BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Italia-Portogallo: orario tv, quote, le ultime novità. I protagonisti (oggi martedì 16 giugno 2015, amichevole internazionale)

Probabili formazioni Italia-Portogallo: orario tv, quote, le ultime novità sull'amichevole internazionale. Si gioca allo Stade de Genève, dove la Nazionale non ha mai perso

Foto InfophotoFoto Infophoto

Vediamo chi possono essere i potenziali protagonisti della partita amichevole di Ginevra. Mancheranno alcuni giocatori per scelta tecnica o per infortunio ma non mancherà la qualità in campo; nell’Italia attenzione soprattutto a Franco Vazquez, un giocatore che rappresenta perfettamente il nuovo corso di una Nazionale ben aperta agli oriundi e a calciatori non di primo grido ma che hanno giocato stagioni ottime, come appunto il Mudo ha fatto a Palermo dove ha segnato e distribuito assist con costanza, facendosi trovare pronto alla convocazione. Per lui Conte potrebbe varare il 4-3-1-2 oppure chiedergli il sacrificio di giocare largo nel tridente; nel Portogallo da tenere d’occhio Daniel Carriço, difensore centrale che ha vinto l’Europa League con il Siviglia non facendo rimpiangere, nelle ultime partite, l’infortunato Nico Pareja ed elevando il proprio rendimento. A quasi 27 anni non è più giovanissimo ma può diventare una colonna di una nazionale che soprattutto in difesa ha bisogno di un profondo restyling.

L’amichevole di lusso che si gioca questa sera a Ginevra vivrà purtroppo anche di calciatori assenti. La nostra Nazionale ha vissuto un’ecatombe: Gianluigi Buffon e Daniele De Rossi sono solo gli ultimi della lista ad aver lasciato il ritiro, in precedenza era toccato a Simone Zaza, Federico Marchetti, Alessandro Florenzi e Andrea Barzagli arrivati acciaccati al ritiro di Coverciano o infortunatisi in seguito. A loro vanno ovviamente aggiunti Eder, che si è fatto male con la Sampdoria in campionato, Giorgio Chiellini che ha anche dovuto saltare la finale di Champions League, e lo sfortunatissimo Lorenzo De Silvestri che dopo pochi minuti della partita contro la Croazia si è lesionato il legamento crociato e ne avrà per circa sei mesi. Nel Portogallo invece mancano quattro giocatori che sono stati rimandati a casa per volere del CT Fernando Santos: si tratta di William Carvalho, Bernardo Silva, Danny e soprattutto Cristiano Ronaldo, reduce dalla tripletta con cui praticamente da solo ha battuto l’Armenia e autore di 5 dei 7 gol segnati dai lusitani nelle qualificazioni.

È probabile che i due Commissari Tecnici Antonio Conte e Fernando Santos debbano ancora sciogliere qualche nodo nelle loro formazioni, tenendo conto dell’impegno di pochi giorni fa ma anche del fatto che le prossime partite delle nazionali saranno a settembre. L’Italia ha ragionevolmente un dubbio in mezzo: l’infortunio di De Rossi, unito a quello di Marco Verratti, ha accorciato le rotazioni e dunque Conte potrebbe chiedere gli straordinari ad Andrea Pirlo, riservandosi però la possibilità di far giocare dal primo minuto Claudio Marchisio che ha già dimostrato di poter disimpegnarsi da playmaker basso. Nel Portogallo invece il ballottaggio maggiore è in avanti, dove tra Nani, Ricardo Quaresma e Silvestre Varela sono in tre per due maglie. Quaresma, rinato al Porto dopo anni difficili, potrebbe per la prima volta giocare da titolare sotto la gestione di Fernando Santos, Varela era già stato protagonista agli Europei 2012.

Amichevole di lusso questa sera a Ginevra, dove la nostra Nazionale sfida una squadra che sta guidando il suo girone di qualificazione agli Europei 2016 ed è in ripresa dopo un avvio lento. La tradizione è favorevole, sia a Ginevra dove non abbiamo mai perso in dieci precedenti che contro il Portogallo, battuto nelle ultime sei partite e contro cui non perdiamo da 39 anni. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni dell’amichevole internazionale Italia-Portogallo.

La partita in tv Italia-Portogallo, alle ore 20:45 di questa sera, sarà trasmessa da Rai Uno - disponibile anche in alta definizione - come capita per tutte le partite della Nazionale.

Le quote Snai per la partita Italia-Portogallo (ore 1:30) ci forniscono le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria Portogallo) a 3,20; segno X (pareggio) a 3,20; segno 2 (vittoria Italia) a 2,30.

Antonio Conte conferma buona parte della formazione che ha giocato venerdì sera in Croazia; cambia il portiere perchè Buffon è tornato a casa - al pari di De Rossi - e dunque viene data fiducia a Sirigu. Cambia anche l’attaccante: Pellé va in panchina e a giocarsi le sue carte è Ciro Immobile, che dopo un inizio scoppiettante sotto la guida del CT salentino ha perso minuti anche a causa di una stagione mediocre nel Borussia Dortmund; al suo fianco però ci saranno ancora Candreva ed El Shaarawy, che come esterni sono al momento quelli che danno le maggiori garanzie. Nel secondo tempo si vedrà Franco Vazquez in un ruolo per lui inusuale, anche se poi potrebbe essere schierato come trequartista passando al 4-3-1-2; a centrocampo Pirlo sarà chiamato agli straordinari ma nella ripresa avverrà la staffetta con Marchisio che, ameno in assenza di Verratti, è la prima alternativa in cabina di regia. Mezzali saranno Bertolacci e Soriano, con Parolo che dunque si accomoda in panchina dopo aver giocato a Spalato; in difesa conferma per Darmian sulla sinistra e Bonucci in mezzo, parte titolare Ranocchia con De Sciglio che si occuperà della fascia destra. Naturalmente a partita in corso ci sarà spazio per tutti o quasi.

Fernando Santos ha rimandato a casa Cristiano Ronaldo oltre a William Carvalho, Bernardo Silva e Danny: per l’attaccante del Real Madrid vacanze anticipate e meritate dopo la tripletta che ha permesso ai lusitani di battere l’Armenia nelle qualificazioni. La formazione sarà raffazzonata; anche Santos potrebbe confermare qualcuno dei giocatori impegnati sabato a Yerevan, ma è ancora in una fase nella quale sta valutando le forze a disposizione per presentarsi agli Europei con un gruppo competitivo. In porta dovrebbe trovare spazio Anthony Lopes, con Vieirinha confermato a destra e Fabio Coentrao principale indiziato per agire a sinistra, scalando la sua posizione rispetto a sabato quando invece aveva giocato come esterno offensivo. In mezzo Daniel Carriço e José Fonte rappresentano una coppia inedita ma che può avere talento e futuro, a centrocampo la cerniera potrebbe essere composta da Tiago e Adrien Silva. Da capire il modulo: gli esterni offensivi possono giocare un passo indietro alla punta oppure in linea per formare un tridente, nel quale caso Joao Moutinho sarebbe lasciato solo ad agire da trequartista. In ogni caso l’attaccante centrale sarà Eder che al momento rappresenta l’unica valida alternativa a Ronaldo, Nani e Quaresma potrebbero partire sulle corsie (anche se a giocarsi una maglia c’è Varela, che ha giocato la seconda parte di stagione nel Parma).