BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giro del Delfinato 2015/ Risultati e classifica quinta tappa Digne Les Bains-Pra Loup: vincitore Bardet, Van Garderen leader (oggi 11 giugno)

Giro del Delfinato 2015 risultati e classifica quinta tappa Digne Les Bains-Pra Loup: vincitore Romain Bardet, Van Garderen nuovo leader. Froome attacca, Nibali si stacca (oggi 11 giugno)

Vincenzo Nibali (Infophoto) Vincenzo Nibali (Infophoto)

Il francese Romain Bardet è il vincitore della quinta tappa Digne les Bains-Pra Loup del Giro del Delfinato 2015. Il giovane transalpino della Ag2R-La Mondiale, già sesto al Tour dell'anno scorso, è scattato sulla penultima salita, ha sfruttato al meglio la discesa per allungare ulteriormente e ha resistito sulla salita finale all'attacco lanciato da Chris Froome negli ultimi 2 km. Un attacco deciso, ben orchestrato dal Team Sky che già da molti chilometri faceva il ritmo, eppure non così devastante, tanto è vero che nelle ultime centinaia di metri Tejay Van Garderen è rientrato sul britannico e infine lo ha pure staccato di qualche secondo, chiudendo così al secondo posto di giornata a 36" da Bardet e legittimando nel migliore dei modi la maglia di leader della classifica generale che l'americano della Bmc va ad indossare. Terzo posto dunque per Froome a 40", quarto Benat Intxausti a 42". A poco più di 2 km dall'arrivo si è staccato Vincenzo Nibali: nulla di grave, anche perché lo Squalo si è fatto da parte come di solito vediamo fare ad un gregario quando ha finito il suo compito. Evidentemente soffriva il ritmo di Sky e ha preferito evitare di finire fuori giri, ma in fondo fece così anche un anno fa al Delfinato e poi sappiamo come finì il Tour. Non si è trattato di una crisi improvvisa e lo dimostra il fatto che non sia stato fermato Michele Scarponi per aiutarlo: il marchigiano è rimasto con i migliori ed ora è quarto in classifica dietro a Intxausti e Bardet ma davanti a Froome, quinto.

Già oltre metà percorso della quinta tappa Digne les Bains-Pra Loup del Giro del Delfinato 2015, anche se la parte più dura deve ancora arrivare. Al momento segnaliamo una fuga di sette corridori: Christophe Riblon (AG2R-La Mondiale), Tim Wellens (Lotto-Soudal), Pieter Serry (Etixx-Quick Step), Romain Sicard (Europcar), Arnaud Courteille (FDJ), Albert Timmer (Giant-Alpecin) e la maglia a pois Daniel Teklehaimanot (MTN-Qhubeka), che ha consolidato la sua leadership nella classifica degli scalatori sui primi tre Gpm di giornata. Il loro vantaggio sul gruppo è di poco inferiore ai quattro minuti quando mancano circa 55 km all'arrivo. Ma - come si suol dire - il meglio deve ancora venire...

E' partita da qualche minuto la quinta tappa del Giro del Delfinato da Digne les Bains a Pra Loup. La frazione, che rispecchierà alla perfezione una delle tappe disegnate per il prossimo Tour de France, sarà l'occasione per i corridori che puntano ad indossare la maglia gialla a Parigi, per testare un tracciato insidioso e ricco di ascese. Per non lasciare nulla al caso, Vincenzo Nibali, monterà sotto la sella della propria bici un'antenna Gps capace di registrare tutta la condotta di gara del siciliano, aggiungendo ai dati di velocità e di classifica virtuale, anche quelli riguardanti dati sul percorso affrontato. Un'ulteriore prova dunque che testimonia come Vincenzo Nibali voglia affrontare con la meticolosità che contraddistingue i grandi professionisti uno degli appuntamenti più importanti nell'avvicinamento al Tour de France. 

Non sarà certamente una tappa transitoria la quinta frazione del Giro del Delfinato da Digne les Bains a Pra Loup. Secondo i quotisti Snai, su salite caratterizzate da pendenze non impossibili, il favorito non può che essere lo spagnolo Alejandro Valverde (quota 3.25), corridore in grado di piazzare lo scatto decisivo su rampe non proibitive, e dotato di uno spunto veloce non indifferente in caso di sprint ristretto. A 3.50 viene quotata la vittoria del kenyano bianco Chris Froome, con il leader del Team Sky che dopo un 2014 da dimenticare ha puntato tutto sul Tour de France che comincerà da qui a poco. Il nostro Vincenzo Nibali (quota 8.00), non sembra essere in pole per la conquista della tappa odierna, soprattutto considerando le pendenze che impediranno probabilmente di fare selezione. Un occhio di riguardo lo merita invece Joaquin Rodriguez (quota 12.00) corridore molto simile come caratteristiche ad Alejandro Valverde, capace di esprimere il meglio del suo repertorio in ascese corte e pedalabili come quelle in programma oggi.

Giovedì 11 giugno 2015 è in programma la quinta tappa del Giro del Delfinato 2015, corsa a tappe che si svolge nell'omonima regione francese e che costituisce il più classico appuntamento in preparazione al Tour de France. La tappa odierna sarà molto importante anche in ottica classifica generale: si tratta infatti della Digne Les Bains-Pra Loup di 161 km, che proporrà il primo arrivo in salita della corsa, che da oggi a domenica proporrà quattro tappe di montagna consecutive.

La tappa di oggi sarà ancora più significativa perché il percorso sarà esattamente identico a quello che verrà proposto mercoledì 22 luglio nella diciassettesima tappa del Tour, dunque si tratterà stavolta in tutti i sensi di un test in vista della Grande Boucle. Ci saranno da affrontare ben cinque Gpm, dei quali l'ultimo sarà naturalmente l'arrivo. Non un tappone durissimo, anche perché le prime due salite, il Col des Leques (km 40) e il Col de Toutes Aures (km 67), saranno due Gpm di terza categoria. Le difficoltà crescono con il Col de la Colle Saint Michel (km 96), salita di seconda categoria perché lunga ben 11 km, anche se con pendenza media certo non proibitiva (5,2%). Discorso simile anche per il Col d'Allos, pur se più lungo (14 km) e leggermente più impegnativo (5,5% di pendenza media), tanto che il Gpm posto al km 139 sarà di prima categoria. Attenzione soprattutto perché la seconda parte della salita sarà la più difficile e potrebbe essere il trampolino di lancio per chi volesse attaccare senza attendere l'ultima ascesa, sfruttando magari anche la lunga discesa che ci porterà appunto ai piedi della salita finale verso Pra Loup. Anche questa non sarà una salita difficilissima, visto che sarà piuttosto breve (6,2 km) e con pendenze non impossibili, anche se il 6,5% medio sarà comunque il più elevato per la tappa di oggi. Al Tour probabilmente non sarà una tappa decisiva, ma in una corsa ben più breve come il Delfinato potrebbe avere un peso notevole: inoltre sarà il primo confronto diretto in salita fra i big, a partire da Vincenzo Nibali e Chris Froome ma anche gli spagnoli Alejandro Valverde e Joaquim Rodriguez, senza dimenticare Tejay Van Garderen che è l'uomo di classifica della Bmc, dunque quello messo meglio dopo la cronosquadre di martedì.

La quinta tappa Digne Les Bains-Pra Loup del Giro del Delfinato 2015 sarà trasmessa in diretta tv da Eurosport (disponibile sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium) e da Rai Sport 2, canale numero 58 del telecomando e 5058 della piattaforma Sky, collegamento dalle ore 13.30. La corsa potrà essere seguita gratuitamente in diretta streaming video sul sito internet www.rai.tv; per la diretta streaming c'è anche l'opzione Eurosport Player, servizio disponibile a pagamento, e inoltre Eurosport è visibile per i rispettivi abbonati tramite le applicazioni Sky Go e Premium Play

© Riproduzione Riservata.