BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Palermo-Fiorentina (2-3): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 37a giornata)

Pagelle Palermo-Fiorentina, i voti della partita di Serie A, valida per la trentasettesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Barbera: i giudizi per il Fantacalcio

Josip Ilicic, 27 anni, sloveno (INFOPHOTO) Josip Ilicic, 27 anni, sloveno (INFOPHOTO)

La Fiorentina espugna il Barbera superando il Palermo 2-3. I viola dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo grazie ai gol di Ilicic e Gilardino, intervallati dal primo gol in Serie A di Jajalo, hanno subito il pareggio di Rigoni. Ci ha pensato Marcos Alonso al 77esimo a chiudere i conti, contribuendo alla concretizzazione della quarta vittoria consecutiva dei viola. La Fiorentina occupa ora il quinto posto, mentre il Palermo resta undicesimo.

La squadra di Iachini, pur mostrando carattere e organizzazione, deve sopperire all’avversario. Troppi errori in fase difensiva e una scarsa predisposizione al sacrificio collettivo non permettono ai rosanero di ottenere un risultato positivo nell’ultima uscita stagionale al Barbera.

Anche i viola si contraddistinguono per i numerosi errori difensivi. Nonostante ciò gli ospiti colgono con maggior precisione ed efficacia le occasioni offerte da indecisioni avversarie o prodotte da giocate individuali.

Giusta l’espulsione a Kurtic per somma d’ammonizione. A Gonzalo Rodriguez viene però annullato inspiegabilmente un gol a fine primo tempo.

Palermo - Fiorentina ha chiuso il primo tempo sul parziale di 1-2. Apre le marcature Ilicic al 22esimo. Tre minuti dopo risponde Jajalo, ma Gilardino al 33esimo riporta in vantaggio i viola che possono recriminare anche per un gol regolare annullato a Gonzalo Rodriguez nel finale di tempo. Beppe Iachini deve rinunciare a Chocev, squalificato, e agli infortunati Morganella, Makienok, Bolzoni e Barreto. Dunque 3-5-2. Linea difensiva composta da Sorrentino protetto da Vitiello, Gonzalez e Andelkovic. Sui binari esterni troviamo Quaison e Lazaar, mentre in zona nevralgica Rigoni, Jajalo e Della Rocca. In zona offensiva Franco Vazquez e Dybala, quest’ultimo chiamato al gol nell’ultima gara casalinga da giocatore del Palermo (dal primo luglio sarà un giocatore della Juventus).

Montella risponde con il 4-3-3. Diamanti, squalificato, si va aggiungere alla lista degli assenti per infortunio formata da Babacar, Richards, Rossi e Vargas. Tra i pali Neto, di fronte a lui Tomovic, Gonzalo, Savic e Pasqual. A centrocampo Kurtic e Mati Fernandez scortano Pizarro, mentre il tridente offensivo è composto da Ilicic, Gilardino e Salah. Arbitra Giacomelli. Il Palermo prova inizialmente a fare la partita. Dybala e Vazquez si muovono bene aprendo varchi interessanti ma i rosanero non riescono ad arrivare al tiro. Il primo tentativo arriva al 15esimo: Lazaar ottiene il fondo e crossa dalla fascia trovando Della Rocca che in avvitamento prova a battere, senza successo, Neto. La risposta degli ospiti non si fa attendere. Salah serve Ilicic che si aggiusta il pallone sul sinistro e calcia rasoterra battendo Sorrentino ma non trovando la porta. Pasqual nel frattempo trova gli spazi giusti per affondare il colpo proponendo tanti cross interessanti dalla sinistra. Al 22esimo l’ex Ilicic sblocca il risultato. Lo sloveno riceve da Salah a 30 metri di distanza della porta e senza pensarci su calcia con forza e precisione. Sorrentino vede la sfera in ritardo e non può arrivarci. La reazione del Palermo arriva presto. Quaison propone un cross dalla destra, Pizarro anticipa tutti rinviando maldestramente verso il limite e servendo Jajalo che calcia al volo gonfiando la rete. Poco dopo Della Rocca rincara la dose, ma il suo tentativo finisce fuori di poco. Alla mezz’ora Montella è costretto a rinunciare a Salah per infortunio. L’egiziano viene sostituito da Joaquin. Il neo-entrato si fa subito notare conquistando un prezioso corner. Il cross che ne segue dalla bandierina è respinto di testa da Lazaar. La palla termina sui piedi di Mati Fernandez che calcia con potenza trovando la deviazione sotto porta di Gilardino: Fiorentina nuovamente in vantaggio. Al 39esimo i viola trovano il terzo gol ma l’arbitro annulla inspiegabilmente. Il cross perfetto di Pasqual verso il secondo palo trova la deviazione vincente di Gonzalo Rodriguez, ma il giudice di porta segnala un fallo in attacco che non c’è. Nei minuti finali il Palermo attacca ma non trova gli spazi per pungere. Vedremo se nel secondo tempo gli uomini di Iachini sapranno rimettere in discussione il risultato…      

ANDELKOVIC 6,5 QUAISON 5,5 ILICIC 7 PIZARRO 5,5 (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)