BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CONSIGLI FANTACALCIO 2015 / Formazioni Serie A: ecco chi schierare. La top 11 (37a giornata, 23-25 maggio 2015)

I giocatori da schierare al Fantacalcio nella 37^ di Serie A. Tutti gli uomini chiave delle partite che si giocheranno da sabato 23 maggio fino al derby tra Roma e Lazio di lunedì.

FantacalcioFantacalcio

In vista della 37^ giornata di Serie A, la redazione de Ilsussidiario.net è decisa a indicare la formazione ideale da schierare al Fantacalcio. Ecco la top 11 del prossimo turno di Serie A! Tra i pali fiducia a Bardi: il portiere del Chievo, dopo essere stato scalzato da bizzarri ha l'opportunità di mettersi in mostra in una partita con l'Atalanta che si preannuncia da segno UNDER. Difesa a 3 composta da Glik, che potrebbe sfruttare le amnesie sulle palle inattive del Milan, Gonzalo Rodriguez, sempre prolifico in attacco, e De Silvestri, una garanzia di rendimento. Centrocampo a 4 formato dal ritrovato Saponara, dalla scheggia Iago Falque, dallo sloveno Ilicic e dal laziale Candreva. In attacco pochi dubbi per un tridente composto da tre vecchietti inossidabili: Totti, Toni e Di Natale, ancora oggi pezzi pregiati per qualsiasi lega fantacalcistica.

Come ogni weekend la redazione de IlSussidiario.net corre in soccorso dei milioni di Fanta-Allenatori italiani impegnati in quella eterna battaglia chiamata Fantacalcio, dispensando consigli in vista del prossimo turno! Se il campionato è ormai giunto alle sue ultime battute, e molte squadre di Serie A ritengono ormai conclusa la stagione per mancanza di obiettivi, milioni di Fanta-allenatori vivono infatti gli ultimi 180' di campionato in fibrillazione: in sole 2 partite, si decide un'intera stagione! (Juventus-Napoli, sabato ore 18:00) Nel big match dello Juventus Stadium, tra i bianconeri reduci dalla vittoria in Coppa Italia ci sarà spazio per il turnover: tra i nomi su cui puntare spiccano quelli di Pereyra e del ritrovato Matri. In casa Napoli un occhio di riguardo andrà riservato a Gabbiadini e Mertens, i due uomini più in forma della squadra di Benitez. (Genoa-Inter, sabato ore 20:45) Con Niang e Borriello messi fuori causa dagli infortuni, Gasperini è costretto a ridisegnare il suo attacco ancora una volta. Iago Falque è l'imprescindibile di questo finale di stagione in casa rossoblu, ma la sorpresa potrebbe essere Lestienne, ancora a secco in campionato. Nell'Inter l'uomo in più delle ultime giornate è il "Profeta" Hernanes, ma oltre al solito Icardi attenzione a Palacio, voglioso di andare a segno contro la sua ex squadra. (Empoli-Sampdoria, domenica ore 12:30) Nella sfida tra Sarri e Mihajlovic lo spettacolo potrebbe arrivare dalla trequarti: Saponara in casa Empoli e Soriano in casa Samp rappresentano gli uomini più in forma. Attenzione anche a Pucciarelli e Muriel, in crescita nelle ultime uscite. (Cesena-Cagliari, domenica ore 15:00) In una sfida tra due squadre già retrocesse ciò che è certo è che non mancheranno i gol. Tra i romagnoli è facile puntare su Defrel, mentre tra i rossoblu il croato Cop proverà a mettere nuovamente in mostra le sue doti da bomber. (Chievo-Atalanta, domenica ore 15:00) Non saranno le squadre più spettacolari del campionato, ma anche quest'anno Chievo e Atalanta hanno portato a casa una preziosa salvezza. Tra i clivensi Alberto Paloschi freme per arricchire il suo bottino personale; tra gli orobici Baselli potrebbe approfittare di un'altra maglia da titolare per mostrare il suo talento. (Palermo-Fiorentina, domenica ore 15:00) Con un trasferimento alla Juventus ormai annunciato da tutte le parti interessate, Paulo Dybala avrà l'opportunità di salutare il pubblico rosanero, e non è detto che l'argentino non decida di congedarsi da Palermo con una prestazione all'altezza delle sue qualità. Nella Fiorentina dopo la vittoria con il Parma è facile puntare su Gilardino, ma la carta vincente potrebbe essere Ilicic, un giocatore che proprio a Palermo ha iniziato il suo percorso in A. (Parma-Verona, domenica ore 15:00) Gli uomini di Donadoni salutano il Tardini sperando che dall'anno prossimo lo stadio sia cornice del campionato cadetto, e non di quello dilettantistico. Tra gli emiliani l'uomo in più potrebbe essere il giovane talentuoso Josè Mauri, mentre Ghezzal ha dimostrato di non avere nella prolificità in zona gol la sua caratteristica migliore. Nel Verona già salvo un solo nome rappresenta una garanzia: Luca Toni. Il bomber emiliano vuole lottare fino in fondo per la classifica cannonieri, e quale occasione migliore per segnare se non contro l'ultima della classe, per giunta retrocessa? (Udinese-Sassuolo, domenica ore 15:00) Tra Udinese e Sassuolo si preannuncia una gara ricca di gol. Nei friulani Totò Di Natale non ha ancora svelato le sue intenzioni per il futuro, ed ecco che nel caso di un ritiro al mondo del calcio anticipato i voti in pagella potrebbero essere gonfiatissimi. A Sassuolo, dopo la vittoria con il Milan, si cercano altri 3 punti per chiudere alla grande un ottimo campionato; dopo aver sfruttato un Berardi in versione Cristiano Ronaldo contro i rossoneri, a Udine potrebbe essere la giornata buona per Zaza. (Milan-Torino, domenica ore 20:45) Nella sfida di San Siro le richieste di Silvio Berlusconi di vedere in campo i giovani rossoneri resteranno inascoltate. Inzaghi è deciso a chiudere la sua esperienza da tecnico del Milan con una vittoria nello stadio che tante gioie gli ha regalato, e per questo si affiderà alla voglia di Alessio Cerci di ben figurare dinanzi ai propri ex compagni, e al mentore di un'intera carriera: Giampiero Ventura. Nel Toro, la vera mina vagante potrebbe essere invece Martinez, un talento sgusciante in grado di mettere in crisi la macchinosa coppia centrale rossonera Alex-Paletta. (Lazio-Roma, lunedì ore 18:00) Chiusura riservata al derby capitolino tra Lazio e Roma. Nei biancocelesti potrebbe essere finalmente scoccata l'ora di Filip Djordjevic; nei giallorossi Totti è pronto a piazzare un altro acuto in una delle serate più attese della storia recente romanista.

© Riproduzione Riservata.