BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ANTONIO CONTE/ Il ct medita l’addio se il caso Calcioscommesse non verrà archiviato

Antonio Conte, il ct medita l’addio se il caso Calcioscommesse non verrà archiviato. Il commissario tecnico dell’Italia potrebbe dimettersi dopo le qualificazioni agli Europei del 2016

Antonio Conte, ct dell'Italia (Infophoto) Antonio Conte, ct dell'Italia (Infophoto)

ANTONIO CONTE IL CT MEDITA L’ADDIO SE IL CASO CALCIOSCOMMESSE NON VERRÀ ARCHIVIATO – E’ scosso il commissario tecnico della nazionale italiana, Antonio Conte. Il ct azzurro sta infatti meditando l’addio alla guida della selezione tricolore, per via della questione Calcioscommesse. A breve potrebbe esservi il processo che giudicherà se l’ex Juventus sia colpevole o meno, e molto probabilmente il “dibattimento” avverrà a partire dalla primavera 2016, in concomitanza con l’inizio del campionato Europeo in Francia. Per Conte sarebbe uno smacco troppo duro da digerire, con il rischio che i giornalisti si soffermino più sul calcioscommesse che sul calcio giocato. Gli avvocati sperano ancora in un’archiviazione, che farebbe naturalmente uscire il salentino a testa alta, o eventualmente in un rito immediato per dicembre/gennaio 2016, ma in caso contrario Conte farà un passo indietro, come è nel suo stile, e a quel punto la Nazionale dovrà trovarsi una nuova guida.

© Riproduzione Riservata.