BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Bundesliga/ Gol e classifica aggiornata: Bayern ancora ko, Gladbachin volo (Germania, 32^ giornata)

Pubblicazione:lunedì 11 maggio 2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

BUNDESLIGA, RISULTATI E CLASSIFICA 32^ GIORNATA - Terzultima giornata del massimo campionato tedesco che si è disputata principalmente nelle giornate di sabato e domenica, e ha visto interessanti risultati soprattutto nell’ottica della bassa classifica. La giornata che si era aperta con lo scialbo pareggio per 1 a 1 tra Amburgo – Friburgo, è continuata sabato con la prima partita che vedeva il Bayern Monaco ospitare tra le mura di casa l’ Augsburg, molti si aspettavano una partita senza emozioni ma cosi non è stato. La squadra di Guardiola è entrata in campo con la novità della nuova maglia, ma i nuovi colori non hanno portato fortuna a Robben e compagni, al 12° infatti il portiere dei bavaresi (giocava Reina a posto di Neur che sarà impegnato in Champion’s martedì) effettua un intervento kamikaze e si fa espellere, concedendo inoltre il rigore agli avversari. Guardiola fa entrare il nr. 1 titolare (esce Lahm) che ipnotizza l’attaccante del’ Augsburg, partita ancora sullo 0 a 0 ma bavaresi in 10.

La partita si instrada cosi su un binario ben determinato, binario che porta al 71° ad uno splendido goal di tacco firmato da Bobadilla. Terzo ko di fila per il Bayern e tanti dubbi per Guardiola in vista della semifinale contro il Barcellona. La giornata prosegue con il pareggio tra Hannover e Werder Brema (1 a 1). La squadra di casa aveva un’ottima chance per tirarsi fuori da una classifica pericolosa e la partita sembrava essersi messa bene , quando al 21° Stindl trovava un ottimo tiro che s’insaccava all’angolino sinistro, la vittoria era indispensabile ma sfuggiva ai padroni di casa soprattutto in virtù della poca aggressività che mettevano nella gestione del pallone, su una ripartenza degli avversari, infatti, il difensore di casa Marcello era costretto al fallo al limite dell’aria di rigore, del tiro s’incaricava Junuzovic che insaccava e rimandava nella bolgia della bassa classifica l’Hannover. Sempre sabato il Mönchengladbach ha vinto tra le mure amiche, largamente contro il Leverkusen. La partita è stata interessante soprattutto per decidere la terza forza del campionato. I padroni di casa hanno interpretato il match con un piglio aggressivo che l’ha portata a vincere buona parte dei contrasti in mezzo al campo. Il Leverkusen nella prima parte della gara si è limitato ad un possesso palla che non ha portato grossi pericoli, al 50° la svolta del match: Kruse raccoglie un suggerimento del compagno di squadra Herrmann e lascia partire un violentissimo tiro che si insacca nel sette alla sinistra del portiere ospite. Il goal ha portato il Leverkusen a scoprirsi e gli attaccanti del Mönchengladbach hanno colpito altre 2 volte. 3 a 0 il risultato finale e terzo posto assicurato per il Borussia in maglia nero verde.

La partita tra Borussia Dortmund e Hertha ha visto una vittoria dei padroni di casa con il classico risultato di 2 a 0, il Borussia continua cosi a legittimare una seconda parte di campionato veramente spettacolare, che ha portato la squadra di Klopp ai margini della linea rossa di demarcazione per l’ingresso nelle competizioni europee. L’Hertha si è lasciata risucchiare con questa sconfitta nelle sabbie mobili della bassa classifica, ma il divario tra i due team non lasciava presupporre nulla di diverso, le statistiche con la squadra di Berlino dicono tutto: la squadra ospite è riuscita a tirare nello specchio solamente due volte (rispetto i 15 tiri degli avversari), segno questo di una partita in cui la squadra allenata da Dárdai ha solamente pensato a difendere. 2 a 0 è stato anche il risultato con cui lo Stoccarda si è imposto sul Mainz, il match interessava la zona calda della bassa classifica e la vittoria dei padroni di casa ha riaperto la speranza di una salvezza in extremis per i ragazzi di Huub Stevens. Le segnature firmate da Didavi e Kostic sono state effettuate in virtù di una maggiore motivazione dei padroni di casa, il Mainz non aveva d’altronde nulla da domandare ad una classifica che virtualmente la vede salva, risultato questo insperato all’inizio del campionato, soprattutto in virtù di un organico ridotto all’osso Eintracht - Hoffenheim era una partita che non aveva nulla da offrire, le due squadre navigano tranquillamente al centro della classifica della bundesliga. Il risultato di 3 a 1 non deve ingannare, i tifosi hanno infatti assistito ad una partita mediocre, in cui molti sono stati i falli che hanno portato sul tabellino del direttore di gara un buon numero di ammoniti. Il match era d’altronde già deciso alla fine della prima frazione di gioco con le 3 segnature dei padroni di casa, e il goal degli ospiti avvenuto al 71° non ha contribuito a riaprire la brutta partita tra le due squadre. Domenica alle 15.30 i lupi del Wolfsburg si sono imposti facilmente in casa del Paderborn, gli ospiti dovevano difendere il secondo posto e non hanno avuto problemi ad ottenere una vittoria su una squadra per certi versi mediocre. I goal non hanno fatto altro che evidenziare i tanti limiti difensivi del Paderborn che con la sconfitta ha pregiudicato una salvezza che fino a qualche mese fa sembrava certa, e che adesso dipende dalle ultime due gare. La vittoria del Colonia per 2 a 0 inguaia invece lo Schalke il cui accesso nelle competizioni europee rimane in bilico. I padroni di casa hanno portato a casa il risultato sfruttando le pochissime occasioni che hanno offerto i 22 in campo. L’impressione è stata di assistere a un match in cui nessuno delle due squadre aveva la forza di cercare una vittoria, si potrebbe quasi dire che il 2 a 0 è stato più frutto della fortuna (il primo goal del Colonia è stato su un rimpallo) che della forza dei giocatori.


  PAG. SUCC. >