BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Golf/ BMW PGA Championship risultati e classifica dopo la seconda giornata: Francesco Molinari sempre primo

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

GOLF BMW PGA CHAMPIONSHIP: RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA SECONDA GIORNATA - 22 maggio 2015, Virginia Water, Surrey, Inghilterra. Se ti chiami Rory Mcllroy e sei il numero uno indiscusso del golf mondiale non puoi permetterti di sbagliare. Eppure, anche i giganti talvolta cadono, e il loro tonfo è molto rumoroso. Il campione nord-irlandese crolla al day two del BMW PGA Champsionship, in corso presso il West Course del Wentworth Club (Par 72): il meno uno di ieri già sembrava una mezza sconfitta, il più sei di oggi fa sembrare la giornata di ieri una gita al luna-park. Taglio al secondo giorno, che però non può cancellare i successi straordinari dell'ultimo mese. Un momento di poca forma ci può stare, e il numero uno deve prendere esempio dai suoi colleghi, tra cui il il nostro Francesco Molinari.

Sì, perché il Chicco nazionale continua a sognare e a farci sognare. Senza ripetere il capolavoro assoluto di ieri, mostra tecnica e carattere: due bogey nei primi tre tiri potevano far crollare mentalmente il golfista piemontese e parevano essere un pessimo presagio, ma lui non si fa influenzare dall'ansia, malevola consigliera, e con un gioco di (molta) tecnica e (tanta) mente recupera fino ad ottenere un 69 (meno tre di giornata) che lo proietta a meno 10 al giro di boa, risultato straordinario che lo candida di diritto alla leadership finale nel torneo valido per l'European Tournament. Il maggiore dei Molinari (Edoardo, il minore, già ritirato ieri) guarda tutti dall'alto, ma deve fare grande attenzione agli avversari. E il primo da cui guardarsi é il giocatore sudcoreano Byeong Hun An che con addirittura 8 birdie ottiene un pazzesco meno 8 (64) che sommato al meno uno di ieri (71) lo porta a meno 9, ad un solo colpo da Molinari. Subito dietro al sud-coreano, soffia sul collo dei primi l'argentino Emiliano Grillo: anche per lui, seconda giornata da grandissimo campione con 65 colpi (meno 7) che lo porta ad un totale nei due giorni di gare ad un meno 8 molto buono. Con lui, il thailandese Thongchai Taidee. Non molla l'espertissimo che parte dal meno 2 di ieri e giunge ad un meno 6, grazie a 66 colpi sui 72 del Par. In quinta posizione si riaffaccia il vincitore dell' Open di Spagna James Morrison: in sordina ieri (71) il britannico non sbaglia nel secondo giorno: meno 6 da favola oggi (un solo bogey per lui), quattro punti di ritardo che non sembrano pregiudicare nulla. Immediatamente dopo, la coppa di golfisti esperti Robert Karlsson e Miguel Angel Jimènez. Il primo, svedese, ieri secondo con meno 5, non si ripete, ma non sbaglia neppure troppo (con un meno 6 totale in due giorni), il secondo pareggia i conti con l'avversario scandinavo con un 70 (meno 2) che lo porta ad un meno 6 di buon livello. Top ten chiusa da Alex Norren (Svezia), Ignacio Garrido (Spagna) e Joost Luiten (Olanda) formano un trittico di meno cinque; guadagnato, in tutti e tre i casi, con una grande prova nel pomeriggio. Per quanto riguarda gli altri italiani in gara, l'unico, oltre a Francesco Molinari, ad essere molto atteso era Matteo Manassero: recupera in parte il più 3 di ieri, con un discreto 70 oggi (meno 2). Risultato: più 1 e gara che può continuare. Dovrà certamente cercare di fare di meglio per ottenere un piazzamento in una gara che per Matteo é sempre stata molto buona, data la sua grandissima tecnica su terreni puliti e veloci come quelli inglesi. Non ce la fa Marco Crespi che con il suo stupendo 67 di oggi (meno 5) non riesce a redimere il più 7 del day one: ognuno risponde al proprio retaggio, ed una gara brutta come quella di ieri non può essere recuperata così facilmente. Onore alle armi a Marco, che con passione e professionalità ha cercato di rientrare in gara, ma il più 2 lo fa rientrare nel gruppo dei tagliati. Il romano Renato Paratore incappa in un'altra pessima giornata: 76 colpi, sommati agli 80 di ieri portano ad un più 12 che lo relega molto in basso in graduatoria. Già ritirato ieri Edoardo Molinari, che di certo tiferà per il fratello. Sempre ultimissimo il classe novanta Jin Jeong, con più 11 e più 13 in due giorni subisce un meritatissimo taglio (più 24 finale). La diretta del terzo giorno del sessantunesimo BMW PGA Championship (Sabato 23 Maggio 2015) é su Sky Sport 2, in alta definizione dalle 11 alle 19. Il torneo chiuderà poi domenica, sperando che il tempo non influenzi troppo la gara, che ha come montepremi totale di 5 milioni di euro. Sperando e tifando Chicco.



© Riproduzione Riservata.