BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Sampdoria-Juventus (risultato finale 0-1) info streaming video-tv: la Juventus è campione d'Italia! (Serie A, oggi 2 maggio 2015)

Diretta Sampdoria Juventus, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita di Marassi, valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Juventus è campione d'Italia per la stagione 2014/15, dopo la vittoria per 1-0 sul campo della Sampdoria. Annata trionfale per la squadra di Allegri, che ha dominato in maniera ancor più clamorosa rispetto alle 3 stagioni di Conte, anche per assenza totale di antagoniste. Troppo forte rispetto alla concorrenza, ora se la vedrà con il Real Madrid per giocarsi la finalissima di giugno di Champions League. E' il titolo numero 31 nell'Albo d'Oro della Serie A per i bianconeri.

Sampdoria-Juventus è sempre sullo 0-1 a metà ripresa con gli ospiti vicini al colpo del KO. Ammirevole la grinta e la voglia dei bianconeri, a centimetri dal 2-0 con Tevez, respinto alla grande da Viviano. Più in generale la squadra di Mihajlovic non sta riplicando l'ottimo primo tempo in sede di proposizione d'azione e la capolista ringrazia, accorciando la distanza dal Tricolore, ormai alle porte. Unica occasione Samp, su regalo di Vidal, sprecata da Bergessio e salvata da Bonucci in angolo.

Sampdoria-Juventus è ripartita con la Juve avanti 1-0 e pienamente in controllo della situazione al 'Ferraris'. Restano abbastanza alti i ritmi di gioco ma non cambia il tema tattico: Samp poco efficace al tiro e bianconeri caparbi nel tenere palla e cercare Tevez in posizione di trequartista. Ad Allegri va benissimo così.

Sampdoria e Juventus tornano negli spogliatoi sull'1-0 a favore degli ospiti, a metà gara. Decide per ora Vidal, dopo un primo tempo godibile pur senza grandi occasioni: ritmi sostenuti ma Samp davvero poco concreta in avanti, con Eto'o e Soriano a proporre spunti ma senza cattiveria in zona-gol. Juve spietata e ad un passo dallo Scudetto numero 31.

Sampdoria e Juventus sono ora sullo 0-1, con sigillo di Arturo Vidal poco dopo la mezzora. Cinica e implacabile la capolista, che sfrutta l'assenza di De Silvestri - fuori per un contatto con Sturaro - per inserirsi con il cileno senza marcatura sul secondo palo e trasformare in gol il cross di Lichtsteiner.

Sampdoria-Juventus resta ferma sullo 0-0 quando siamo a metà del primo tempo. Partita intensa e combattuta, con la Samp abile a proporre temi offensivi avvolgenti su entrambe le fasce ma un pò "leggera" al momento della conclusione. Più tranquilla la Juventus, che si limita a ripartire, verticalizzando spesso su Tevez, che scende a prendere palla a trequarti ma senza - almeno fino al momento - trovare genialità nell'ultimo passaggio.

È partita con i padroni di casa aggressivi e in pressing scatenato. Possesso palla difficoltoso per la Juve, che però sta cercando di alleggerire con una serie di passaggi laterali tesi a spegnere il fuoco blucerchiato, alimentato dallo stadio, interamente per la Samp visto il divieto di trasferta per i bianconeri. Nessun tiro in porta e nessuna occasione da gol, però, finora.

Tutto è pronto per Sampdoria-Juventus, tutto è pronto per il big-match di giornata per la Serie A. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali di Sampdoria e Juventus, andiamo a vedere quali sono state le scelte dei due allenatori Mihajlovic e Allegri. : Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah; Rizzo, Palombo, Obiang; Soriano; Eto'o, Muriel. A disposizione: Romero, Frison, Duncan, Okaka, Bergessio, Regini, Muñoz, Muriel, Coda, Marchionni, Wszolek, Cacciatore. Allenatore: Mihajlovic. : Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Padoin; Vidal, Marchisio, Sturaro; Pereyra; Tevez, Llorente. A disposizione: Storari, Audero, Romulo, Chiellini, Ogbonna, De Ceglie, Marrone, Pepe, Pirlo, Coman, Matri, Morata. Allenatore: Allegri.

Un punto alla Juventus servirebbe per festeggiare lo Scudetto ma la Sampdoria di Mihajlovic ha bisogno dei tre punti per continuare la marcia verso l'Europa. Il serbo ha chiesto ai suoi di essere concentrati e potrebbe spostare nuovamente il 4-3-3 per evitare di esporsi troppo agli attacchi della Juventus. Allegri invece dovrebbe confermare il 4-3-1-2 con Pereyra dietro le due punte e pronto a fare da collante tra centrocampo e attacco. Bel duello a centrocampo dove si svolgerà il ruolo decisivo per avere il predominio del campo a tutti i livelli. Sicuramente la Juventus cercherà di non scoprirsi troppo, in fondo un punto sarà decisivo. Grande curiosità nel vedere come reagirà la difesa bianconera agli attacchi di Eto'o e soci. 

Sabato 2 maggio 2015 alle ore 18,00 la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic affronta a Marassi la Juventus di Massimiliano Allegri nel match valido come anticipo della 34^ giornata di Serie A. Una gara nella quale i bianconeri sono alla ricerca del punto che consentirebbe loro di laurearsi per la quarta volta consecutiva Campioni d’Italia. La Sampdoria occupa in questo momento il quinto posto a quota 51 punti frutto di 12 vittorie, 15 pareggi e 6 sconfitte con un bilancio di 41 reti messe a segno e 36 subite. La Juventus è prima con 76 punti conquistati per effetto di 23 vittorie,7 pareggi e 3 sconfitte mettendo a segno 63 gol e subendone soltanto 19 (la miglior difesa del torneo). I dati statisticifotografano però una Sampdoria in grado di imporre maggiormente il proprio gioco nel corso delle gare. Nello specifico i padroni di casa hanno una media di possesso palla pari a 28’ e 19” con 652 palle giocate mentre i bianconeri hanno una media di possesso palla pari a 25’ e 29” con 569 palle giocate. La percentuale di passaggi riusciti della Sampdoria è pari a 69,1% con un indice di pericolosità del 51,4% contro il 68,4% della Juventus con un indice di pericolosità del 59,3%.

Chi saranno i protagonisti della sfida del 'Ferraris' tra Sampdoria e Juventus? Quali giocatori risulteranno decisivi in quella che può tranquillamente essere considerata per i bianconeri la chiamata scudetto e per i blucerchiati la partita per rilanciarsi in zona Europa? La stella dei blucerchiati si è rivelata fin qui una delle 'pedine spogliatoio' della squadra di Mihjalovic e ha tutte le qualità per essere determinante in una sfida così importante. Arrivato a Gennaio per rimpiazzare Gabbiadini, Samuel Eto'o ha collezionato 13 presenze e 1 gol; potrebbe mettere in grande difficoltà la difesa juventina grazie ad una delle sue giocate.  L'attaccante spagnolo ha dimostrato di essere esplosivo e devastante quando chiamato in causa, anche se la difesa di casa è molto ben attrezzata con Silvestre e Romagonli. Morata sta bene ed è molto motivato, i blucerchiati dovranno fare molta attenzione a lui nelle marcature preventive.

Questa partita sarà l'anticipo delle ore 18.00 di sabato 2 maggio che aprirà il programma della trentaquattresima giornata di Serie A. L'incontro che andrà in scena allo stadio Luigi Ferraris di Marassi a Genova si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i blucerchiati in lotta per un posto in Europa League e i bianconeri che con un pareggio festeggerebbero il quarto scudetto consecutivo. Se siete tifosi della Juventus, vi ricordiamo che pure il canale tematico J Tv (canale numero 231 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte juventino.

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 18 la partita valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, il primo anticipo del turno. Sampdoria-Juventus sarà diretta dall'arbitro Paolo Valeri della sezione di Roma 2; sarà assistito dai guardalinee Nicoletti e La Rocca, dal quarto uomo Di Fiore e dai giudici di porta Giacomelli e Fabbri. Una sfida molto interessante, perchè la Sampdoria occupa la quinta posizione in classifica con 51 punti e continua a tenersi stretta la qualificazione in Europa League - anche se il terzo posto si allontana - e quindi rappresenta un ostacolo non semplice per una Juventus che, prima in classifica con 76 punti, può centrare oggi il quarto scudetto consecutivo.

Basta un pareggio, in virtù del doppio confronto a favore nei confronti della Lazio: non sarebbe un record assoluto per i bianconeri che hanno festeggiato cinque volte consecutive tra il 1931 e il 1935, e non sarebbe un record assoluto nel dopoguerra visti i cinque scudetti in serie dell’Inter (anche se uno fu assegnato a tavolino). Ad ogni modo una grande impresa, fuor di dubbio; ma attenzione a una Sampdoria che ha vinto due degli ultimi quattro incroci giocati a Genova (1-0 nel marzo 2010, 3-2 nel maggio 2013) e che nelle ultime sei partite ha perso soltanto una volta, cioè alla prima giornata dello scorso campionato (gol di Tevez). Un cliente scomodo, capace di espugnare lo Juventus Stadium nella stagione 2012-2013 (doppietta di Mauro Icardi) e di fermare la striscia vincente casalinga della Juventus a 25 partite, quando a dicembre rispose con Manolo Gabbiadini al gol di Evra. Da ricordare a Marassi uno spettacolare 3-3 di fine stagione: era il 17 maggio e la Juventus aveva già festeggiato il ritorno in Champions League, segnò due gol Del Piero che si prese il titolo di capocannoniere (21), poi Trezeguet su rigore, per la Sampdoria a segno Cassano, Maggio e Montella. A proposito di capocannoniere: Carlos Tevez ha oggi la possibilità di allungare in vetta, intanto con i 20 gol attuali ha già superato i 19 che timbrò nella scorsa stagione ed è a -3 dal suo record assoluto per un campionato (23 nel Manchester City 2009-2010).

La Sampdoria arriva a questa partita con il fiato un po’ corto; dopo le quattro vittorie consecutive di marzo che l’avevano portata a ridosso del terzo posto, la squadra blucerchiata non ha più vinto andando incontro a tre pareggi e due sconfitte. Segno di una rosa non troppo ampia, con un turnover che non garantisce la stessa qualità tra titolari e riserve; del resto in pochi attendevano un campionato così da parte di una Sampdoria che lo scorso anno si era salvata agevolmente ma non aveva certo mostrato questa brillantezza. In casa però i blucerchiati sono ancora imbattuti, unica squadra della Serie A insieme proprio alla Juventus: 7 vittorie e 9 pareggi, ma i tre punti non arrivano dal 22 marzo (1-0 all’Inter) che è anche, appunto, l’ultima vittoria centrata in campionato. L’infortunio di Eder (stagione finita) ha privato Mihajlovic del suo cannoniere stagionale (9 gol); alle sue spalle ci sono Stefano Okaka e Luis Muriel con 4 reti. La Juventus sente ormai profumo di scudetto: temeva forse un finale di stagione con un calendario impegnativo ma dopo lo scivolone nel derby ha saputo riprendersi e battendo la Fiorentina ha certificato la conferma del titolo, che poi avvenga oggi o nella prossima giornata (contro il Cagliari) è un dettaglio marginale. O forse no: martedì a Torino arriva il Real Madrid e allora Massimiliano Allegri vuole chiudere quanto prima il discorso, perchè è vero che ormai l’impresa è compiuta ma nella mente dei giocatori potrebbe restare qualche strascico.

Va reso merito al lavoro del tecnico toscano, arrivato alla Juventus tra la diffidenza (per non dire altro) dei tifosi e capace in pochi mesi di essere in corsa, a inizio maggio, per tutte le competizioni. In trasferta la Juventus non vince dal 14 marzo, 1-0 al Palermo: da allora due sconfitte, e quindi da questo punto di vista bisogna rialzare la testa. Sono 8 le vittorie esterne dei bianconeri, a fronte di 5 pareggi e 3 sconfitte. Ci attende dunque una partita interessante: la Juventus vuole lo scudetto senza prolungare l’attesa, ma la Sampdoria ha interessi elevati e non vuole recitare la parte dello sparring partner. Arriverà la festa tricolore per i bianconeri? Non resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere se sarà così o se i blucerchiati rovineranno i piani: la diretta di Sampdoria-Juventus, valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Sampdoria-Juventus è affidata a Sky Sport 1 (numero 201), Sky SuperCalcio (numero 251) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite, a Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380) su quelli del digitale terrestre. Tutti gli abbonati alle due piattaforme avranno a disposizione, senza costi aggiuntivi, la diretta streaming attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul secondo flusso audio di entrambe le piattaforme è disponibile la telecronaca tifosa di parte juventina, affidata alle voci di Enrico Zambruno (Sky) e Claudio Zuliani (Mediaset Premium). Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per la Sampdoria abbiamo facebook.com/sampdoria e @sampdoria, per la Juventus ci sono le pagine facebook.com/Juventus e @juventusfc.