BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Sampdoria-Parma: tutte le notizie (Serie A 2014-2015, 38^ giornata)

Probabili formazioni Sampdoria Parma, tutte le notizie e le possibili scelte dei due allenatori per la partita dello stadio Luigi Ferraris, trentottesima giornata del campionato di Serie A

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alle ore 20:45 di domani sera lo stadio Luigi Ferraris ospita la partita valida per la trentottesima e ultima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. La Sampdoria ha bisogno di un solo punto per guadagnare la tanto agognata qualificazione in Europa League, visto che il Genoa ha rinunciato a presentare ricorso per la licenza UEFA; un pareggio per tenere a distanza l’Inter, contro una squadra che oggi si congeda definitivamente - almeno per ora - dalla Serie A, senza sapere in che campionato giocherà la prossima stagione. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Sampdoria-Parma.

Sempre fuori Eder, ma è l’unico giocatore che mancherà alla Sampdoria nell’ultima giornata; oggi Marassi dà anche l’addio a Sinisa Mihajlovic che già tempo fa ha annunciato il suo addio ai blucerchiati dopo un anno e mezzo di alto livello. La formazione sembra essere fatta; resta giusto un paio di dubbi, uno che riguarda la difesa con Silvestre non al top - potrebbe essere sostituito da Munoz - e uno a centrocampo dove Soriano potrebbe lasciare spazio a Duncan, con il modulo che ovviamente cambierebbe e potrebbe essere un 4-2-3-1. In alternativa Soriano si tiene il posto sulla trequarti alle spalle di Muriel ed Eto’o che sembrano i favoriti per giocare in attacco (l’ex Okaka sarà solo in panchina), in mediana confermati Palombo e Obiang e anche Acquah, che ha giocato i primi sei mesi della stagione con la maglia del Parma, dovrebbe mantenere il suo posto nell’undici iniziale (sempre Duncan potrebbe essere la soluzione alternativa per Mihajlovic).

Anche Roberto Donadoni dovrebbe essere al passo d’addio, così come tanti giocatori di questa squadra, quelli che sono rimasti nonostante il fallimento della società e una situazione economica difficile. Giocheranno i titolari: giusto dare loro l’ultima soddisfazione per l’orgoglio che hanno dimostrato soprattutto nel girone di ritorno. Davanti a Mirante agiscono Mendes e Feddal come centrali, Cassani e Gobbi sulle fasce; panchina per capitan Lucarelli, che potrebbe decidere di rimanere almeno per un anno a prescindere dalla categoria, per dare un mano alla squadra. A centrocampo Varela e Ghezzal giocheranno come esterni, mentre in mezzo c’è Jorquera a creare gioco e Nocerino nel ruolo di interditore, davanti potrebbe esserci spazio per Palladino con il supporto di José Mauri, forse la nota più lieta di questa stagione e nel mirino dell’Inter, o comunque di una squadra ben più competitiva.