BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Sassuolo-Milan (risultato finale 3-2): ancora una volta Berardi mattatore dei rossoneri (Serie A, oggi 17 maggio 2015)

Diretta Sassuolo Milan, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita del Mapei Stadium, valida per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Nei minuti finali è ancora una volta Domenico Berardi a segnare, terza rete che mette ko i rossoneri e che permette il calciatore al singolare record di sette reti segnate ai rossoneri al Mapei Stadium in due partite. Nel finale arriva il rosso anche per Suso che è entrato in maniera davvero assurda col piede a martello sulla caviglia di Magnanelli rischiando di fargli male. Quarta sconfitta in cinque partite quella collezionata da parte della squadra di Filippo Inzaghi.

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 75 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 2-2. I rossoneri perdono Giacomo Bonaventura che viene espulso per doppia ammonizione, reo di un fallo di mano inutile in mezzo al campo. I rossoneri cercano di tenere in mezzo al campo, ma soffrono al velocità dei neroverdi. Entrano intanto da una parte Brighi per Taider e Floro Flores per Sansone dall'altra Pazzini per Destro. Grandissima occasione per Berardi che da solo davanti a Lopez calcia bene, ma il portiere compie un prodigio e devia la palla. Grandi proteste dei padroni di casa per un fallo netto di de Jong in area di rigore su Berardi stesso. Intanto esce anche Fontanesi per un problema fisico, dentro Magnanelli. 

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 55 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 2-2. All'inizio della ripresa Eusebio Di Francesco torna in campo con gli stessi undici effettivi che avevano giocato la prima frazione. Dall'altra parte invece Suso ha fatto il suo ingresso in campo al posto di Abate questo sia per un cambio di modulo che per una forte contusione del calciatore a un piede. Pronti via ci prova da fuori con un bel destro Bonaventura, palla deviata in angolo. Sul conseguente calcio d'angolo dei rossoneri arriva il pareggio. Palla dentro con Alex che salta e infila Consigli. Inutili le proteste energiche del Sassuolo per una carica sul loro portiere, l'arbitro è sicuro e anche i suoi collaboratori non ravvisano il fallo che in effetti non sembra esserci. 

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 45 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 2-1. Negli ultimi minuti ha una buona occasione la squadra di Filippo Inzaghi per una punizione causata da Missiroli, ammonito salterà la prossima gara, dal limite dell'area. La calcia malissimo però Alex, col pallone che termina fuori di molto. Siamo nell'intervallo e vedremo se nella ripresa i due allenatori effettueranno dei cambi. E' in vantaggio la squadra di casa che ha saputo meglio tenere il campo, muovendosi con ritmo e subendo solo gol su un assolo della squadra avversaria.

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 35 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 2-1. I rossoneri provano una timida reazione, ma quando de Jong prova a impostare trova gli avversari ben posizionati e tutti i compagni marcato. Così spesso il Milan è costretto a forzare la verticalizzazione sbagliando il passaggio. I neroverdi però segnano il gol del due a zero, lancio per Berardi che fulmina Paletta e calcia violento di esterno sinistro alle spalle di Diego Lopez. Il Milan rialza subito la testa. Fontanesi però è strepitoso nel chiudere in angolo su van Ginkel che stava calciando a botta sicura. Arriva poi il 2-1 di Bonaventura che salta due giocatori, si infila in area e calcia di punta all'angoletto in basso alla destra di Consigli. 

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 20 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 1-0. Gara equilibrata con entrambe le squadre che provano a trovare la deviazione decisiva con diversi palloni messi dentro. Al minuto 13 ci prova da fuori Berardi, Diego Lopez si inchina per quella che sembra una parata facile. Il pallone rimbalza in maniera particolare e sfugge dalla presa dello spagnolo andando verso la porta. Lopez salva con un tuffo la sfera, ma il giudice di porta assegna il gol per le grandi proteste dei rossoneri. Difficile anche dal replay capire se il pallone abbia del tutto superato la linea, la sensazione però è che l'arbitro non abbia sbagliato nella decisione. 

Sassuolo-Milan: quando siamo al minuto numero 5 la gara Sassuolo-Milan è sul risultato di 0-0. E' veramente emozionante la coreografia che hanno preparato i tifosi neroverdi per accogliere la squadra. I rossoneri hanno iniziato con grande volontà, lancio subito profondo per Abate pescato però da Alex in fuorigioco. La partita sarà sicuramente condizionata dal grande caldo e da un clima umido soprattutto per l'orario nel quale si sta svolgendo il match. Ci aspettiamo comunque che entrambe le squadre lottino per la vittoria, nonostante non abbiano più da chiedere molto a questo campionato.

Sassuolo-Milan: tutto pronto al Mapei Stadium di Reggio Emilia dove va in scena l’anticipo dell’ora di pranzo della 36^ giornata di Serie A. Partita senza più motivi particolari di classifica: il Sassuolo è salvo da tempo, il Milan è lontano dall’Europa e non giocherà le coppe per la seconda stagione consecutiva. Vediamo allora quali sono le formazioni ufficiali di Sassuolo-Milan, calcio d’inizio alle ore 12:30. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Fontanesi, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Biondini, Missiroli, Taider; D. Berardi, Zaza, N. Sansone. In panchina: Pomini, Celeste, Longhi, Natali, P. Bianco, Vrsaljko, Chibsah, Brighi, Magnanelli, Floccari, Lazarevic, Floro Flores. Allenatore: Di Francesco. MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Paletta, Bonera; Poli, N. De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro, Bonaventura. In panchina: Abbiati, Gori, Zaccardo, Bocchetti, Mexes, Albertazzi, C. Zapata, Suso, Mastalli, El Shaarawy, Pazzini. Allenatore: Inzaghi.

Sfida interessante tra il Sassuolo di Di Francesco che si è ripreso con la vittoria in rimonta contro il Cesena e il Milan di Inzaghi che viene dalla bella vittoria contro la Roma. Modulo speculare per entrambi i tecnici che useranno il 4-3-3, grande sfida sugli esterni per controllare la partita. Di Francesco vuole togliersi la soddisfazione di battere Inzaghi, quest'ultimo, pur sapendo che difficilmente verrà confermato, vorrebbe dare seguito alla vittoria contro i giallorossi della settimana scorsa. E Inzaghi spera che il gol contro la sua ex squadra possa aiutare Destro a continuare a fare bene dal punto di vista realizzativo 

Sassuolo e Milan si sfidano nella 36^ giornata di Serie A al Mapei Stadium. I padroni di casa, giunti a quota 40 punti, hanno collezionato 9 vittorie, 13 pareggi e 13 sconfitte, e occupano attualmente la sedicesima posizione in classifica; i rossoneri sono invece decimi con 46 punti, figli di 11 vittorie, 13 pareggi e 11 sconfitte. La squadra di Inzaghi segna leggermente di più di quella di Di Francesco (1.4 gol a partita contro 1.2), ma al netto dello stesso numero di tiri verso la porta avversaria (11.0), i neroverdi risultano leggermente più precisi, con 4.3 tiri nello specchio rispetto ai 4.2 dei meneghini. La compagine del Presidente Berlusconi gestisce il possesso del pallone per 26':07" a partita, mentre quella del patron Squinzi si ferma a 22':52". Da segnalare come anche la percentuale di passaggi riusciti sia superiore in casa rossonera, con il Milan al 67.0% e il Sassuolo arenato al 60.4%. 

Il programma della trentaseiesima giornata di Serie A prosegue oggi, domenica 17 maggio, con la partita delle ore 12.30 al Mapei Stadium-Città del Tricolore di Reggio Emilia. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i neroverdi già salvi che vogliono cogliere un risultato di prestigio e i rossoneri che vogliono chiudere l'anno con dignità. Se siete tifosi del Milan, ricordiamo la radiocronaca integrale della sfida, con il commento ovviamente di parte milanista, che sarà garantita da Milan Channel (canale numero 230 del bouquet satellitare di Sky). 

Il Mapei Stadium di Reggio Emilia si gioca alle ore 12:30 la prima partita della domenica dedicata al campionato di Serie A 2014-2015: siamo alla trentaseiesima giornata e di fronte abbiamo due squadre che sono separate da 6 punti in classifica. Sono 40 quelli del Sassuolo, ampiamente salvo anche se l’aritmetica è arrivata solo la scorsa domenica; 46 quelli di un Milan che ormai non può più aspirare a mettere le mani sulla qualificazione in Europa League e che di conseguenza deve etichettare la seconda stagione consecutiva come fallimentare.

Una partita dunque che a livello di motivazioni ha poco da dire; ma che proprio per questo, per la mente sgombra delle due squadre, potrebbe rivelarsi aperta e spettacolare. Il Sassuolo si può ben definire la bestia nera del Milan: in quattro incroci andati in scena finora ha già vinto due volte, e sono sempre state vittorie da ricordare. Nell’ultima di andata dello scorso campionato fu 4-3 con poker di Domenico Berardi, e la sconfitta del Milan segnò la fine del rapporto con Massimiliano Allegri, che proprio contro il Sassuolo che aveva portato alla storica promozione in Serie B ha vissuto forse il giorno più nero come allenatore. Quest’anno invece, pochi giorni prima della sfida di Coppa Italia risoltasi in favore del Milan, il Sassuolo ha espugnato San Siro rimontando con Nicola Sansone e Zaza il gol iniziale di Poli.

In quel pomeriggio Filippo Inzaghi è stato messo per la prima volta seriamente in discussione; è arrivato fino a qui, ma già si parla di un addio a fine stagione. Abbiamo già ricordato Massimiliano Allegri come un doppio ex della partita; l’altro è Francesco Acerbi, che il Milan aveva acquistato sulla scia di un ottimo campionato con il Chievo ma ha lasciato andare dopo soli sei mesi e uno scarso utilizzo. IL difensore si è rigenerato al Sassuolo, dove ha dovuto fermarsi per combattere un tumore al testicolo. Ha vinto la battaglia ed è tornato in campo, guadagnandosi in breve tempo la maglia da titolare che non ha più mollato. 

Salvezza con tre giornate di anticipo: per il Sassuolo si può parlare di piccolo miracolo, per il secondo anno consecutivo gli emiliani mantengono la massima categoria del calcio italiano. Lo hanno fatto giocando un buon calcio e investendo su un gruppo quasi interamente italiano; dopo aver messo al sicuro la salvezza il Sassuolo è calato vistosamente e ha vinto solo tre delle ultime otto partite giocate, e battendo il Cesena (rimontando da 0-2) è tornato a sorridere dopo cinque gare con due pareggi e tre sconfitte. I punti però erano stati accumulati prima; nel successo del Sassuolo bisogna citare anche la dirigenza che l’anno scorso aveva dato il benservito a Di Francesco ma ha poi cambiato rotta richiamandolo al posto di un Malesani che aveva perso tutte le cinque partite allenate. Anche lui, soprattutto lui, è un artefice di questa salvezza. In casa il Sassuolo ha totalizzato 23 punti: 5 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte con una differenza reti pari a zero (19 gol fatti, 19 gol subiti). Il Milan è tornato a vincere, battendo la Roma a San Siro, dopo cinque giornate senza sussulti e tre sconfitte consecutive.

Troppo tardi per rimettere in piedi la stagione: nel girone di ritorno i rossoneri hanno conquistato 20 punti che rappresentano quasi una media da retrocessione, o comunque da bassifondi della classifica. Il Milan non è mai riuscito ad elevare il suo rendimento o a giocare secondo il talento di alcuni suoi uomini; la difesa (46 gol incassati) ha certamente fatto la sua parte ma è tutta la squadra che ha deluso le attese, e anche Filippo Inzaghi deve recitare il mea culpa per aver cambiato troppe volte il modulo o lo schieramento dei suoi uomini, creando confusione e dando l’impressione di non avere le idee troppo chiare. Per di più la società potrebbe essere ad un passo dalla cessione nelle mani di imprenditori orientali; siamo alla vigilia di grandi cambiamenti. A noi non resta intanto che dare la parola al campo e metterci comodi per stare a vedere come andrà a finire questa partita: la diretta di Sassuolo-Milan, valida per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Sassuolo-Milan è affidata a Sky SuperCalcio (numero 251) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite; a Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380) sui canali del digitale terrestre. Ci sarà ovviamente la possibilità, per tutti gli abbonati e senza costi aggiuntivi, della diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul secondo flusso audio telecronaca tifosa di parte milanista, disponibile su entrambe le piattaforme. Inoltre potete consultare i profili ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per il Sassuolo abbiamo facebook.com/officialsassuolocalcio e @SassuoloUS, per il Milan ci sono invece le pagine facebook.com/ACMilan e @acmilan.