BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Premier League/ News, risultati e classifica 35^ giornata: il Chelsea vince, Mourinho campione. Crolla il Manchester United

Pubblicazione:

Eden Hazard (Infophoto)  Eden Hazard (Infophoto)

PREMIER LEAGUE NEWS: RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 35^ GIORNATA - Il Chelsea ha vinto la Premier League 2014-2015. Il verdetto è arrivato grazie alla vittoria sul Crystal Palace nella trentacinquesima giornata, che ha dato alla squadra di José Mourinho i tre punti necessari per la conquista del titolo. I ragazzi di Mou hanno trovato il goal su un’azione rocambolesca che ha seguito un rigore dubbio sbagliato da Hazard. Lo stesso attaccante si è però fatto trovare pronto nel rimbalzo dopo la rimessa in gioco da parte del portiere del Crystal ed ha insaccato con un colpo di testa. Nel prosieguo della partita gli ospiti hanno cercato di mettere in difficoltà i Blues, ma i padroni di casa sono riusciti ad addormentare la partita e non hanno praticamente mai corso rischi. Per il Chelsea è il quinto titolo nazionale, Mourinho invece arriva a quota otto scudetti fra Portogallo, Inghilterra, Italia e Spagna.

Continua il periodo buio del Manchester United che ha perso malamente (1-0) in casa per merito del West Bromwich, i ragazzi di Van Gaal sembrano ultimamente allergici alla vittoria, non riescono a esprimere gioco e pagano una forma fisica pessima. Adesso l’accesso in Champions diventa sempre più difficile, almeno senza dover passare dai preliminari. Nel bilancio della partita ha certamente pesato un rigore sbagliato da Van Persie al 74°, concesso per un dubbio fallo di mano.

Vittoria invece del Manchester City in casa del Tottenham (0-1) grazie ad Aguero, la partita è stata spettacolare con molti cambi di gioco. Molte le occasioni da goal che si sono ritrovati sui piedi gli attaccanti di entrambi le squadre, il tabellino poteva essere più corposo ma magnifici sono stati gli estremi difensori che hanno fatto vedere belle parate in tutti i 90 minuti. City che con questa vittoria legittima il suo secondo posto in classifica e Tottenham che invece dovrà faticare per ottenere un accesso nelle coppe europee. 

In attesa di Hull City-Arsenal, che sarà il posticipo del lunedi, riviviamo le altre partite del weekend. La prima di questa tornata è Leicester-Newcastle, con bellissime emozioni. Un plauso particolare ai giocatori ospiti che hanno chiuso la partita in nove ma non hanno mai pensato di arrendersi neppure quando il risultato stava sul 3 a 0 per i padroni di casa. i giocatori del Leicester da parte loro hanno giocato al meglio, e con i tre punti per il momento sono salvi, anche se solamente di un punto. In Aston Villa–Everton i padroni di casa hanno conquistato i 3 punti in virtù di tre ottime giocate dei suoi attaccanti che hanno capitalizzato al massimo le occasioni concesse dalla difesa ospite.  Liverpool–Qpr ha invece fatto vedere un cambio di mentalità da parte dei giocatori di casa. La partita che Rodgers ha preparato puntava su un possesso palla esasperato, con tocchi veloci e precisi in attesa di un varco per gli attaccanti. Il gioco è riuscito alla perfezione e nonostante un rigore sbagliato da Gerrard i giocatori di casa hanno fatto loro la partita. QPR che resta a sette punti dalla salvezza che allo stato attuale rimane lontanissima. Da segnalare la vicinanza di tutti i giocatori al difensore del Qpr Rio Ferdinand, che ha perso la moglie da pochi giorni per un cancro, e commovente è stato il ricordo di tutto lo stadio. Sunderland-Southampton è stata una partita decisa da due rigori concessi e realizzati ai giocatori di casa, il Southampton ha inoltre giocato in dieci per buona parte della seconda frazione di gioco per un espulsione che ha sicuramente spezzato il morale alla squadra di Pellè. L’attaccante italiano non ha fornito una buona prestazione e forse anche per questo che la sua squadra non è riuscita a portare punti a casa. Lo stop per il Southampton potrebbe pregiudicare l'accesso alle coppe europee, cosa questo che motiva i visi tirati alla fine della partita. Swansea-Stoke è forse stata la partita più noiosa del sabato tra due team che non avevano nulla da domandare alla classifica. La squadra di casa ha vinto per 2 a 0 ma fino alla fine il risultato era in bilico (il secondo goal è stato segnato al 95°) e tante sono state le occasioni non sfruttate per gli ospiti. Ha sicuramente influito nel risultato l’espulsione rimediata da Marc Wilson per un fallo evitabile, giusta è sembrata la decisione del direttore di casa, decisione che pero ha spezzato le già poche velleità dello Stoke. Anche West Ham-Burnley è stata una partita noiosa, la squadra ospite doveva per forza vincere se voleva continuare a sperare in un’improbabile salvezza. I giocatori di Dyche non hanno però fatto niente per cercare una vittoria indispensabile. I padroni di casa si sono limitati a controllare il gioco e hanno trovato un calcio di rigore trasformato da Noble al 26°. Dopo il goal si aspettava una reazione dei giocatori ospiti, reazione che però è mancata completamente. CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI DELLA 35ESIMA GIORNATA E LA CLASSIFICA DELLA PREMIER LEAGUE 2014-2015



  PAG. SUCC. >