BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ROLAND GARROS 2015/ Pronostici e favoriti del torneo dello Slam: Novak Djokovic e Serena Williams senza rivali? (tennis)

Pubblicazione:venerdì 22 maggio 2015

(dall'account ufficiale facebook.com/RolandGarros) (dall'account ufficiale facebook.com/RolandGarros)

TORNEO WTA - Serena Williams (come Djokovic) è in corsa per il Grande Slam stagionale, e per il ventesimo Major della carriera. Parte sapendo di dover lottare solo contro se stessa, anche se oggi un manipolo di giocatrici con braccio, attacco e coraggio la mettono maggiormente in difficoltà e la terra non è il suo piatto forte. Per di più a Roma si è ritirata per un problema fisico: avesse continuato avrebbe messo a rischio la partecipazione al Roland Garros, e non se lo poteva permettere. Resta la favorita senza se e senza ma, anche perchè hai voglia a dire che la numero 1 non ama il rosso quando poi ha vinto due volte qui, tre volte al Foro Italico e due volte a Madrid. Avversarie? Sicuramente Maria Sharapova: la russa ha trionfato in due degli ultimi tre anni a Parigi, è appena tornata al numero 2 della classifica mondiale e ha vinto gli Internazionali d’Italia dimostrando che dietro Serena c’è lei, e forse ancora per molto. Il suo problema è, appunto, la Williams: ci ha perso per 16 volte in fila e non la batte dal 2004, perciò se dovesse incrociarla le sue possibilità si ridurrebbero non poco. Sulle chance di Maria incidono anche le sue lune: raramente la Sharapova è stata brillante in due grandi tornei consecutivi, perciò il flop potrebbe essere dietro l’angolo. Tra gli altri nomi non si possono non citare Petra Kvitova, che ha superato la sua reticenza per la superficie vincendo a Madrid, e Simona Halep che ormai ha rotto tutti gli indugi e si è candidata come prossima numero 1 al mondo, ma soffre ancora tanto contro chi le tira pallate a tutto braccio e non la fa pensare (anche per questo sulla terra ha qualcosa in più). Borsino in discesa per Ana Ivanovic (il Roland Garros lo ha vinto nel 2008 ma in generale soffre gli Slam, e quest’anno sta giocando particolarmente male) e Agnieszka Radwanska che addirittura è uscita dalla Top Ten; in ascesa per Andrea Petkovic, che l’anno scorso ha giocato la semifinale, e Carla Suarez Navarro che è la giocatrice del momento (tre finali nel 2015) oltre a Victoria Azarenka che ha l’incognita della superficie. Nuove leve: ovviamente Garbine Muguruza (che però a Roma non c’era, da valutare la condizione), certamente Karolina Pliskova (anche lei con il dubbio terra rossa) e poi consigliamo di seguire con attenzione la tedesca Carina Witthoeft che sta facendo faville a Norimberga. Le italiane?Potenzialmente possono fare bene tutte, Sara Errani negli ultimi anni ha fatto finale e semifinale ma arriva da un periodo difficile, su Flavia Pennetta pende l’incudine della forma fisica mentre su Camila Giorgi quella dell’umore e di una tattica che ancora non c’è. 

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.