BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIGA SPAGNOLA/ News, bufera sui diritti tv: sciopero in vista, il campionato si ferma?

Pubblicazione:giovedì 7 maggio 2015

Il Barcellona festeggia il 3-0 al Bayern Monaco (Infophoto) Il Barcellona festeggia il 3-0 al Bayern Monaco (Infophoto)

LIGA 2014-2015 NEWS, POSSIBILE SOSPENSIONE? - Il calcio spagnolo è in pericolo? Possibile. La stagione 2014-2015 potrebbe chiudere in anticipo: lo riporta tra gli altri Mundo Deportivo che spiega come a partire dal 16 maggio la RFEF (la Federazione spagnola) proclamerà uno sciopero a tempo indeterminato di tutte le competizioni, dunque non soltanto la Primera Division. Per questo motivo anche la finale di Coppa del Re, in programma il 30 maggio e che vedrà di fronte Barcellona e Athletic Bilbao (per la terza volta nelle ultime sette stagioni) potrebbe essere sospesa. Il presidente della Federazione Angel Villar ha già avvisato i due presidenti, rispettivamente Josep Bartomeu e Josu Urrutia, dell’eventualità: le due squadre sanno che la partita potrebbe non giocarsi, magari essere spostata più in là. La RFEF ha l’appoggio di tutti: calciatori, allenatori e arbitri. Il motivo? Semplice: una protesta contro il decreto legge sulla ripartizione dei diritti televisivi, che il Consiglio dei ministri ha approvato lo scorso 30 aprile. Una questione che da sempre in Spagna è molto calda: Barcellona e Real Madrid incassano poco più del triplo rispetto alla terza squadra (il Valencia), cifre che si aggirano intorno ai 160 milioni di euro a testa - contro 50. La nuova riforma è stata caldeggiata dalle due superpotenze ma nei fatti non sarebbe loro troppo favorevole; ad ogni modo Villar ha in programma un incontro con José Ignacio Wert, il Ministro dello Sport, e gli chiederà di bloccare il decreto che è invece appoggiato dalla LFP (la Lega calcio spagnola) e dalle altre società. Tuttavia le due posizioni, come ha spiegato anche la Gazzetta dello Sport, potrebbero rimanere distanti; siccome entro il 16 maggio bisognerà stringere il nuovo eventuale accordo (onde non far scattare lo sciopero), in Spagna si teme che il tempo materiale non sia sufficiente, e per questo il campionato si possa fermare. Resta da capire cosa succederà: la Liga sarà mandata in archivio proclamando campione la squadra che sarà in testa al momento dello sciopero? Fosse così, il Barcellona dovrebbe battere la Real Sociedad al Camp Nou per vincere il quinto titolo negli ultimi sette anni (il settimo in undici). Si prevedono però novità e sviluppi sulla vicenda.

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.