BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Diretta/ Giro d'Italia 2015 ottava tappa Fiuggi-Campitello Matese: ordine d'arrivo, vincitore Intxausti. Aru e Astana: strategia ok? (oggi 16 maggio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fabio Aru è molto atteso oggi (da Facebook)  Fabio Aru è molto atteso oggi (da Facebook)

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM): RISULTATI E VINCITORE - La vittoria di Benat Intxausti e le mosse dei big sono i temi d'interesse dell'ottava tappa Fiuggi-Campitello Matese del Giro d'Italia 2015. Intxausti concede il bis della vittoria di due anni fa ad Ivrea, quando poi chiuse all'ottavo posto in classifica generale, ma sotto i riflettori c'è l'Astana che oggi ha privilegiato l'attacco di Mikel Landa. Giusto così o doveva essere più attivo in prima persona il capitano Fabio Aru? Si poteva forse attaccare più a fondo Alberto Contador? Vero che la maglia rosa ha dimostrato di stare bene nonostante la caduta di due giorni fa, ma è anche vero che la squadra kazaka poteva forse provare a sfruttare più a fondo la sua superiorità numerica - oltre a Landa, ricordiamo che Dario Cataldo è arrivato insieme ai quattro big. Di certo l'equilibrio regna sovrano: Richie Porte è sempre lì (e oggi la Sky ha lavorato benissimo dando un grande aiuto al suo capitano) e anche Rigoberto Uran è tornato competitivo. Ogni secondo dunque potrebbe fare comodo e forse così si spiega la mossa di Contador che è andato a prendersi due secondi di abbuono al primo traguardo volante. Buono il nono posto di Damiano Cunego, finalmente tornato a farsi vedere ad alti livelli in una tappa di montagna al Giro. CLICCA QUI PER L'ORDINE D'ARRIVO DELL'OTTAVA TAPPA DEL GIRO D'ITALIA 2015

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM): RISULTATI E VINCITORE - Lo spagnolo Benat Intxausti ha vinto l'ottava tappa Fiuggi-Campitello Matese del Giro d'Italia 2015. Il corridore della Movistar faceva parte degli attaccanti da lontano e ha saputo resistere al ritorno dei big, che a dire il vero si sono controllati molto. Si è mossa soprattutto l'Astana, ma in particolare con lo spagnolo Mikel Landa, che è partito in contropiede dopo che era stato annullato l'allungo di Fabio Aru. Landa così ha ottenuto il secondo posto di tappa alle spalle del connazionale, mentre al terzo posto si è piazzato lo svizzero Sebastien Reichenbach (IAM Cycling), altro fuggitivo della prima ora, che ha preceduto il gruppetto dei big, arrivati insieme in una volta vinta da Aru ma a quel punto con nulla in palio visto che il quarto posto non dà abbuoni. Anzi, Alberto Contador guadagna i due secondi conquistati al primo traguardo volante: ora la maglia rosa ha 4" di vantaggio su Aru. Da segnalare che tra i big oggi c'è anche Rigoberto Uran: il colombiano ha quindi superato la piccola crisi dei giorni scorsi.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, FUGGITIVI CON 6' DI VANTAGGIO. ASTANA CHE INSEGUE - Quando mancano poco meno di 30 km alla conclusione dell'ottava tappa della 98^ edizione del Giro d'Italia da Fiuggi a Campitello Matese, la situazione della tappa inizia a delinearsi sempre di più. Il terzetto di testa, composto da Wandewalle (Trek), Betancur (Ag2r) e Kruijswijk (Lotto Nl) continua ad accumulare vantaggio sul drappello di 9 inseguitori che da ormai molti chilometri tenta il ricongiungimento con la testa della corsa. A beneficiare del mancato accordo nelle posizioni di testa potrebbe essere il gruppo della maglia rosa, che sotto l'impulso degli uomini dell'Astana di Fabio Aru, sta ora procedendo a velocità molto sostenuta, e ha ridotto lo svantaggio a 6 minuti. Il forcing degli Astana ed un'eventuale azione di Aru potrebbe innescare una serie di scatti e contro scatti anche da parte di Alberto Contador, e in quel caso con i migliori a fare bagarre, le possibilità che uno dei fuggitivi riesca a tagliare per il primo il traguardo si ridurrebbero considerevolmente.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, FUGA CON 9' SUL GRUPPO, NIEMEC MAGLIA ROSA VIRTUALE - Tappa avvincente quella da Fiuggi a Campitello Matese fin dalle prime battute. Quando mancano circa 60 km all'arrivo, la testa della corsa è rappresentata da un terzetto di composto da: Kristof Wandewalle della Trek, Carlos Betancur della francese Ag2r e dall'olandese Steven Kruijswijk della Lotto. A circa 20" di ritardo, stanno tentando il ricongiungimento con la testa della corsa in 9: Franco Pellizzotti dell'Androni Giocattoli, Niemec della Lampre (maglia rosa virtuale), Samoilau della CCC, Bongiorno della Bardiani-Csf, Danielson della Cannondale-Garmin, Reichenbach della IAM, Inxausti della Movistar e Zakarin della Katusha. Il plotone degli uomini di classifica insegue con un ritardo di oltre 9 minuti, guidato in questo momento dalla Nippo-Fantini di Damiano Cunego, evidentemente intenzionato a provare la gamba nell'ascesa finale di Campitello Matese.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, CONTADOR RISCHIA IN AVVIO Un avvio di tappa complicato, quello della Fiuggi-Campitello Matese, ottava frazione della 98^ edizione del Giro d'Italia, per la maglia rosa Alberto Contador. Lo spagnolo della Tinkoff-Saxo, in seguito agli scatti e ai controscatti che spesso si susseguono in avvio di tappa per cercare di portare via la fuga, ha rischiato di perdere terreno dal gruppo di testa. Il gruppo infatti, si è frazionato in due grossi tronconi, con una cinquantina di corridori a condurre l'inseguimento verso un manipolo di 9 fuggitivi. Contador è rimasto indietro rispetto al primo troncone, ma con l'aiuto dei compagni di squadra è riuscito a riportarsi in gruppo e a guadagnare due secondi di abbuono al traguardo intermedio posto a 135 km dall'arrivo nella località di Sora. In questo momento in testa alla corsa in solitaria vi è l'olandese della Lotto-Jumbo Steven Kruijswijk, con un vantaggio di oltre 6 minuti sul gruppo maglia rosa, e inseguito a circa due minuti da un gruppetto ben assortito di cui fanno parte fra gli altri Inxausti, Niemec e Betancour.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, PIOGGIA E GELO ALLA PARTENZA Dopo che tutti i corridori della carovana hanno fatto la loro comparsa al foglio di firma acclamati dal caloroso pubblico di Fiuggi, l'ottava tappa della 98^ edizione del Giro d'Italia con arrivo a Campitello Matese ha preso il via. Ad accogliere il gruppo questa mattina è arrivata un'abbondante dose di pioggia e gelo, così come testimoniato dal profilo Twitter della Trek Racing Factory, e ritwittato da quello ufficiale del Giro. I corridori dovranno dunque fare i conti con delle condizioni di meteo avverse, prestando maggiore attenzione all'alimentazione durante la tappa per immettere calorie all'interno dell'organismo. Unica nota positiva è che sul luogo del traguardo, a Campitello Matese, non sono previste precipitazioni per l'orario d'arrivo dei corridori, sebbene le nuvole siano ugualmente minacciose e le temperature certamente poco primaverili.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, STRETTA DI MANO TRA ARU E CONTADOR- Una giornata piovosa quella che attende i ciclisti al via dell'ottava frazione del Giro d'Italia con partenza da Fiuggi e arrivo a Campitello Matese. La pioggia potrebbe contribuire a rendere ancora più spettacolare una tappa che si preannuncia scoppiettante soprattutto grazie al duello fra i protagonisti più attesi della Corsa Rosa: Alberto Contador e Fabio Aru. I due corridori al ritrovo di partenza sono stati immortalati in una stretta di mano che rappresenta l'emblema del ciclismo, uno sport in cui il rispetto per l'avversario e della sua fatica sono da sempre prioritari. La stretta di mano tra Contador e Aru, pubblicata sul profilo Twitter ufficiale del Giro d'Italia, rappresenta dunque la perfetta copertina per la tappa che sta per avere inizio, e non è utopistico pronosticare che da qui alla fine della Corsa Rosa, questa non possa diventare l'immagine simbolo di uno spettacolo contraddistinto da scatti in salita e lealtà: il modo migliore per onorare il ciclismo.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, FOTO DAL VIA DI CONTADOR E GILBERT (OGGI SABATO 16 MAGGIO 2015) –Pochi minuti alla partenza dell'ottava tappa della 98^ edizione del Giro d'Italia, e dal raduno che vedrà il via della corsa già arrivano le prime immagini significative. Su Twitter, due corridori di caratura mondiale come il belga Philippe Gilbert e lo spagnolo Contador, hanno entrambi pubblicato una fotografia ritraente l'altimetria della tappa odierna. La frase a margine della foto, rispecchia però la diversità con cui i corridori interpreteranno la gara; il belga non rientra infatti tra i favoriti per la vittoria di oggi e commenta con un ironico "Menu du jour" ("Menu del giorno"), lo spagnolo invece, mira a costruire il proprio vantaggio in classifica generale proprio in tappe come questa, e perciò commenta dicendo: "Important test today at Giro d'Italia". Due modi di vivere la tappa in maniera diversa dunque, con una sola certezza: il percorso di oggi metterà a dura prova le gambe di tutto il gruppo.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), LE QUOTE, IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA (OGGI SABATO 16 MAGGIO 2015) – L'ottava tappa del 98° Giro d'Italia, con partenza da Fiuggi e arrivo a Campitello Matese, rappresenta uno degli appuntamenti più attesi della Corsa Rosa, ed è per questo che tra gli scommettitori cresce la voglia di piazzare la giocata giusta sul vincitore della tappa odierna. Secondo i quotisti Snai il favorito assoluto è il sardo Fabio Aru (quota 3.25), che fin dalle prime giornate ha dimostrato di essere in possesso di un'ottima gamba; a ruota del corridore dell'Astana, si piazza secondo Snai l'australiano Richie Porte(quota 4.50), unico a tenere il passo scatenato del duo Aru-Contador sulle rampe dell'Abetone. Proprio lo spagnolo, favoritissimo per la vittoria finale, è il terzo candidato a conquistare la tappa odierna con una quota posta a 8.00. Più indietro tutti gli altri, a partire da Hesjedal (quota 20), Pirazzi (quota 20), Visconti (quota 25) e Cunego (quota 50), che sperano di recitare il ruolo di outsider di lusso.

DIRETTA OTTAVA TAPPA GIRO D'ITALIA 2015 FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM), IL PERCORSO E L'ALTIMETRIA (OGGI SABATO 16 MAGGIO 2015) – Diretta Giro d'Italia 2015. L'ottava tappa dell'edizione numero 98 della Corsa Rosa sarà la Fiuggi-Campitello Matese di 186 km, una frazione tra le più attese di questo Giro perché propone un arrivo in salita piuttosto impegnativo che dovrebbe dare un volto più chiaro alla classifica generale, che peraltro è già piuttosto ben delineata. Si parte dal Lazio e, attraversando anche l'Abruzzo, arriveremo in Molise: la partenza è in programma alle ore 12.05 da Fiuggi, la località termale in provincia di Frosinone che ha ospitato l'arrivo della tappa di ieri. Il percorso della frazione odierna sarà insidioso fin dai primi chilometri, ricchi di saliscendi. Il primo traguardo volante di giornata sarà collocato a Sora al km 50,9 e subito dopo inizierà la lunghissima salita verso la Forca d'Acero, circa 30 km di ascesa anche se con pendenze attorno al 4-5%, che dunque non farà grande selezione. Sarà comunque un Gpm di seconda categoria (km 80,7) e potrebbe essere il trampolino ideale per gli attacchi da lontano. I successivi 70 km saranno quasi tutti con la strada che tende a scendere, anche se la discesa vera e propria dopo il Gpm sarà di 10 km e non mancherà anche qualche strappo a vivacizzare il percorso. Da segnalare in questo tratto il rifornimento ufficiale che sarà collocato in località Villetta Barrea al km 100,4 e poi il secondo sprint intermedio, che sarà ad Isernia al km 148,4 di gara. A quel punto saremo ormai vicini al momento decisivo della tappa: ancora qualche saliscendi e arriveremo ai piedi della salita finale verso Campitello Matese, uno dei più rinomati centri di turismo invernale dell'intera Italia centro-meridionale già sei volte sede di tappa al Giro, con vincitori illustri da Bernard Hinault a Franco Chioccioli, da Evgeni Berzin a Gilberto Simoni. Bastano questi nomi per capire che non si tratta di una salita banale: si tratta infatti di 13 km di ascesa con pendenza media pari al 6,9% e punte di pendenza massima fino al 12%, anche se l'ultimo chilometro (non compreso in quei 13) è addirittura in leggera discesa. Prima però ci sarà modo di attaccare e di provare a fare la differenza, visto che già all'Abetone, una salita meno dura rispetto a questa, sono rimasti insieme – fuggitivi della prima ora esclusi – solo i tre uomini più attesi di questo Giro, cioè naturalmente Alberto Contador, Fabio Aru e Richie Porte. Per tutti gli altri, a partire da Rigoberto Uran, oggi potrebbe già essere l'ultima chiamata: se dovessero perdere altro terreno, le speranze di lottare per il successo finale si ridurrebbero in pratica a zero. L'attesa è comunque per la sfida fra i tre uomini più quotati, che magari stavolta vorranno anche vincere la tappa: in salita attendiamo soprattutto Contador e Aru, senza dubbio i più attivi fin qui, ma Porte ha sempre risposto 'presente' e siamo certi che sarà un rivale pericolosissimo per gli altri due pretendenti alla maglia rosa di Milano. Allora, che lo spettacolo abbia inizio! (Mauro Mantegazza) CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER L'ALTIMETRIA DELLA OTTAVA TAPPA DEL GIRO D'ITALIA 2015, FIUGGI-CAMPITELLO MATESE (186 KM)


  PAG. SUCC. >