BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Barcellona-Bayern Monaco (3-0): i voti della partita (Champions League 2014-2015 semifinale andata)

Le pagelle di Barcellona-Bayern Monaco, semifinale di andata di Champions League: i voti della partita disputata all'Estadio Camp Nou di Barcellona mercoledì 6 maggio 2015

Thomas Muller (destra), 25 anni ed Andres Iniesta, 30 (INFOPHOTO) Thomas Muller (destra), 25 anni ed Andres Iniesta, 30 (INFOPHOTO)

Il Barça spicca il volo verso la finale 2015 di Champions League, in una serata da sogno al 'Camp Nou'. Il simbolo è sempre Messi, devastante e fenomenale. La 'Pulga' decide a un quarto d'ora dalla fine che è ora di smetterla con gli scherzi, segnando 2 gol nel giro di pochi minuti, il secondo dei quali da miglior giocatore del mondo. Quale è, senza discussione. Neymar, nel recupero, condanna quasi senza appello il Bayern di Guardiola, che ora avrà bisogno di un'impresa a dir poco storica per ribaltare tutto all''Allianz Arena'. Domina, pur rischiando qualcosa (d'altronde ha il Bayern di fronte...) per 76 minuti, senza però affondare i colpi. Poi Messi risolve la questione con imbarazzante semplicità e la mazzata del 3-0 può essere decisiva Era sufficiente fino a quando Messi non ha deciso di rompere schemi, equilibrio e sogni bavaresi. Poi sarebbe da 4, visto che compromette ampiamente il passaggio del turno. Ma visto l'avversario siamo comprensivi Un paio di episodi controversi, da una parte e dall'altra, non inficiano un giudizio molto positivo per uno dei migliori arbitri del mondo

Palle gol, clamorose, 3-1 per il Barça. Punteggio parziale, 0-0. Nel primo tempo (voto 7) del 'Camp Nou' i blaugrana conducono solo ai punti, con la parità sigillata soprattutto da Manuel Neuer (voto 7,5), fuoriclasse e decisivo tra i pali. Due le occasionissime sventate dal miglior portiere al mondo, attualmente: la prima su Suarez (voto 6), come sempre indemoniato nei movimenti ma abbastanza impreciso al tiro; la seconda, parimenti pericolosa, su Dani Alves (voto 7), uno dei migliori in campo e devastante su tutta la fascia. Leo Messi (voto 6,5) ha incantato con dribbling sovrumani, come sempre, senza però trovare la stoccata giusta; molto bene Rakitic, (voto 7), forse alla migliore prova dal suo arrivo al Barça. Nel Bayern il mascherato Lewandowski (voto 6) ha impegnato costantemente Piquè e Mascherano con la sua presenza offensiva, sprecando però un assist formidabile di Muller (voto 6,5) sull'unico errore della linea difensiva catalana. Pari la sfida tra i due amici in panca: sia Luis Enrique sia Guardiola sono sul 6,5, sufficienza piena e abbondante per quello che stiamo vedendo.

Delizioso e (quasi) letale, è in un periodo prolungato di forma eccezionale. Manca – e può diventare un grosso problema – la zampata che sblocchi lo 0-0 Almeno 4 giocatori sono a pari rendimento dopo questo primo tempo. Scegliamo di premiare il capitano perchè siamo amanti del gioco del calcio. Un'icona, per tutti Forse l'unico sotto il 6. Qualche errore in impostazione, presenza meno "centrale" del solito Reggere l'urto contro una squadra che ha segnato 23 gol nelle ultime 6 partite è un grande risultato, per tutti. Difficile chiedere di più agli uomini di Guardiola: con Muller e Lewandowski davanti, poi, tutto è possibile Se il punteggio è sullo 0-0 il Bayern lo deve soprattutto a lui. Suarez e Dani Alves respinti a un passo dal grido di gioia In sofferenza, Guardiola gli cambia posizione un paio di volte. Un esempio di come la duttilità possa diventare un problema, seppur (per lui) solo in occasioni molto particolari (Luca Brivio)