BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISULTATI / Lega Pro 2014-2015: diretta gol livescore. Si comincia (Ritorno Playout oggi 30 maggio)

Risultati Lega Pro 2014-2015, diretta gol livescore: si giocano oggi pomeriggio le sei partite di ritorno dei playout. Sei squadre retrocederanno in Serie D, sei saranno invece salve

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alle ore 15.00 cominciano le prime partite del ritorno dei playout di Lega Pro. Appuntamento con il girone C, che scende in campo per primo: si giocano Aversa Normanna-Ischia Isolaverde, con gli ospiti favoritissimi dopo avere vinto per 4-1 all'andata, e il big-match Messina-Reggina, il derby dello Stretto con i calabresi che partiranno in leggero vantaggio grazie alla vittoria 1-0 all'andata.

Oggi pomeriggio si giocano le sei partite valide per il ritorno dei playout: conosceremo dunque i nomi delle sei squadre che retrocederanno in Serie D (accompagnando AlbinoLeffe, San Marino e Savoia) e quello delle sei che al contrario si salveranno, e la prossima stagione giocheranno ancora in Lega Pro.

Andiamo subito a vedere il programma che ci attende: alle ore 15 le due partite del girone C, vale a dire Messina-Reggina (andata 0-1) e Aversa Normanna-Ischia Isolaverde (andata 1-4); alle ore 16 si giocano le due partite del girone A e cioè Pro Patria-Lumezzane (andata 0-1) e Monza-Pordenone (andata 2-0); alle ore 17 le due sfide del girone B, Gubbio-Savona (andata 1-2) e Forlì-Pro Piacenza (andata 1-2). Ricordiamo che il regolamento non prevede che i gol in trasferta valgano doppio, nè la disputa degli eventuali tempi supplementari; a salvarsi, a parità di risultato (due pareggi o una vittoria per parte con uguale scarto) sarà la squadra meglio piazzata nella classifica della stagione regolare, cioè quella che oggi gioca in casa.

Questo significa che per Monza e Ischia Isolaverde è quasi fatta, anche se i brianzoli molto probabilmente non si iscriveranno alla prossima Lega Pro vista la situazione in cui versa la società. Lumezzane, Savona, Pro Piacenza e Reggina saranno salve in caso di pareggio; invece Pro Patria, Gubbio, Forlì e Messina dovranno necessariamente vincere ma basterà loro un semplice gol di scarto. Ne servono due invece al Pordenone per ribaltare il risultato contro il Monza; qui però, per l’appunto, potrebbe subentrare il ripescaggio qualora i brianzoli non riuscissero a iscriversi. Infine, l'Aversa Normanna sembra condannato alla retrocessione: servono almeno tre gol di scarto per ottenere la salvezza.