BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Roma-Genoa (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Doumbia e Florenzi stendono il Genoa (Serie A, oggi 3 maggio 2015)

Diretta Roma Genoa, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio Olimpico, valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

La Roma sconfigge il Genoa due a zero grazie ai gol di Doumbia e Florenzi. Vittoria fondamentale per la Roma nella corsa al secondo posto Champions, meravigliosa la seconda rete dei giallorossi. Liguri che escono a mani vuote dall'Olimpico ma a testa alta. 

Quando siamo giunti oltre il settantacinquesimo minuto di gioco il risultato tra Roma e Genoa resta fermo sull'uno a zero in favore della formazione giallorossa. Le due squadre se la giocano a viso aperto, la Roma controlla ma il grifone prova a ripartire. 

Quando siamo giunti oltre il sessantesimo minuto della partita tra Roma e Genoa il risultato è di uno a zero in favore della formazione capitolina. Al 55' bello scambio in area tra Iago Falque e Bertolacci, lo spagnolo colpisce di prima intenzione ma De Sanctis respinge. E' un altro Genoa quello vista nella ripresa. 

Il secondo tempo tra Roma e Genoa è ricominciato da pochi minuti. Padroni di casa avanti per una rete a zero grazie al gol di Doumbia al 35'. Subito un cambio per Gasperini nella ripresa: dentro Iago Falque al posto di Tambè. Al 48' conclusione imprecisa di Pjanic dal limite, palla fuori. 

Quando siamo giunti oltre il quarantesimo minuto del primo tempo, il risultato tra Roma Genoa è di uno a zero in favore della formazione giallorossa. Al 35', infatti, Doumbia srutta un errore di Roncaglia e dopo aver superato due difensori con una finta batte con grande freddezza Perin. 

Quando siamo giunti oltre il venticinquesimo minuto della partita, il risultato tra Roma e Genoa è fermo sullo zero a zero. Rossoblu pericolosi in ripaartenza al 22' con Bergdich che non trova però l'ultimo passaggio in area per Niang. Poco dopo sassata di Nainggolan dal limite, Perin riesce a respingere. Spinge la Roma, liguri che provano a colpire in contropiede.  

Allo Stadio Olimpico Roma e Genoa sono in campo da circa dieci minuti, risultato ancora fermo sullo zero a zero. Il Genoa lascia fare la Roma in questo avvio di gara ma la formazione di Gasperini si propone in contropiede. Al 10' sassata di De Rossi dalla distanza sulla quale Perin è chiamato alla parata in tuffo. 

Ci siamo, Roma-Genoa sta per iniziare. Allo stadio Olimpico siamo al fischio di inizio la partita valida per la 34^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Le due squadre vanno a caccia di un posto in Europa: per la Roma si tratta di ottenere il secondo posto, per il Genoa di entrare nelle prime sei della classifica. Andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali di Roma-Genoa. ROMA (4-3-3): 26 De Sanctis; 24 Florenzi, 44 Manolas, 23 Astori, 35 Torosidis; 15 Pjanic, 16 De Rossi, 4 Nainggolan; 19 Ibarbo, 88 Doumbia, 27 Gervinho. In panchina: 28 Skorupski, 1 Lobont, 33 Spolli, 2 Yanga-Mbiwa, 3 A. Cole, 42 Balzaretti, 32 L. Paredes, 20 S. Keita, 48 Salih Uçan, 7 Iturbe, 10 Totti, 8 Ljajic. Allenatore: Rudi Garcia GENOA (4-3-3): 1 Perin; 14 Roncaglia, 4 De Maio, 5 Izzo, 2 Tambè; 88 Rincon, 91 Bertolacci, 33 Kucka; 93 Diego Laxalt, 11 Niang, 18 Bergdich. In panchina: 23 Lamanna, 39 Sommariva, 39 Mandragora, 21 Edenilson, 20 Tino Costa, 24 Iago Falque, 16 Lestienne, 19 Pavoletti, 22 Borriello. Allenatore: Gian Piero Gasperini

Si affrontano oggi alle ore 12,30 la Roma di Rudi Garcia e il Genoa di Gianpiero Gasperini allo Stadio Olimpico di Roma, gara valida per la 34ma giornata di Serie A. Andiamo ad analizzare la chiave tattica del match in questione. I giallorossi si disporranno in campo con il 4-3-3 mentre gli ospiti saranno schierati con il 3-4-3, che può poi variare a partita in corso trasformandosi in un 4-3-3 speculare a quello della Roma, con la posizione di Edenllson che può diventare di terzino sinistro (allargando Roncaglia dall'altra parte) ma anche in un 3-5-1-1, portando dunque uno dei due giocatori del tridente offensivo sulla linea dei centrocampisti e l'altro un passo indietro, a fare da ideale collante tra i reparti. Anche la Roma può cambiare in corso d'opera, disponendosi con un modulo a due punte supportate da un trequartista. 

Il lunch match della 34^ giornata del campionato di Serie A si gioca alle ore 12,30 di domenica 3 maggio 2015 allo stadio Olimpico di Roma tra i padroni di casa della Roma allenati da Rudy Garcia ed il Genoa di Giampiero Gasperini. La Roma in questo momento si trova al terzo posto della classifica con 61 punti conquistati grazie a 16 vittorie, 13 pareggi e 4 sconfitte per un computo complessivo di 46 gol fatti (media di circa 1,4 a partita) e 25 subiti (media di circa 0,76 a partita). Il Genoa è invece sesto con 50 punti a referto per effetto di 13 vittorie, 11 pareggi e 9 sconfitte con 49 gol messi a segno (media di circa 1,5 a partita)  e 38 subiti (media di circa 1,15 a partita).  Analizzando i dati statistici delle due formazioni si evince come il Genoa sia una squadra che palesa un gioco fatto di minor possesso palla (22’ e 45” di media a gara contro i 25’ e 23” dei giallorossi), maggiori verticalizzazioni e conclusioni verso la porta (17 tiri in media a gara di cui 10 nello specchio della porta contro gli 8 complessivi di cui 5 in porta della Roma). La Roma dal proprio solitamente gioca un maggior numero di palle a gara (media di 575 contro 508 del Genoa) mostrando una percentuale di passaggi riusciti abbastanza similare (68,1% dei padroni di casa contro il 68,6% dei rossoblù). Infine, il Genoa ha un maggiore indice di pericolosità (74,5% contro il 59,2% dei capitolini) il che è specchio fedele degli attuali problemi della squadra di Garcia nel trovare la via del gol. 

Il programma della trentaquattresima giornata di Serie A prosegue oggi, domenica 3 maggio, con la partita delle ore 12.30 allo stadio Olimpico della capitale. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i giallorossi a caccia del secondo posto e il Grifone che invece è in piena bagarre per accedere alla prossima Europa League. Se siete tifosi della Roma, vi ricordiamo che pure il canale tematico Roma Tv (canale numero 234 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale, ovviamente con il commento di parte romanista. 

Si gioca alle ore 12:30 di oggi pomeriggio la partita dello stadio Olimpico, valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. La partita Roma-Genoa sarà diretta dall'arbitro Antonio Damato della sezione di Barletta assistito dai guardalinee Faverani e Marzaloni, dal quarto uomo Costanzo e dagli addizionali Di Bello e Pairetto.

Sfida che profuma di Europa per entrambe le squadre: la Roma occupa la terza posizione con 61 punti e vuole il secondo posto che le consentirebbe di andare direttamente alla fase a gironi di Champions League, mentre il Genoa è sesto con 50 punti e può ottenere una qualificazione in Europa League che nei programmi estivi era appena accennata e che ora può diventare una splendida realtà. Siamo ben lontani dunque dal clima di vacanza: sarà partita vera, e in più entrambe le squadre arrivano da una vittoria esterna con tre gol segnati che dà tanto morale per oggi pomeriggio.

Ci sono 34 vittorie della Roma, contro 7 del Genoa e 6 pareggi nel bilancio degli scontri giocati nella capitale. Negli ultimi anni, cioè da quando il Genoa (2007) è tornato in Serie A, la Roma ha dominato il confronto all’Olimpico: sette vittorie in altrettante partite, l’ultima con un rotondo 4-0 firmato da Florenzi (splendido gol in rovesciata), Totti, Maicon e Benatia. Bisogna risalire alla stagione 1993-1994 per trovare l’ultimo pareggio tra le due squadre: Tomas Skuhravy e Massimiliano Cappioli firmarono i gol che decisero l’incontro. Ancora più lontano nel tempo invece l’ultimo successo del Genoa: stagione 1989-1990, rete di Pato Aguilera. Si ricorda anche un 6-0 nella stagione 1931-1932. Il Genoa però ha saputo trasformarsi anche in bestia nera per la Roma; più che altro lo ha fatto a Marassi, da ricordare il pazzesco 4-3 (che portò all’esonero di Claudio Ranieri in favore di Vincenzo Montella) con le doppiette di Palacio e Paloschi che ribaltarono lo 0-3 che in 51 minuti Mexès, Burdisso e Totti avevano sigillato. Nella partita di andata la Roma ha invece vinto 1-0: gol di Nainggolan, dopo che Lamanna (esordiente in Serie A e appena entrato per l’espulsione di Perin) aveva parato un rigore a Ljajic. 

La Roma ha ritrovato il sorriso mercoledì sera: il 3-0 sul campo del Sassuolo ha interrotto un digiuno di vittorie di tre giornate, ed è la terza affermazione nelle ultime 11 partite. Il girone di ritorno dei giallorossi è stato un calvario: appena 4 vittorie, vero che le sconfitte sono state 2 ma i tanti pareggi e la carenza di gol ha portato la Roma a staccarsi dalla lotta per lo scudetto (che era invece l’obiettivo principale) e a rischiare addirittura di non andare in Champions League. Se il campionato finisse oggi la Roma sarebbe costretta a giocare il playoff europeo; si guarda ovviamente al derby della penultima giornata come “regolamento di conti” e sfida diretta che potrebbe sancire la qualificazione; prima però bisogna affrontare le altre partite e Rudi Garcia deve ritrovare la costanza nel rendimento e quel gioco schiacciasassi che ha funzionato fino a dicembre. Fuori casa la Roma ha centrato 30 punti: 8 vittorie (come in casa), 6 pareggi e 3 sconfitte. Le 4 partite perse in stagione hanno già pareggiato il totale dello scorso campionato. Il Genoa sta facendo una grande stagione: lo scorso anno chiuse il campionato con 44 punti, oggi quando mancano 5 giornate ne ha già 6 in più. Quello che ha stupito del Grifone è il modo in cui è sempre riuscito a far fronte alle crisi: dopo il periodo di sette partite senza vittorie tra dicembre e gennaio sono arrivate due vittorie consecutive e tre in quattro partite, poi ancora quando ci sono stati due pareggi e due sconfitte tra marzo e inizio aprile il Genoa ha risposto con tre vittorie in quattro gare, comprese le ultime due. Gian Piero Gasperini ha dovuto fronteggiare la sua serie di infortuni e la solita rivoluzione invernale voluta dal presidente Preziosi; il fatto però che il Genoa abbia fatto 22 punti nelle 14 partite del girone di ritorno, media superiore a quella tenuta all’andata, dice di come il gruppo sia solido e di come il tecnico piemontese sia riuscito a plasmare una squadra in grado di affrontare le difficoltà, e di vincere 6 partite fuori casa (con 5 pareggi e 5 sconfitte). Non ci resta allora che metterci comodi e stare a vedere quello che succederà allo stadio Olimpico in questa partita che si annuncia davvero calda e che mette in palio punti importantissimi per i rispettivi obiettivi stagionali: la diretta di Roma-Genoa, valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Roma-Genoa è affidata a Sky SuperCalcio (numero 251) e Sky Calcio 1 (numero 251) sui canali del satellite, a Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380) su quelli del digitale terrestre. Tutti gli abbonati alle due piattaforme avranno a disposizione, senza costi aggiuntivi, la diretta streaming attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Sul secondo flusso audio di entrambe le piattaforme è disponibile la telecronaca tifosa di parte romanista, affidata alle voci di Alessandro Spartà (Sky) e Carlo Zampa (Mediaset Premium). Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per la Roma abbiamo facebook.com/officialasroma e @OfficialASRoma, per il Genoa ci sono le pagine facebook.com/genoaCFCofficial e @GenoaCFC.