BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Germania-Serbia Under 21 (1-1): i voti della partita (Europei 2015, girone A)

Pubblicazione:mercoledì 17 giugno 2015 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 17 giugno 2015, 23.26

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Germania

TER STEGEN 7,5 Salva la squadra a più riprese, per esempio sulla traversa del 43', ed infonde sicurezza.

KORB 5 Poco presente e disordinato in particolar modo nella prima parte di gara.

KNOCHE 5 Si fa saltare in tunnel da Djuricic e gli consente così di scaricare in rete. Sbaglia qualche intervento anche più avanti nella partita.

GINTER 6 Tiene abbastanza bene la punta avanzata Pesic.

GUNTER 4 Con la Germania in difficoltà fin dall'inizio della partita, decide di tentare un'improbabile simulazione al 69' che gli costa il secondo giallo e l'espulsione.

LEITNER 5 Lascia troppo libero Djuricic nella sua trequarti e commette diversi errori. Viene ammonito al 42' e spara alto la punizione che chiude il primo tempo. Non rientra per la ripresa.

CAN 6 Molto impreciso anche per colpe non sue, segna un goal bellissimo mettendo a sedere Brasamac.

YOUNES 5 Consapevole di aver fatto poco, cerca il rigore buttandosi in area ma l'arbitro non ci casca e lascia proseguire.

MEYER 5 Collabora poco alla possibile manovra offensiva della squadra.

VOLLAND 6 Giocatore davvero interessante il capitano tedesco che attacca più volte la porta di Dmitrovic, non sfruttando però l'occasione del controsorpasso all'86'.

HOFMANN 5,5 Non riceve praticamente alcun pallone giocabile ed esce sanguinante, dopo un contrasto con Causic, per rinforzare la difesa una volta in dieci uomini.

KIMMICH 6 Col passare dei minuti, dà più sostanza al centrocampo rispetto a Leitner.

SCHULZ 6 Rinforza il reparto difensivo prendendo il posto di Hofmann dopo l'espulsione di Gunter.

BITTENCOURT 6 Grazie alla sua esplosività mette Volland in condizione di realizzare il possibile vantaggio.

All. HRUBESCH 5 Non riesce a far uscire la sua squadra dalla morsa della Serbia e doveva sicuramente attuare qualche scelta tattica differente, come magari un ingresso anticipato di Bittencourt.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >