BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus-Real Madrid: tutte le notizie (Champions League 2014-2015, andata semifinale)

Probabili formazioni Juventus Real Madrid, tutte le notizie e le possibili scelte dei due allenatori per la partita valida per l'andata della semifinale di Champions League 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alle ore 20:45 di domani sera lo Juventus Stadium ospita l’andata della semifinale di Champions League 2014-2015. Sfida di lusso con la Juventus, laureatasi campione d’Italia lo scorso sabato, che va a caccia di un risultato che mantenga aperto il discorso per la sfida di ritorno e insegue una finale che le manca da 12 anni. Il Real Madrid, ancora in piena corsa per vincere la Liga, vuole diventare la prima squadra a mettere in bacheca la Champions per due anni consecutivi. Diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Juventus-Real Madrid.

La Juventus non ha a disposizione Pogba: gli ultimi report medici sono ottimistici ma con tutta probabilità il francese sarà riaggregato al gruppo per il ritorno, e potrebbe già essere molto. Allegri non ha ancora sciolto il nodo legato al modulo; facile pensare comunque che si vedrà la difesa a 4, nella quale tornerà Evra (in panchina contro la Sampdoria) e Barzagli farà riposo lasciando campo a Chiellini, a meno che le idee di Allegri non siano diverse (ma la coppia che ha giocato più volte insieme è Bonucc-Chiellini, e contro il Real Madrid servono certezze granitiche). Lichtsteiner è confermato a destra, mentre in mezzo torna Pirlo lasciando precauzionalmente in panchina sabato; con lui si ricompone la mediana dei successi di Antonio Conte, quella che prevede Vidal (non segnava da gennaio) sul centrodestra e Marchisio sul centrosinistra. Questo porta alla conferma di Pereyra come trequartista: l’argentino è di certo la grande sorpresa della stagione, ha detto bene Chiellini quando ha detto che nessuno se lo aspettava già così forte. Davanti Tevez-Morata: sta bene anche Llorente, ma Allegri punta sulla coppia che ha scardinato il Borussia Dortmund e sulla voglia di rivalsa dello spagnolo, che lo scorso anno ha sollevato la Champions League con la maglia del Real Madrid.

Buone notizie per Carlo Ancelotti che ritrova Bale (già in campo per 25 minuti a Siviglia) e Benzema, che è rientrato in gruppo e dovrebbe essere in campo dal primo minuto. Vero è che Javier Hernandez è in forma e ha segnato il gol qualificazione contro l’Atletico, ma il francese è il titolare indiscusso e se sarà anche solo vicino al 100% completerà il tridente offensivo con Bale e Cristiano Ronaldo, reduce dalla tripletta segnata contro il Siviglia e che tiene vive le speranze di Liga per il Real Madrid. Ancelotti ha parlato di sistema “italiano” e di due pareggi utili per la qualificazione, ma lo stile dei blancos non si può mutare radicalmente, non quando si hanno in campo certi giocatori; l’assenza di Modric si farà sentire ma Toni Kroos sa organizzare il gioco della squadra e dunque si punterà su di lui per la regia, al suo fianco ci sarà il genio di James Rodriguez che aumenta la pericolosità offensiva della squadra e uno tra Sami Khedira e Isco. Per quanto dichiarato dal tecnico emiliano siamo portati a pensare che sarà Khedira ad iniziare la partita, una soluzione certamente più prudente; in difesa Varane è sempre in vantaggio su Pepe, Sergio Ramos è il leader davanti a Casillas, Carvajal e Marcelo le scelte più ovvie.