BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Elezione presidente Fifa 2015/ Diretta streaming video del congresso. Ufficiale: Blatter rieletto (ultime notizie live, oggi 29 maggio)

Pubblicazione:venerdì 29 maggio 2015 - Ultimo aggiornamento:venerdì 29 maggio 2015, 19.31

Joseph Blatter (INFOPHOTO) Joseph Blatter (INFOPHOTO)

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. IL PRINCIPE HUSSEIN SI E' RITIRATO, SEPP BLATTER RIELETTO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - Il nuovo presidente FIFA è… quello vecchio, ovvero lo svizzero Joseph Blatter che festeggia così il quinto mandato consecutivo: scadrà nel 2019. A Zurigo non è servita la seconda votazione: il principe giordano Ali Bin Al Hussein ha deciso di ritirarsi lasciando il trono al rivale svizzero, che nel primo scrutinio ha ricevuto la maggioranza dei voti toccando quota 133. CLICCA QUI PER IL VIDEO CON L'ULTIMA PARTE DELL'ELEZIONE DEL PRESIDENTE FIFA 2015

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. VOTAZIONI, VERSO IL SECONDO SCRUTINIO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - La prima votazione per l'elezione del nuovo presidente della FIFA non ha portato ad un verdetto. Fumata nera ma con sfumature bianche per così dire: Sepp Blatter ha ottenuto la maggioranza dei voti ovvero 133, che però sono 7 in meno rispetto al quorum necessario per ottenere il mandato fino al 2019. Per il Principe Ali Bin Al Hussein invece 73 voti: secondo quanto riportato da SkySport24 il presidente della Federcalcio giordana sta pensando di abbandonare le elezioni, perché nel secondo scrutinio a Blatter basterà raggiungere la maggioranza semplice, vale a dire 105 voti. Ne ha già ricevuti di più, perciò salvo imprevisti la seconda votazione confermerà lo svizzero a capo della FIFA.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. VOTAZIONI, VIA AL PRIMO SCRUTINIO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - E' il giorno delle votazioni in casa Fifa dove si sfidano l'attuale presidente Blatter e lo sfidante Ali Bin Hussein. E' finita la prima votazione e ora spazio allo scrutinio, bisogna ricordare che occorrerà avere almeno i 2/3 dell'intero parco votanti per ottenere la vittoria. Altrimenti bisognerà pensare ad un'altra votazione per decretare il grande vincitore. I pronostici continuano a dare Blatter come autentico protagonista.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. HA VOTATO ANCHE TAVECCHIO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - Anche l'Italia ha votato per quanto riguarda le elezioni della presidenza Fifa, il presidente Tavecchio ha votato ma per ora c'è massimo riserbo per quanto riguarda la scelta. Anche perché Tavecchio si è espresso positivamente nei confronti del presidente dell'Uefa Platini che si è schierato anche contro Blatter. Una corsa a due incredibile per governare il Mondo del Calcio che è stato colpito pienamente in questi giorni. 

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. IL MESSAGGIO DI BLATTER (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - Anche l'attuale presidente della Fifa Joseph Blatter, in corsa per il rinnovo del mandato, ha inviato il proprio messaggio: "State con me, la Fifa ha bisogno di un leader forte, carismatico, esperto, vi ringrazio e sono a vostra disposizione. Siamo un'organizzazione al passo con i tempi e oggi siamo dinanzi a nuovi orizzonti e a qualche problema. Mi hanno ritenuto responsabile di quanto accaduto qualche giorno fa, cercheremo di migliorare la Fifa e di proteggerla non solo dalla corruzione ma anche dal doping, dal razzismo".

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. MESSAGGIO DI ALI  BIN HUSSEIN (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - Lo sfidante di Blatter, ovvero il principe giordano Ali Bin Hussein ha voluto mandare un messaggio a Blatter e anche a tutti i votanti, a pochi minuti dalle elezioni ufficiali: "Gli occhi del mondo sono su di noi, dobbiamo mandare un messaggio a chi guarda. Il futuro sta nella trasparenza Dobbiamo dimostrare che vogliamo riconquistare il rispetto del mondo". Un messaggio chiaro alla luce degli ultimi fatti che hanno sconvolto la Fifa in questi giorni. CLICCA QUI PER SEGUIRE LE VARIE FASI DEL CONGRESSO FIFA CON L'ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. MANIFESTAZIONE CONTRO ISRAELE (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) - Per non farsi mancare nulla in questo giorno di elezioni all'interno della Fifa, c'è stata anche la manifestazione di alcuni cittadini palestinesi per squalificare Israele e quindi invalidare il voto visti i conflitti tra le due fazioni che durano da tempo. Due manifestanti sono riusciti anche ad eludere la sorveglianza e ad arrivare ad un passo dal palco prima di venire fermati. Tensione alle stelle in questo momento soprattutto dopo lo scandalo corruzione di ieri che ha portato all'arresto di 7 dirigenti importanti della Fifa.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015/ DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. ALLARME BOMBA AL CONGRESSO DI ZURIGO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) – Allarme bomba al congresso della Fifa di Zurigo, dove è in corso la riunione per l’elezione del nuovo presidente. Come anticipato dalla SRF e poi confermato all’ATS da Rene Ruf, portavoce della Polizia municipale zurighese, è stata annunciata la presenza di un ordigno anche se resta da capire se si tratti di un falso allarme o meno. Per evitare il panico la gente è stata fatta uscire dalla sala dell’Hallenstadion, con la scusa della pausa pranzo. Nella zona sono giunte le forze dell’ordine per mettere in sicurezza il sito: resta da capire se la situazione tornerà alla normalità o meno, e soprattutto nel giro di quanto tempo.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015 DIRETTA STREAMING VIDEO DEL CONGRESSO. BLATTER: LA FEDERAZIONE NON È COLPEVOLE (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 29 MAGGIO) – Emergono le dichiarazioni del presidente della Fifa, Sepp Blatter, che ha parlato al Congresso a Zurigo commentando lo scandalo che ha colpito la Federazione negli scorsi giorni. Il numero dell’organizzazione punta il dito contro i singoli individui, scagionando quindi la Fifa da quanto accaduto: «Sono responsabile di tutto ciò che è successo – riporta l’agenzia di stampa italiana, Adnkronos - ma devo condividere questa responsabilità con il Comitato Esecutivo, con voi. Sono le persone che hanno sbagliato, non è la prima volta, ma la colpa è certamente degli individui che non rappresentano l’organizzazione o le federazioni. La Fifa ha creato dei comitati per controllare tutto ciò che accade, ma questo è impossibile. 1.600 milioni di persone si dedicano al calcio e controllare tutto è impossibile. Chiedo che il calcio sia di nuovo insieme. Credo nella lotta per la trasparenza e nel prevenire la corruzione. Voglio un calcio pulito». Si è parlato della possibilità che “saltino” i Mondiali del 2018 e del 2012, rispettivamente in Russia e in Qatar, proprio per quanto emerso, ma Blatter rigetta tale ipotesi: «Non possiamo tornare indietro sulle prossime due Coppe del mondo. Vogliamo un mondo migliore. È una questione di fede. Ripariamo i danni e creiamo un mondo migliore e, naturalmente, una Fifa migliore».

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015 DIRETTA STREAMING VIDEO: MONDIALI A RISCHIO BOICOTTAGGIO. NOTIZIE E AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE (OGGI VENERDI 29 MAGGIO) - Fra i principali detrattori dell’attuale presidente della Fifa, Sepp Blatter, vi è Mino Raiola. Il noto procuratore italo-olandese ha sempre attaccato il numero uno della Federazione, e l’amarezza sembrerebbe essere aumentata a dismisura dopo l’ultimo scandalo che ha portato all’arresto di 6 alti dirigenti. Mino, attraverso le colonne del Corriere della Sera, ha commentato il tutto così: «Questo ennesimo scandalo non mi sorprende perché al vertice della Fifa c’è un dittatore corrotto, drogato di potere. Se Blatter verrà rieletto – prosegue - l’Uefa deve lasciare la Fifa. Come fanno federazioni come quella italiana, olandese e tedesca a restare in un sistema diretto da questo dittatore? Se lo fai, vuol dire che ci stai bene, diventa complice. E non c’è cosa peggiore dell’indifferenza: Dante disprezzava gli ignavi». Poi Raiola continua la sua campagna anti-rielezione di Blatter: «Chi lo vota è corrotto anche lui e deve essere indagato perché complice di un sistema malato. Quindi anche Tavecchio e i presidenti di altre federazioni, se non ne escono. Io da anni denuncio che la Fifa ha la stessa struttura della mafia. Se Blatter viene rieletto, la Fifa deve entrare nella black list come organismo bandito dalla comunità internazionale. Bisogna cambiare tutto. Si può arrivare a una scissione, certo: le federazioni più importanti possono creare un’altra organizzazione e poi le altre sarebbero libere di scegliere a quale affiliarsi». Raiola pare abbia in programma qualcosa di grosso per proseguire la propria crociata nei confronti della Fifa: «Sto studiando la più grande class action della storia perché i tifosi hanno diritto al risarcimento danni. Di sicuro non può essere a capo del calcio mondiale uno che per una vita ha fatto solo il segretario tecnico di una federazione, come appunto Blatter, capace di finanziare la propria campagna elettorale con i soldi della Fifa. Come se Obama finanziasse la sua con i soldi dello stato». Infine, un consiglio sulla possibile ristrutturazione dell’organo federale: «La Fifa va organizzata come una struttura aziendale o una società di calcio. Basta con il presidente esecutivo, che decide tutto come un dittatore. Va bene il presidente, sì, ma poi serve anche un organo di controllo che vigili, un consiglio d’amministrazione cui rendere conto». CLICCA QUI PER SEGUIRE LE VARIE FASI DEL CONGRESSO FIFA CON L'ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015 DIRETTA STREAMING VIDEO: MONDIALI A RISCHIO BOICOTTAGGIO. NOTIZIE E AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE (OGGI VENERDI 29 MAGGIO) - Dopo lo scandalo corruzione che ha investito la Fifa, oggi il celebre giornale inglese The Times ha titolato: "Mondiali a rischio boicottaggio". Secondo la stampa britannica infatti i Mondiali del 2018 potrebbero essere minati da un serio rischio di boicottaggio in vista della prossima stagione. Una situazione certamente non facile da gestire per chi sarà eletto presidente anche perché nel 2018 in Russia dovranno essere prese grandi precauzioni. E Putin non vuole assolutamente che il Mondiale in casa sua sia danneggiato da boicottaggi esterni contro la Fifa.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015 DIRETTA STREAMING VIDEO: PUTIN APPOGGIA BLATTER E ATTACCA L'AMERICA. NOTIZIE E AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE (OGGI VENERDI 29 MAGGIO) - Nel tardo pomeriggio di oggi si conoscerà il nuovo presidente della Fifa, colui che governerà il calcio mondiale fino al 2019. I pronostici danno favorito ancora Joseph Blatter che potrebbe raccogliere l'ennesimo mandato visto che è in carica dal 1998. Dopo lo scandalo corruzione si è alzato un polverone attorno al presidente Fifa, dalla sua parte il presidente russo Putin che ha attaccato l'America dopo l'inchiesta federale. Secondo il leader russo l'America vuole tentare di allargare la propria giurisdizione anche nel mondo del calcio. Tra i favorevoli al rinnovo del mandato di Blatter anche la Francia nonostante la bocciatura di Platini, attuale presidente dell'Uefa.

ELEZIONE PRESIDENTE FIFA 2015 DIRETTA STREAMING VIDEO: BLATTER O ALI IBN AL HUSAYN? NOTIZIE E AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE (OGGI VENERDI 29 MAGGIO) - Oggi è il giorno dell'elezione del nuovo presidente della Fifa. Lo si attendeva come il giorno del duello fra il presidente uscente, l'inossidabile Joseph Blatter, e l'unico candidato rivale superstite delo svizzero, il principe gioprdano Ali ibn al-Husayn, già presidente della Federcalcio del suo Paese e vice-presidente Fifa. Lo scandalo emerso negli ultimi giorni ha però sconvolto il massimo organismo del calcio mondiale, travolto dall'arresto di ben sette dirigenti accusati di corruzione in una inchiesta guidata dall'Fbi statunitense. Uno scandalo ancora più ampio se si considera che c'è anche l'indagine della magistratura elvetica relativa all'assegnazione dei due Mondiali a venire, quelli del 2018 in Russia e del 2022 in Qatar, anch'esse in odore di corruzione. Una matassa molto intricata e una vera e propria "bomba" scoppiata a soli due giorni dalle elezioni di oggi. Nell'immediato bisognerà capire se e in che modo questo scandalo turberà gli equilibri di queste votazioni: la cosa certa è che la Uefa ha abbandonato Blatter, dunque le Federazioni europee dovrebbero votare compatte per lo sfidante. Il voto è segreto e quindi potrebbe succedere di tutto, anche perché Blatter conserva grande potere e comunque bisogna anche sottolineare che l'attuale presidente non risulta al momento indagato, anche se da molti anni diversi scaqndali lo hanno sfiorato. Per adesso, limitiamoci a dire come si svolgeranno le elezioni: al primo voto servirà la maggioranza dei due terzi dei presenti, dunque tra i 135 e i 140 voti (le Federazioni associate oggi sono 209), dal secondo invece basterà la maggioranza semplice.

CLICCA QUI PER SEGUIRE LE VARIE FASI DEL CONGRESSO FIFA CON L'ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE


  PAG. SUCC. >