BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NUOVO PRESIDENTE FIFA/ Blatter, Platini, lo scandalo: cosa ci rimane?

Pubblicazione:sabato 30 maggio 2015

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Ancora una volta però può essere più utile spostare l'obiettivo su noi stessi piuttosto che mantenerlo su chi è già nell'occhio del ciclone. Siamo, anzi io sono disposto a privilegiare la giustizia e la pace di cui sopra rispetto alla giustizia e alla pace che decido io? Domanda che sotto sotto si ripropone in pressing quotidianamente, nelle diverse scelte ed incombenze che le singole giornate ci offrono; un bel 'martirio', se non altro significa che ogni giorno io -e quindi, a maggior ragione, anche il presidente della FIFA- ho una possibilità di risposta. (Carlo Necchi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
31/05/2015 - Vale per tutti noi... (Giuseppe Crippa)

Non capita frequentemente che nella pagina sportiva di una quotidiano (on line o non, non importa) si cerchi di collegare la riflessione su fatti di cui noti personaggi sono autori alla discussione su quanto ci capita nella vita di tutti i giorni. Contribuisco alla riflessione di Necchi, che ringrazio, facendo notare che la corruzione non è tale soltanto quando comporta il ricevere somme di denaro ma anche quando in qualunque nostra veste professionale cediamo alla pressione psicologica di elargire un favore ad un amico (indirettamente danneggiando un altro…) anche senza ricevere alcun compenso. Siamo tutti quindi, molto più frequentemente di quanto possiamo pensare, sia corrotti che corruttori.