iago Falque che al 17' sblocca il punteggio tra Genoa e Torino in favore della formazione rossoblu. La rete: ripartenza micidiale dei rossoblu sull'asse Niang-Borriello-Iago Falque. Lo spagnolo riceve palla in area da rigore e con un piattone di precisione infilza Padelli. Poco dopo ci prova anche Edenilson ma la sua conclusione viene intercettata da Padelli. 

Allo stadio Luigi Ferraris Genoa e Torino giocano da circa cinque minuti, risultato ancora fermo sullo zero a zero. Partenza sprint da parte rossoblu subito avanti nelle prime battute. Al 4' conclusione dal limite da parte di Iago Falque, bravo Padelli a opporsi. 

Genoa-Torino, siamo al fischio di inizio: tutto pronto allo stadio Luigi Ferraris per il posticipo del lunedì della 35^giornata, la sfida che vedrà di fronte il Genoa e il Torino. Formazioni ufficiali: Gasperini lancia Borriello al centro dell'attacco vicino a Niang e Iago Falque. Ventura conferma la coppia formata da Quagliarella e Maxi Lopez. 1 Perin; 14 Roncaglia, 8 Burdisso, 4 De Maio; 88 Rincon, 91 Bertolacci, 33 Kucka, 21 Edenilson; 24 Iago, 22 Borriello, 11 Niang. Allenatore: Gasperini. A disposizione: 23 Lamanna, 39 Sommariva, 2 Tambè, 5 Izzo, 18 Bergdich, 38 Mandragora, 93 Laxalt, 16 Lestienne, 20 Tino Costa, 19 Pavoletti. 30 Padelli; 19 Maksimovic, 25 Glik, 24 Moretti; 33 Peres, 94 Benassi, 14 Gazzi, 7 El Kaddouri, 3 Molinaro; 11 Maxi Lopez, 27 Quagliarella. A disposizione: 13 Castellazzi, 1 Ichazo, 18 Jansson, 21 Gaston Silva, 4 Basha, Darmian, 8 Farnerud, 15 A.Gonzalez, 22 Amauri, 17 Martinez.  Arbitro: Davide Massa (sezione di Imperia)

Genoa-Torino sta per iniziare: la frittata di Padelli ha allontanato il Torino dall'Europa League ma i granata vogliono vincere contro il Genoa per ritrovare lo spunto finale. Anche i liguri però sognano l'Europa e cercheranno di vincere al Marassi. Gasperini punterà sul 3-5-1-1, modulo quasi simile per Ventura che manderà il 3-5-2, grande sfida a centrocampo tra le due formazioni che cercheranno assolutamente di prendere il controllo del centrocampo. Da valutare anche le prove delle due difese a tre che dovranno rispondere agli attacchi. Gasperini non vuole altre battute d'arresto in casa ma il Torino non ha intenzione di perdere altri punti 

Genoa e Torino si scontrano allo Stadio Marassi nel posticipo del lunedì che chiude la 35^ giornata di Serie A. I rossoblu sono attualmente settimi con 50 punti frutto di 13 vittorie, 11 pareggi e 10 sconfitte; i granata sono invece noni con 48 punti, figli di 12 vittorie, 12 pareggi e 10 sconfitte. Nel confronto statistico emerge chiaramente come la squadra di Ventura prediliga il possesso palla rispetto a quella di Gasperini (26':08" contro 25':05"). La squadra del presidente Preziosi è però caratterizzata da una spiccata trazione offensiva, ne è la testimonianza l'indice di pericolosità pari al 47.3% per il Genoa e al 45.9% per il Toro. Sostanziale equilibrio per quanto concerne i tiri dentro lo specchio della porta: 4.5 per il Genoa, 4.6 per il Torino. Maggiore precisione per la squadra del Presidente Cairo, con una percentuale di passaggi riusciti del 67.2% contro il 62.4% dei padroni di casa

Ecco i protagonisti possibili della sfida dello stadio Marassi di Genova fra i rossoblu guidati da mister Gasperini e il Torino di Ventura, partita che si giocherà oggi alle ore 20.45, e che chiuderà la 35esima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. PROTAGONISTA GENOA: IAGO FALQUE. L’attaccante del Genoa è senza dubbio una delle grandi rivelazioni e nel contempo sorprese del campionato 2014-2015. Il ragazzo è finalmente esploso con i colori rossoblu e oggi proverà a trovare il gol per mantenere vivo il sogno europeo del Grifone. PROTAGONISTA TORINO: QUAGLIARELLA Fabio Quagliarella è il vero leader dell’attacco dei granata e anche quest’oggi, nella bolgia del Marassi, cercherà di trovare la via del gol per riscattare anche la dolorosa sconfitta di mercoledì sera contro l’Empoli allo stadio Olimpico.

Il programma della trentacinquesima giornata di Serie A si chiuderà con il posticipo delle ore 20.45 di oggi allo stadio Luigi Ferraris di Marassi a Genova. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i rossoblù e i granata, un vero e proprio scontro diretto fra due squadre ancora in caccia di un posto nella prossima Europa League: una sfida quindi da non perdere.

Alle ore 20:45 si chiude la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 - diretta dall'arbitro Daniele Orsato della sezione di Schio - si gioca oggi visto che il Torino ha dovuto posticipare a mercoledì pomeriggio il suo impegno contro l’Empoli, per non andare in contrasto con la commemorazione della tragedia di Superga. E’ una sfida che potenzialmente vale un posto in Europa League: il Genoa ha 50 punti in classifica ed entrando in questa giornata aveva soltanto un punto da recuperare alla Sampdoria, che è sesta. Il Torino ha 48 punti, ovviamente è ancora in corsa ma il fatto di avere altre squadre davanti fa sì che il compito sia arduo, anche perchè il calendario non concede troppi sconti nelle partite esterne. Lo scorso anno era finita 1-1: le reti erano state segnate da El Kaddouri e Biondini.

Se andiamo ad analizzare gli ultimi precedenti, partendo dalla stagione 1992-1993, scopriamo che il Genoa non ha mai perso contro il Torino nelle sfide di Marassi: ha quattro vittorie contro tre pareggi, ci sono anche due 3-0 consecutivi nel 2007-2008 e 2008-2009, cioè le prime due stagioni dopo il ritorno in Serie A del Genoa che aveva passato dieci stagioni tra B e Serie C. Non sono pochi gli ex e i doppi ex della partita: per esempio Ciro Immobile, che nel Genoa ha passato una stagione anonima per poi andare al Torino e diventare, con 22 gol, il capocannoniere del campionato. Ma possiamo ricordare anche i difensori Cesare Bovo ed Emiliano Moretti che oggi giocano nel Torino, o il portiere brasiliano Rubinho che è rimasto nella città piemontese, però sulla sponda bianconera. Curioso l’incrocio degli allenatori: Giampiero Ventura è un genovese sulla panchina del Torino e nella città ligure ha allenato sulla sponda blucerchiata, lo stesso per Gian Piero Gasperini che, della provincia di Torino, è stato dall’altra parte della città piemontese per nove stagioni.

Il Genoa è in un periodo “oscillante” della sua stagione; ha vinto tre partite nelle ultime cinque, ma arrivava da quattro gare senza successi. Forse in pochi si aspettavano una squadra che potesse competere per un posto in Europa League fino al termine del campionato, invece al Genoa va dato grande merito di aver mantenuto alto il livello e soprattutto di non aver risentito della solita mezza rivoluzione invernale a livello di mercato. In casa sono arrivati 27 punti: 7 le vittorie, 6 i pareggi e 4 le sconfitte. Se Europa sarà, arriverà nel fortino Marassi; le ultime giornate non sono troppo impegnative, già domenica prossima l’Atalanta potrebbe essere salva e tranquilla, di sicuro sarà così per il Sassuolo mentre l’Inter in casa può rappresentare un pericolo ma i nerazzurri allo stesso modo potrebbero non avere più motivazioni. E’ difficilissimo il calendario del Torino: i granata devono andare a giocare in casa del Milan, le due gare casalinghe (Chievo e Cesena) sono del tutto abbordabili ma la squadra parte dietro rispetto ad altre e dunque bisognerà con tutta probabilità vincerle tutte e poi sperare.

Le ultime due partite non sono andate benissimo: il pareggio di Palermo e la sfortunata sconfitta interna contro l’Empoli sono arrivate contro formazioni già salve e tranquille, e quindi la diversità di approccio e intensità non hanno aiutato un Torino che come lo scorso anno potrebbe mancare la qualificazione all’Europa - e in teoria quest’anno non avrebbe nemmeno l’appiglio della squalifica del Parma. A noi non resta che metterci comodi e stare a vedere come andrà a finire questa partita dello stadio Luigi Ferraris che mette in palio punti pesanti e potrebbe essere decisiva in negativo per una delle due squadre: la parola passa senza indugio al campo, la diretta di Genoa-Torino, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Genoa-Torino è affidata a Sky Sport 1 (numero 201), Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite; mentre non sarà possibile assistere alla diretta tv sui canali del digitale terrestre. Gli abbonati alla piattaforma satellitare avranno a disposizione anche la diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. Sul secondo flusso audio telecronaca tifosa di parte juventina con le voci di Enrico Zambruno (Sky) e Claudio Zuliani (Mediaset Premium). Ci sono poi i profili che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per il Genoa abbiamo facebook.com/genoaCFCofficial e @GenoaCFC, per il Torino ci sono invece le pagine facebook.com/TorinoFootballClub e @TorinoFC_1906.