BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Athletic Bilbao-Barcellona (risultato finale 1-3) info streaming video-tv: Barça da sogno! (Finale Coppa del Re, oggi 30 maggio 2015)

Diretta Athletic Bilbao Barcellona, info streaming video tv: risultato live e cronaca della finale di Coppa del Re 2014-2015. La coppa nazionale di Spagna si decide questa sera al Camp Nou

Foto InfophotoFoto Infophoto

Athletic Bilbao-Barcellona termina 3-1 a favore degli uomini di Luis Enrique, che si presenteranno tra 7 giorni a Berlino nella stessa situazione della Juve, ovvero con il double campionato-coppa nazionale già in bacheca. Al 'Camp Nou' i catalani alzano la loro 27a Copa del Rey, sempre più soli in vetta all'albo d'oro della competizione. Soprattutto, mettono in evidenza una condizione fantastica, che aumenta - da osservatori imparziali - il vantaggio nel pronostico sui bianconeri in vista della finalissima Champions.

Athletic Bilbao-Barcellona è ora sull'1-3, con doppietta di Messi che chiude definitivamente - anche se c'erano stati veramente pochi dubbi - la questione. Azione spaventosa di Dani Alves sulla destra e cross centrale per l'appoggio della 'Pulga'. Il brasiliano, al netto di polemiche e screzi con la società - e forse proprio per quello - ha fornito una prestazione di livello assoluto. Sigillo poi anche per Williams, assieme a Herrerin unico più che sufficiente e in evidenza tra le fila dei baschi.

Athletic Bilbao-Barcellona 0-2 quando entriamo nell'ultimo quarto del match del 'Camp Nou'. Nessun problema per i catalani, che fanno girare palla e hanno messo in campo anche la bandiera Xavi, al passo di addio con quello che è stato il suo stadio per quasi 20 anni. Servirebbe un gol, con giocata estemporanea, ai baschi, per accendere 20 minuti che trascorrerano altrimenti con show barcelonista.

Athletic Bilbao-Barcellona 0-2 quando entriamo nell'ultimo quarto del match del 'Camp Nou'. Nessun problema per i catalani, che fanno girare palla e hanno messo in campo anche la bandiera Xavi, al passo di addio con quello che è stato il suo stadio per quasi 20 anni. Servirebbe un gol, con giocata estemporanea, ai baschi, per accendere 20 minuti che trascorrerano altrimenti con show barcelonista.

Barcellona è ripartita senza nuovi innesti da parte di Luis Enrique e Valverde e con il blaugrana sempre avanti per 2-0 sui baschi. Ci prova come può la squadra biancorossa, tentando di innescare soprattutto Inaki Williams, una freccia a tratti imprendibile per la difesa blaugrana, che deve raddoppiare con qualche leggero grattacapo. L'inerzia del match sembra però difficilmente modificabile.

Athletic Bilbao e Barcellona tornano negli spogliatoi per il pit stop di metà partita con la contesa ben più che indirizzata a favore dei blaugrana. Da sogno il Barça di Messi-Suarez-Neymar, che conduce 2-0 e avrebbe potuto segnare almeno altri due gol, sventati da interventi prodigiosi di Herrerin. Condizione strepitosa per i catalani, che guardano con spavalderia e inviando messaggi abbastanza temibili al match che si giocherà tra 7 giorni.

Barcellona padrone della partita e della Copa del Rey 2015: è arrivato anche il 2-0 per i blaugrana prima della pausa per l'intervallo, a firma Neymar. Azione fantastica e rapidissima con tocco centrale di Suarez, a sua volta servito da Rakitic. La prova di forza continua del Barça sembra quasi più un avviso alla Juve rispetto che un regolare i conti immediato con il Bilbao.

Athletic Bilbao-Barcellona resta sull'1-0 per i blaugrana ed il merito è interamente di Iago Herrerin: il mancato raddoppio di Messi & co è infatti frutto delle grandi parate dell'estremo difensore basco su Neymar e Piquè. Dopo un avvio coraggioso, ora il Bilbao è in tremenda sofferenza, sotto i colpi di un Barcellona devastante.

Athletic Bilbao-Barcellona si sblocca a metà primo tempo: ancora, sempre, Messi. Dopo 20 minuti di studio e passeggiata tranquilla, azione alla Maradona della 'Pulga' che scarta tutti senza problemi e infila il tiro sul primo palo. Ennesimo gol fuori dal mondo per il giocatore, per distacco, più forte in questo momento del pianeta.

È iniziata con i blaugrana padroni (neanche a dirlo) del gioco ed i biancorossi baschi aggressivi e pronti a ripartire, verticalizzando su Inaki Williams, giovane talento di grande interesse. Nessun tiro in porta ma buon equilibrio complessivo quanto ad azioni d'attacco, il che lascia intravedere un prosieguo del match divertente e aperto. Annullato un gol a Neymar al minuto 11, per un fuorigioco al limite.

Athletic Bilbao-Barcellona: pochi minuti al fischio d'inizio della finale della Coppa del Re 2015 al Camp Nou tra il Barcellona e l'Athletic Bilbao. Sono state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre, ecco allora le scelte dei loro allenatori. BARCELLONA: Ter Stegen, Alves, Jordi Alba, Piqué, Mascherano, Rakitic, Sergio, Iniesta, Suárez, Messi, Neymar. Allenatore: Luis Enrique. ATHLETIC BILBAO: Herrerín, Bustinza, Balenziaga, Etxeita, Laporte, San José, Beñat, M. Rico, Iraola, Williams, Aduriz. Allenatore: Valverde 

In attesa della finale della Coppa del Re, ecco alcuni numeri interessanti. Negli ultimi 24 precedenti fra le due squadre c'è stata una sola vittoria per l'Athletic Bilbao, a fronte di sei pareggi e soprattutto 17 successi del Barcellona. Limitandoci a questa stagione, la situazione non cambia: i catalani hanno vinto entrambi gli scontri diretti in campionato e in classifica sono stati 39 i punti di differenza a favore della squadra di Luis Enrique. In questa Coppa del Re, inoltre, i blaugrana hanno vinto tutte le otto partite disputate nei turni precedenti. Infine, il tridente Messi-Suarez-Neymar ha già segnato 118 gol stagionali: il record di Ronaldo-Benzema-Higuain di 118 nel Real Madrid 2011-2012 è davvero in bilico. 

Si gioca stasera al Camp Nou la finale di Coppa del Re. Una partita con risvolti politici, perché sono arrivate a giocarsi il titolo il Barcellona simbolo dell'autonomismo catalano e l'Athletic Bilbao simbolo invece dell'identità basca. Segni comuni: entrambi non vanno d'accordo con il potere centrale, simboleggiato ovviamente dal re e a livello calcistico dal Real Madrid, che infatti non ha concesso il Bernabeu. Per questo si gioca a Barcellona, ed è prevedibile che piovano fischi da parte di entrambe le tifoserie all'indirizzo dell'inno nazionale e anche di re Felipe, alla sua prima Coppa del Re come sovrano di Spagna, visto che suo padre Juan Carlos abdicò l'anno scorso a giugno. Una prima volta che si annuncia complicata...

Il Camp Nou ospita questa sera alle ore 21:30 la finale di Coppa del Re 2014-2015. Si tratta della coppa nazionale di Spagna, e la finale si gioca in gara secca a differenza di tutti gli altri turni per i quali erano invece previste partite di andata e ritorno; per il Barcellona c’è la grande possibilità di centrare il Triplete come era già accaduto nel 2009, per ora i blaugrana hanno vinto solo la Liga ma qui partono favoriti e il 6 giugno giocheranno la finale di Champions League contro la Juventus. A proposito: è curioso come nel primo e finora unico Triplete, quello alla prima esperienza in panchina di Pep Guardiola, la squadra battuta nella finale di Coppa del Re fosse stata proprio l’Athletic Bilbao: a Valencia era finita 4-1 con i gol di Yaya Touré, Messi, Bojan Krkic e Xavi che avevano ribaltato l’iniziale vantaggio basco di Gaizka Toquero.

Non soltanto: il Barcellona ha vinto in seguito un’altra coppa di Spagna, nel 2012 all’ultima partita con Guardiola allenatore. Stavolta si è giocato al Vicente Calderon di Madrid, ma l’avversario era sempre l’Athletic e una doppietta di Pedro e la rete di Messi, tutto nei primi 24 minuti di gioco, hanno regalato la vittoria al Barcellona.

Dunque queste due squadre si affrontano per la terza volta in finale di Coppa del Re nelle ultime sette stagioni; del resto sono le formazioni che hanno più successi, il Barcellona guida l’albo d’oro con 26 trionfi (in 36 finali) mentre l’Athletic Bilbao ha vinto 23 titoli giocando 34 finali, ma non festeggia dal lontano 1984. Quando nella finale del Santiago Bernabeu fu battuto…

Il Barcellona ovviamente, un Barcellona che era allenato da Luis Cesar Menotti e che aveva in campo Diego Armando Maradona, ma che uscì sconfitto grazie al gol di Endika che diede il successo al Bilbao di Javier Clemente, alla prima esperienza come allenatore di una grande squadra. Per arrivare a questa finale il Barcellona ha solo vinto: 4-0 e 8-0 al povero Real Valladolid, poi 5-0 e 4-0 all’Elche, quindi il turno più difficile agli ottavi con l’eliminazione dell’Atletico Madrid (1-0 e 3-2) e infine il doppio 3-1 al Villarreal. L’Athletic Bilbao invece ha eliminato il Rayo Vallecano (1-1 e 4-1 esterno), il Celta Vigo (4-2 e 2-0 con passaggio del turno per il maggior numero di gol in trasferta), il Malaga (0-0 e 1-0) e in semifinale l’Espanyol, pareggiando 1-1 in casa e vincendo 2-0 in trasferta. Dunque occhio, perchè se il Barcellona ha sempre vinto (otto vittorie in otto partite), finora il Bilbao ha vinto tre delle quattro partite esterne che ha giocato in questa Coppa del Re. 

Non sarà purtroppo possibile assistere alla finale di Coppa del Re in diretta tv: Athletic Bilbao-Barcellona non viene trasmessa in Italia, e dunque non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video. Potrete però rimanere aggiornati sulle sorti della partita del Camp Nou affidandosi alle pagine ufficiali delle due squadre, quelle che trovate sui social network (in particolare Facebook e Twitter): per il Barcellona abbiamo facebook.com/fcbarcelona e @FCBarcelona, per l’Athletic Bilbao ci sono invece facebook.com/ATHLETICCLUB e @AthleticClub. A disposizione anche i profili ufficiali della Liga: ci sono infatti facebook.com/LigaBBVA e, su Twitter, @LigaBBVA.