BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Bayern Monaco-Barcellona: orario diretta tv, quote. I ballottaggi (12 maggio 2015, Champions League ritorno semifinale)

Probabili formazioni Bayern Monaco Barcellona: orario diretta tv, quote, le ultime novità sulla partita valida per il ritorno della semifinale di Europa League 2014-2015. Martedì 12 maggio

Foto InfophotoFoto Infophoto

Per la partita di questa sera all’Allianz Arena non dovrebbero esserci grossi dubbi da parte dei due allenatori. Per diversi motivi: Luis Enrique ha trovato la formula perfetta e dunque dovrebbe confermare l’undici che ha giocato una settimana fa al Camp Nou, magari con l’ingresso di Mathieu - che però non è al meglio - sulla linea difensiva, con Mascherano a centrocampo al posto di Sergio Busquets. Guardiola ha la rosa decimata e non si può permettere troppi esperimenti: resta qualche punto interrogativo sui due centrali, Javi Martinez dovrebbe giocarsi il posto con Dante con la discriminante della sua condizione fisica, visto che è rientrato da poco da un infortunio (a Barcellona è stato in panchina per tutti novanta minuti di partita, pur avendo giocato in campionato). 

Continua la grande girandola degli assenti in casa Bayern Monaco. Pep Guardiola deve convivere con una situazione semi-disastrosa, che ha anche portato alle dimissioni dello storico medico sociale del club; basti dire che sono fuori per infortunio Arjen Robben e Franck Ribéry, che non giocherà David Alaba e che sono stati appena recuperati giocatori importanti come Javi Martinez e Thiago Alcantara. Nel Barcellona invece la situazione non potrebbe essere migliore: l’infermeria è vuota, Luis Enrique ha recuperato anche Thomas Vermaelen (già in panchina all’andata) e se il risultato dovesse essere favorevole chissà, potrebbe anche concedergli qualche minuto per fare finalmente il suo esordio ufficiale con la maglia blaugrana.

Come sappiamo, e come abbiamo già detto, non ci sono calciatori diffidati entrando in questa partita. Il regolamento UEFA è cambiato quest’anno: giocatori come Pavel Nedved (2003) e Xabi Alonso (2014) costretti a saltare per squalifica la finale hanno dato lo spunto alla Federazione europea per modificare la regola che disciplina le sanzioni in campo. Si entra in diffida al secondo cartellino giallo, con il terzo si è squalificati; ma da quest’anno le ammonizioni si azzerano dopo i quarti e dunque i calciatori ammoniti nella partita di andata non hanno il peso di un giallo decisivo per non far loro giocare la finale. Alla peggio si sarà squalificati per la prima partita della prossima stagione; naturalmente la squalifica per l’eventuale finale scatterà in caso di espulsione.

Alle ore 20:45 di questa sera lo splendido impianto dell’Allianz Arena ospita la partita valida per il ritorno della semifinale di Champions League 2014-2015. Il Barcellona è forte del 3-0 dell’andata, ottenuto negli ultimi 20 minuti di gioco; per il Bayern Monaco dunque si prospetta una vera impresa quella di girare il risultato per andare in finale. Arbitra la partita l’inglese Mark Clattenburg; diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Bayern Monaco-Barcellona.

La diretta tv di Bayern Monaco-Barcellona, alle ore 20:45, sarà trasmessa da Sky Sport 1 (numero 201), Sky SuperCalcio (numero 205) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite. 

Le quote Snai per la partita Bayern Monaco-Barcellona (ore 20:45) ci forniscono le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria Bayern Monaco) a 2,55; segno X (pareggio) a 3,70; segno 2 (vittoria Juventus) a 2,55.

Pep Guardiola non recupera i suoi infortunati di lusso, anche se qualche giorno fa David Alaba e Sebastian Rode hanno ripreso a correre; si gioca questa partita con gli stessi uomini dell’andata, magari destinando Mario Gotze in campo dal primo minuto e sicuramente con la difesa a 4, perchè lo schieramento a 3 sei giorni fa non ha dato i risultati sperati. Dunque, Jerome Boateng e Javi Martinez (se ce la farà) dovrebbero essere i giocatori chiamati a fare coppia al centro della difesa, mentre sugli esterni andranno Lahm e Bernat perchè c’è bisogno di spinta ed esperienza, dunque il capitano storico torna nel suo ruolo naturale. A centrocampo Xabi Alonso e Thiago Alcantara sembrano essere i prescelti, da capire se sarà 4-2-3-1 oppure un 4-3-3 che manderebbe Schweinsteiger a giocare in linea mediana e lasciando in attacco Muller e Gotze a supporto di Lewandowski, magari anche con lo schema ad albero Di Natale. Il modulo è comunque il problema minore per Guardiola, che ha bisogno di segnare 4 gol senza subirne e dunque dovrà dire ai suoi giocatori di provarci dall’inizio alla fine, costi quello che costi. Qualche cambiamento, eventualmente, avverrà a partita in corso.

Luis Enrique è arrivato a Monaco con tutta la rosa a disposizione; recuperato anche Mathieu, che aveva saltato la partita di andata. Sono 26 i convocati del Barcellona, compresi quattro giovani tra cui Sandro Ramirez e Munir El Haddadi che, anche in virtù della squalifica di Suarez, avevano avuto tanto spazio a inizio stagione (stupendo per il loro valore). Uno di loro (nel caso Munir) potrebbe anche sedersi in panchina; ma la formazione tipo è già preparata ed è la stessa dell’andata, perchè il risultato è certamente favorevole ma il Bayern Monaco resta un signor avversario, e del resto nella Liga il +4 sul Real Madrid rende meno pressante la partita in casa dell’Atletico. Dunque Mascherano e Piqué in mezzo, Dani Alves e Jordi Alba sulle fasce; Rakitic, che al pari di altri titolari si è riposato sabato, sarà sul centrodestra nel classico ruolo di regista (a Barcellona dai tempi di Rijkaard il playmaker agisce defilato), Iniesta sul centrosinistra e Sergio Busquets in mezzo a fare da primo frangiflutti. Non si è riposato il super tridente, ma sarà comunque in campo: Messi parte da destra, Neymar lo fa da sinistra, Suarez va al centro. Bisogna aggiornare il conto dei gol dei tre: fanno 112 in stagione, di questi 23 soltanto in Champions League.