BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Argentina-Paraguay (2-2): i voti della partita (Coppa America 2015, gruppo B)

Marcos Caceres (sinistra), 29 anni, del Paraguay e Marcos Rojo, 25, dell'Argentina (INFOPHOTO) Marcos Caceres (sinistra), 29 anni, del Paraguay e Marcos Rojo, 25, dell'Argentina (INFOPHOTO)

Nel primo tempo è il classico spettatore non pagante ma nella ripresa effettua due parate fantastiche prima su Valdez poi su Samudio. Decisivo.

Il modulo dell'Argentina di questa sera ricorda il Barcellona ma lui non assomiglia minimamente a Dani Alves. Il suo compito sarebbe quello di spingere ma supera la metà campo in rare occasioni. Non ha il passo adatto per offrire lo scarico a destra.

Gara senza infamia né lode. Nessun errore da sottolineare. 

Utilizza le maniere forti laddove non arriva con l'anticipo. Leggermente in affanno nel finale. Ma se il centrocampo non fa filtro...

Finché le pile sono cariche attacca a testa bassa che è una meraviglia. Cala con il passare dei minuti al termine di una buona gara.

E' uno degli addetti che avrebbe il compito di mantenere il difficile equilibrio nel centrocampo argentino. Esegue l'ordine di Martino? Non del tutto. Quando i ritmi si alzano non offre la giusta copertura. (dal 79'BIGLIA 5 - Sovrastato da Da Silva in occasione del pareggio avversario). 

El Jefecito si fa sentire molto poco. Sfiora il gol nel primo tempo poi cede come tutto il centrocampo. 

Gara in crescendo. Inizia nell'anonimato poi regala un paio di assist al bacio. Poco aiuto in fase di non possesso (dal 74'TEVEZ 5 - Entra male in partita. Si mangia un gol facile in pieno recupero).

Protagonista assoluto nel primo tempo. Malino nella ripresa dove si divora un paio di gol abboradibilissimi. Poteva fare decisamente di più. 

Un gol da attaccante di razza e poco altro sul suo conto. E' comunque entrato nel tabellino dei marcatori (dal 74'HIGUAIN 5 - Chi l'ha visto? Riceve pochi palloni ma non fa niente per emergere dall'anonimato).

Corre a non finire. A destra, a sinistra e pure al centro: lo ritrovi ovunque. Offre diversi assist mal sfruttati dai compagni.

Dovrà spiegare il motivo per cui il centrocampo della sua squadra è letteralmente scomparso nella ripresa. Non basta avere Messi per vincere automaticamente ogni partita. AAA cercasi equilibrio.