BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Croazia-Italia: tutte le notizie. De Rossi infortunato (qualificazioni Europei 2016, girone H)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI CROAZIA-ITALIA: TUTTE LE NOTIZE (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GIRONE H) - Probabili formazioni Croazia-Italia: altra tegola per Antonio Conte. Nel corso dell'allenamento odierno infatti Daniele De Rossi ha accusato un infortunio; non sappiamo ancora di cosa si tratti e se il problema sia serio, ma è già arrivata la comunicazione - riportata anche da Sky Sport - che il centrocampista della Roma non riuscirà a scendere in campo contro la Croazia domani sera. Piove sul bagnato per la Nazionale, che ha già dovuto rinunciare a Marco Verratti; a questo punto le soluzioni possibili sono due, una riguarda l'inserimento di Pirlo nel suo ruolo naturale mentre l'altra potrebbe essere lo spostamento di Marchisio in regia (come avvenuto a volte nella Juventus) e la titolarità di chi tra Parolo e Soriano sarebbe rimasto in panchina. CLICCA QUI PER LE PROBABILI FORMAZIONI DI CROAZIA-ITALIA

PROBABILI FORMAZIONI CROAZIA-ITALIA: TUTTE LE NOTIZE (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GIRONE H) - Probabili formazioni Croazia-Italia: si gioca a Spalato alle ore 20:45 di domani sera la partita valida per le qualificazioni agli Europei 2016. Sono le due squadre che comandano il raggruppamento e che, salvo sorprese, si qualificheranno a braccetto per la fase finale della prossima estate. La Croazia guida con 13 punti, l’Italia è seconda con 11; una vittoria ci porterebbe al primo posto nel girone, ma non battiamo i croati dal 1942 (unica vittoria contro di loro) e all’andata a San Siro abbiamo strappato un 1-1 sofferto. Arbitra la partita l’inglese Martin Atkinson, coadiuvato da Mullarkey e Child; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Croazia-Italia.

QUI CROAZIA - Per Nico Kovac la tegola è sempre la stessa: l’infortunio di Luka Modric, che per la prima volta in queste qualificazioni europee alza bandiera bianca. Sono in due a giocarsi il posto al fianco di Brozovic, ed entrambi sono stati protagonisti nel nostro campionato: Mateo Kovacic viene più che altro considerato alternativo a Brozovic e allora la scelta potrebbe ricadere su Milan Badelj, che ha avuto un ottimo rendimento nella seconda parte della stagione.

Questo dando per assodato che Rakitic sarà confermato nel suo ruolo di trequartista, che occupa costantemente in nazionale; l’alternativa è quella di destinare dietro la punta un altro giocatore (per esempio Halilovic) e mandare il fresco vincitore della Champions League (con tanto di gol in finale) a giocare in mediana. Per il resto non dovrebbe cambiare molto rispetto alla squadra che ha battuto 5-1 la Norvegia lo scorso marzo: in porta Subasic, Srna e Pranjic spingono sulle corsie con Vida e Corluka in mezzo. Detto del centrocampo, la punta centrale sarà ovviamente Mario Mandzukic supportato, oltre che da Rakitic, da Perisic e Olic. Dalla panchina si alzano Vrsaljko e Kramaric, oltre ad Ante Rebic lui pure passato brevemente dall’Italia.

QUI ITALIA - Con la difesa decimata, Antonio Conte torna alla difesa a 4; da capire se sarà il 4-3-3 (modulo favorito per domani sera) oppure il 4-2-4 che ha accompagnato i primi anni della carriera da tecnico del salentino. In porta non è detto che ci sia Buffon: ha un problema al gomito e potrebbe quindi essere sostituito da Sirigu. In difesa certa la composizione della coppia Ranocchia-Bonucci, che Conte allenò nel Bari; a destra giocherà sicuramente Darmian, per la sinistra è invece favorito Pasqual. A centrocampo spazio a De Rossi come regista davanti alla difesa, preferito a Pirlo che ha smesso di giocare lo scorso sabato; come mezzali Marchisio è certo del posto, non così Soriano che si gioca una maglia con Parolo. L’attacco è l’incognita: in caso di centrocampo a due (starebbe fuori Soriano, o appunto Parolo) Zaza può affiancare Pellè al centro del reparto, e potrebbe tornare utile Cerci che invece dovrebbe essere destinato alla panchina qualora si giocasse con il tridente. Che sarà invece composto da Candreva ed El Shaarawy, gli esterni designati ad accompagnare Graziano Pellé che sembra essere il punto fermo non solo per la partita contro la Croazia ma anche nelle attuali convinzioni di Conte.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LE PROBABILI FORMAZIONI DI CROAZIA-ITALIA: TUTTE LE NOTIZE (QUALIFICAZIONI EUROPEI 2016, GIRONE H)


  PAG. SUCC. >