BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati/ Qualificazioni Euro 2016: diretta gol livescore e classifica aggiornata. Finali e marcatori: Croazia-Italia 1-1 (venerdì 12 giugno 2015)

Risultati qualificazioni Europei 2016, livescore in diretta e classifica aggiornata: ripartono oggi le sfide che portano alla fase finale in Francia, competizione allargata a 24 nazionali

L'esultanza dei giocatori del Galles dopo il gol di Gareth Bale (dall'account Twitter ufficiale @EuroQualifiers) L'esultanza dei giocatori del Galles dopo il gol di Gareth Bale (dall'account Twitter ufficiale @EuroQualifiers)

Ad un quarto d'ora dal novantesimo l'Islanda ribalta il risultato contro la Repubblica Ceca. Gol di Kolbeinn Sigthorsson che approfitta di un disimpegno errato di Vacha, riesce ad evitare Cech scartando sulla sinistra e col mancino deposita in rete. Con questo gol gli islandesi operano il sorpasso in vetta al gruppo A. Al 75' arriva la doppietta del bosniaco Edin Visca: colpo di testa in tap-in dopo la respinta del portiere sul tiro dal limite di Lulic. Bosnia-Israele 3-1. Ecco i risultati finali: Croazia-Italia 1-1, Lettonia-Olanda 0-2, Islanda-Repubblica Ceca 2-1, Andorra-Cipro 1-3, Bosnia-Israele 3-1, Galles-Belgio 1-0, Norvegia-Azerbaijan 0-0. Gruppo H: distanze invariate nelle prime tre posizioni perché Croazia, Italia e Norvegia hanno pareggiato, risale invece la Bulgaria che ora insidia gli scandinavi. Gruppo A: l'Islanda si prende la testa del raggruppamento battendo in casa la Repubblica Ceca, l'Olanda espugna il campo della Lettonia e si riappropria del terzo posto. Gruppo B: anche qui un sorpasso al vertice, con il Galles che prosegue la sua marcia verso il sogno francese. I britannici superano il Belgio mentre dietro risale la Bosnia, ora ad un solo punto dal terzo posto (in mezzo c'è però anche Cipro). Le partite di qualificazione ad Euro 2016 torneranno domani (sabato 13 giugno 2015) con i gruppi D, F e I. 

In avvio di ripresa Cipro prima sbaglia un rigore con lo sfortunatissimo Dossa Junior (che prima aveva segnato un autogol), poi realizza comunque il terzo gol sul campo di Andorra grazie ancora una volta a Nestor Mytidis. L'attaccante sigla la sua tripletta con un facile tocco a porta semivuota. Notizie anche dal girone dell'Italia: gol della Bulgaria a Malta, il marcatore è Ivelin Popov che punisce la difesa avversaria con un gran destro al volo sul primo palo. Nel gruppo A invece Repubblica Ceca avanti in Islanda, altro gran destro di Borek Dockal che non lascia scampo al portiere Halldorsson. L'Islanda però rimedia in fretta: al 60' va in rete il capitano Gunnarsson, con un bel colpo di testa sul morbido lancio di Skulason. Al 67' batte finalmente un colpo anche l'Olanda, a segno in Lettonia con Geroginio Wijnaldum subentrato solo quattro minuti prima a Van Persie. Gol importante che riporta gli oranje al terzo posto nel gruppo A. Sbloccato il punteggio l'Olanda si tranquillizza a trova anche la rete del raddoppio: al 71' contropiede di Luciano Narsingh che si presenta davanti al portiere e lo supera con un diagonale di destro.

L'ultimo gol dei primi tempi arriva dalla Bosnia, dove Edin Dzeko ha trasformato un calcio di rigore concesso dall'arbitro francese Buquet per tocco di braccio di Yeini. Il bomber del Manchester City firma la sua quarantaduesima rete con la maglia della nazionale bosniaca, aiutando i compagni a completare la rimonta. Questi i risultati all'intervallo: Croazia-Italia 1-1, Norvegia-Azerbaijan 0-0, Malta-Bulgaria 0-0, Galles-Belgio 1-0, Lettonia-Olanda 0-0, Andorra-Cipro 1-2, Islanda-Repubblica Ceca 0-0.

Al 25' minuto si sblocca il match di Cardiff: Galles in vantaggio sul Belgio e il gol non poteva essere che di Gareth Bale. L'asso del Real Madrid è letale nel capitalizzare l'errato tocco all'indietro di Nainggolan, che sugli sviluppi di una punizione prova ad indirizzare di testa verso il portiere ma serve un comodo assist per Bale, che controlla di petto e con il destro infila Courtois. Al 36' buone nuove dalla Croazia: pareggio dell'Italia con Antonio Candreva, a segno con il cucchiaio su calcio di rigore causato da Mandzukic. In precedenza Conte ha dovuto sostituire l'infortunato De Silvestri con Mattia De Sciglio. Per Candreva si tratta del secondo gol in Nazionale A, entrambi contro la Croazia. Al 41' vantaggio di Israele in Bosnia: bel destro al volo di Tal Ben Haim II che sfrutta un liscio di Dzeko in fase di rinvio. Dura poco però perchè al 42' Edin Visca sfrutta l'assist di Pjanic ed infila il gol del pareggio con il destro. Nel primo minuto di recupero poi colpisce ancora Cipro: doppietta per Nestor Mytidis che risolve in mischia, isolani avanti.

La partita delle ore 18:00 italiane ha visto la Turchia vincere in trasferta sul campo del Kazakhstan: la nazionale allenata da Fatih Terim scavalca temporaneamente l'Olanda al terzo posto nel gruppo A. In corso le altre otto partite di giornata, iniziate alle ore 20:45: i primi gol arrivano da Andorra La Vella, con il botta e risposta tra i padroni di casa e Cipro, e da Spalato: purtroppo non sono buone notizie per l'Italia di Conte, passata in svantaggio dopo il gol di Mario Manduzkic. Pochi minuti prima l'attaccante croato aveva fallito un calcio di rigore facendoselo parare da Buffon.

Alle ore 18.00 italiane comincia la grande serata di calcio con Kazakhstan-Turchia, partita valida per il girone A e che si gioca prima delle altre per ragioni di fuso orario, poi ci attende una grande serata con otto partite alle ore 20.45, compresa Croazia-Italia. Che lo spettacolo abbia inizio!

Tornano le grande emozioni delle partite delle nazionali che stanno cercando l’accesso alla fase finale del campionato europeo dell’estate 2016; non si giocava da marzo, sono di fatto conclusi i gironi d’andata e dunque adesso non si scherza più. Le prime due di ciascuno dei nove gironi, e la migliore delle terze, vanno direttamente in Francia alla fase a gironi; le altre squadre classificatesi al terzo posto giocheranno gli spareggi in andata e ritorno per gli ultimi quattro posti, secondo una formula che per la prima volta allarga a 24 le nazionali partecipanti alla fase finale.

Andiamo subito a vedere quali sono le partite che ci aspettano oggi: per il girone A Kazakhstan-Turchia (ore 18), Islanda-Repubblica Ceca (ore 20:45) e Lettonia-Olanda (ore 20:45); per il girone B Andorra-Cipro, Bosnia-Israele e Galles-Belgio (tutte alle ore 20:45); per il girone H Croazia-Italia, Malta-Bulgaria e Norvegia-Azerbaijajn (tutte alle ore 20:45). Dunque subito in campo la nostra Nazionale, in una partita che è di fatto uno spareggio per il primo posto; la Croazia ha 2 punti di vantaggio e potrebbe accontentarsi di un pareggio, ma con una vittoria blinderebbe di fatto la qualificazione. Norvegia e Bulgaria si sfidano a distanza per la terza posizione, attente a un rallentamento delle prime due.

Nel girone A l’Olanda, in ripresa dopo un avvio pessimo, deve ancora ricucire lo strappo dalle prime due, e vorrà approfittare dello scontro al vertice con l’Islanda che ha la grande occasione di operare il sorpasso (al momento 12 punti contro i 13 della Repubblica Ceca) e volare verso quella che sarebbe la prima qualificazione alla fase finale di un torneo. Conta poco l’altra partita, anche se di fatto la Turchia potrebbe ancora rientrare nel discorso terzo posto e dunque aspirare al playoff. Anche nel gruppo B è scontro al vertice: Galles e Belgio condividono la prima posizione con 11 punti, all’andata è finita 0-0 e dunque un pareggio con gol potrebbe servire ai Diavoli Rossi, che sono sulla carta superiori.

A due punti di distanza spera Israele, che battendo la Bosnia taglierebbe fuori del tutto i balcanici dalla corsa (sono penultimi con 5 punti) dando una speranza in più a Cipro, che contro Andorra potrebbe salire a quota 9 punti e continuando incredibilmente a sperare quantomeno in un posto ai playoff.