BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Argentina-Uruguay (1-0): i voti della partita (Coppa America 2015, gruppo B)

Edinson Cavani, 28 anni, uruguaiano (INFOPHOTO) Edinson Cavani, 28 anni, uruguaiano (INFOPHOTO)

Muslera 7: in un paio di interventi deve superare sè stesso come quando nella ripresa para un tiro violento di Messi da fuori. Portiere di livello;
M. Pereira 6.5: corre molto e si muove spesso in diagonale con i compagni che lo cercano sempre. Ci prova da fuori più di una volta;
Giménez 6: attento e concentrato, certo giocare contro questi avversari non deve essere facile per nessuno;
Godín 7: partita preziosa al centro della difesa dove comanda con intelligenza e grande spirito d'iniziativa;
A. Pereira 6: qualche entrata dura di troppo corre e lotta per la squadra con grande umiltà e intelligenza tattica;
A.Gonzalez 6.5: ci mette ritmo e grande intensità recuperando moltissimi palloni. Nella rirpesa però cala e sparisce dai radar;
Ríos 6: ha grinta e dinamismo e ruba molti palloni in mezzo al campo;
Lodeiro 5: ci si aspettava molto di più dal centrocampista del Boca Juniors che di solito con velocità e tecnica riesce sempre a tenere alta la squadra. Non indovina una giocata e perde molti palloni. Esce per far entrare un'altra punta; (69' Hernandez 5): non riesce a fare la differenza dopo essere entrato, si divora un gol nel finale trovando i guantoni di Romero;
Rodríguez 6: gioca un ottimo primo tempo proponendosi con grande fisicità. Bella una palla dentro che Rolin sfiora soltanto a tu per tu con Romero. Corre molto, ma nella ripresa ha finito le pile e viene sostituito; (64' Sanchez 6): porta brio e velocità sulla corsia esterna;
Rolán 6: almeno rispetto a Cavani ci mette voglia di fare e grande impegno. Corre su ogni pallone venendolo a prendere anche in mezzo al campo. Nella ripresa però si mangia un gol colossale;
Cavani 4: fallisce un'occasione importantissima, senza riuscire mai a essere decisivo. Oggi non riesce a trovare non solo il gol ma proprio il talento;

All.Tabarez 5.5: troppo impaurita nell'approccio la sua squadra che non riesce a trovare spazio e intensità oltre che il gol. C'è da lavorare.

© Riproduzione Riservata.