BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video, Zanetti and friends Match for Expo (risultato finale 4-6): highlights e gol della partita (lunedì 4 maggio 2015, amichevole)

Video Zanetti and friends Match for Expo, gol e highlights della partita amichevole di San Siro. Risultato finale 4-6, grande festa al Meazza per l'addio al calcio giocato dell'argentino

Foto Infophoto Foto Infophoto

Bellissima atmosfera allo stadio Giuseppe Meazza dove questa sera si è tenuto l'evento ZANETTI AND FRIENDS MATCH FOR EXPO 2015 presentato dalla Fondazione Pupi di Javier Zanetti e coadiuvato dall'organizzazione di Expo Milano 2015. L'amichevole, nata con lo scopo di raccogliere fondi per aiutare i bambini a combattere la fame nel mondo ed al cui progetto "Mama Amor" è possibile contribuire inviando un sms o chiamando il 45592, ha visto scendere in campo due compagini ricche sia di glorie più o meno recenti che odierni protagonisti dell'universo calcistico. Alla fine è stata la formazione rossa di "Expo", allenata da Demetrio Albertini e capitanata da Andrij Shevchenko, a spuntarla sui "Pupi" bianchi di capitan Zanetti e mister Zenga per 6 reti a 4 e le emozioni non sono mancate. 

Il primo tempo ha infatti visto un galoppante Cafu, in maglia bianca, percorrere avanti e indietro la fascia destra, impegnando seriamente un giocatore ancora in attività come Paolo Cannavaro. Il punteggio si sblocca per la formazione Pupi al 13' per merito di Icardi, pronto a confermare la sua vena realizzativa, ma i rossi non ci stanno e Inzaghi scheggia la traversa prima di non riuscire a segnare in altre 3 occasioni. Figo e Seedorf mettono in campo tantissima classe anche se è Shevchenko a trovare il pareggio dal dischetto a tempo scaduto, grazie al rigore procuratosi da Vieri per l'intervento di Cafu. Nella ripresa le sostituzioni non tardano ad arrivare ed è proprio il neo entrato Leonardo, approfittando con Sheva di una disattenzione difensiva dei bianchi, a portare i suoi in vantaggio. Tra gli applausi del pubblico, entra per Shevchenko anche Samuel Eto'o, velocissimo a segnare subito al 53' e dall'altra parte, con un moto di orgoglio, il capitano dei bianchi accorcia momentaneamente con un dribbling a saltare tutti in area avversaria al 66'. Tuttavia, il Leone d'Africa ha tanta voglia di far strofinare gli occhi ai suoi vecchi tifosi e, con un tiro a giro, centra la doppietta personale al 72'. Zamorano, testimonial del padiglione cileno con Pinilla e Carmona all'inaugurazione per Expo, va in rete trasformando il penalty per mani di Ambrosini anche se il suo goal conta poco: nel finale per gli Expo c'è tempo per bomber Crespo, abile nel realizzare, quasi in solitaria, una doppietta, intervallata dalla segnatura di un altro forte attaccante argentino come Rodrigo Palacio. Al termine della sfida è avvenuta poi la cerimonia per il ritiro della maglia numero 4 di Javier Zanetti che, visibilmente commosso con la famiglia al seguito, ha potuto ricevere un ultimo tributo dal suo pubblico, accorso in gran numero pur di rispondere all'appello del Capitano. (Alessandro Rinoldi)