BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Cile-Messico (3-3): i voti della partita (Coppa America 2015, gruppo A)

Le pagelle di Cile-Messico 3-3: i voti della partita valida per la seconda giornata del gruppo A di Coppa America 2015. Splendido pareggio tra le due nazionali, doppiette di Vuoso e Vidal

Foto InfophotoFoto Infophoto

Partita entusiasmante tra Messico e Cile che, allo stadio nazionale del Cile di Santiago, si bloccano sul 3 a 3 e si giocheranno il passaggio del turno all'ultima giornata del gruppo A. Nel primo tempo le due squadre partono con il freno tirato per staccarlo d'improvviso al 21': il Messico ruba palla e, con un break offensivo, J.M.Corona da sinistra apre per Medina che riappoggia nel mezzo per il facile goal da due passi di Vuoso. Il Cile risponde con uno dei suoi uomini più rappresentativi e, neanche un minuto più tardi, al 22' Vidal pareggia i conti infilando di testa il corner battuto da Aranguiz.

Esattamente nello stesso modo, al 29' Jimenez trova il nuovo vantaggio sul cross dalla bandierina di Aldrete dopo la traversa colpita da Flores un minuto prima ed è sempre un colpo di testa a marcare il 2 a 2 al 42' con Vargas su assist di Vidal. L'inizio della ripresa vede ancora La Roja prendere in mano le redini ed il sorpasso giunge quando Flores atterra Vidal al 54' e lo juventino trasforma dal dischetto con precisione. Il sigillo finale lo mette il già citato Vuoso, completando anch'egli la sua doppietta al 66' grazie al bellissimo lancio in profondità di Aldrete, filtrante questo che costa un infortunio al terzino numero 16. Valdivia, non molto lucido come Sanchez questa sera, cerca di mettersi in luce ma gli viene prima annullato un goal strepitoso per giusto fuorigioco di un compagno e al 72' spara clamorosamente a lato l'occasione della serata. I minuti che portano al fischio finale si rivelano molto confusi col Tricolor capace di abbozzare un tentativo di concludere all'attacco e allo stesso tempo resiste allo sforzo Cileno.

Sei goal con un rigore e una traversa. La partita migliore del torneo fino ad ora. 7 Risponde da campione al doppio svantaggio rischiando anche di vincere. La squadra improvvisata da Herrera mostra grandi segni di crescita e si candida a rivale temibile. Gestisce ottimamente un match abbastanza facile dal punto di vista disciplinare ma i suoi collaboratori forse commettono un paio di errori nel controllare il fuorigioco.