BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

GENIE BOUCHARD/ News, la tennista canadese fa girare la testa a Rugani

Daniele Rugani, difensore dell'Empoli, è andato agli Internazionali d'Italia di Roma per incontrare Genie Bouchard; "è la più bella" ha dichiarato. La sua missione è però fallita

Genie Bouchard, 21 anni, al Colosseo (dall'account facebook.com/GenieBouchard)Genie Bouchard, 21 anni, al Colosseo (dall'account facebook.com/GenieBouchard)

La foto sul profilo Twitter lo ritrae con Federico Barba, compagno di squadra (e di reparto) nell’Empoli, ma Daniele Rugani è andato al Foro Italico, dove sono in corso gli Internazionali d’Italia 2015 (torneo di tennis tra i più famosi e prestigiosi del circuito) con uno scopo ben preciso: incontrare Genie Bouchard, fare una foto con lei e ottenere un autografo. Lo rivela la Gazzetta dello Sport, che ha intervistato il giovane difensore di proprietà della Juventus strappandogli la confessione: “La più bella è la Bouchard. Mi piace anche la Ivanovic, ma lei è la numero uno. Peccato: non sono riuscito a incontrarla”. Già, perchè Genie firmava autografi al Kids Village ma Rugani è dovuto tornare a Empoli per allenarsi; d’accordo la salvezza conquistata in anticipo, ma ci sono altre tre partite da onorare. 

Che Rugani abbia un’infatuazione, chiamiamola così, per Genie Bouchard può non essere una sorpresa. Ha ragione lui: la canadese è una delle ragazze più attraenti del circuito del tennis WTA. Nata a Montréal - dove vive tuttora - il 25 febbraio 1994 (coetanea di Daniele quindi), sfata il mito che vuole le giocatrici avvenenti non troppo abili con la racchetta (ricordate Anna Kournikova?): altre prima di lei hanno contribuito, si vedano su tutte Maria Sharapova e Ana Ivanovic. La Bouchard è una predestinata: nel 2012 ha vinto singolare e doppio (in coppia con Taylor Townsend) di Wimbledon juniores, e al suo primo anno da professionista nel 2013 è riuscita subito a scalare il ranking chiudendo al numero 32 della classifica mondiale e meritandosi il premio di esordiente dell’anno, con prima finale giocata e persa a Osaka. Nel 2014 la definitiva esplosione: semifinale agli Australian Open, semifinale al Roland Garros, addirittura finale a Wimbledon (ma è stata demolita da Petra Kvitova), primo titolo da professionista (Norimberga) e ingresso nella Top Ten con chiusura di anno al numero 7 e premio di giocatrice più migliorata. A oggi ha 45 settimane consecutive nelle prime dieci al mondo e, anche se il suo 2015 non è iniziato benissimo, minaccia di rimanerci a lungo. Rugani però dovrà mettersi il cuore in pace: al momento Genie sembra essere maggiormente attratta da Justin Bieber, con il quale - lo ha dichiarato più volte - uscirebbe volentieri a cena. 

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.