BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Repubblica Ceca-Danimarca Under 21 (1-2): i voti della partita (Europei 2015, girone A)

Le pagelle di Repubblica Ceca-Danimarca 1-2: i voti della partita degli Europei Under 21 disputata all'Eden Arena di Praga mercoledì 17 giugno 2015, valida per la prima giornata del girone A

(dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21) (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21)

L'Europeo Under 21 in Repubblica Ceca si è aperto con la sconfitta dei padroni di casa, battuti in rimonta dalla Danimarca. All'Eden Arena di Praga il risultato finale è 1-2: nel primo tempo Pavel Kaderabek ha portato in vantaggio i cechi ma nella ripresa i danesi hanno prima pareggiato, con un colpo di testa del capitano Yannik Vestergaard, e poi vinto grazie alla zampata in mischia di Pione Sisto. La Repubblica Ceca resta quindi a zero mentre la Danimarca incamera i primi tre punti del girone A: l'altra sfida di giornata vedrà di fronte Germania e Serbia. Le due nazionali torneranno in campo sabato (20 giugno 2015): alle 18:00 si giocherà Serbia-Repubblica Ceca, alle 20:45 Germania-Danimarca.

Match sempre acceso ed animato dagli umori delle due squadre: nel primo tempo tanta Repubblica Ceca, la ripresa invece si è colorata di tinte più nordiche. Oltre ai tre gol anche qualche occasione limpida, complessivamente una partita di buon livello.

Indicata come la squadra meno forte del girone, se non dell'intera manifestazione, la Repubblica Ceca ha cercato subito di smentire i pronostici con una partenza a spron battuto. Nel primo tempo i ragazzi di Jakub Dovalil hanno speso un gran pressing mettendo in difficoltà gli avversari e passando meritatamente in vantaggio; alla lunga però lo sforzo ha finito per penalizzarli nel finale, in cui la Danimarca è stata più reattiva nei momenti topici. Per questo la prestazione della Rep.Ceca si può definire anche un pò ingenua, ma sicuramente non sprovveduta dal punto di vista tecnico-tattico. Interessante la linea difensiva, un pò meno quella d'attacco.

Mezzo punto in più si deve al risultato pieno, raggiunto dopo un secondo tempo deciso e più efficace complice anche il calo degli avversari. La nazionale danese si è quasi sempre mossa in maniera compatta e questo ha facilitato le giocate dei suoi singoli; sarà però da migliorare l'approccio nella prossima partita contro la Germania, un altro primo tempo grigio potrebbe essere fatale. Su tutti oltre al match-winner Sisto il gigante difensivo Vestergaard e l'attaccante Jussuf Poulsen; bene anche i due Christensen, Andreas del Chelsea e Lasse Vigen del Fulham, interscambiabili tra difesa e centrocampo. Qualche chicca da parte di Hojbjerg mentre Fischer ha steccato la prima.

Gestisce bene il match senza intervenire a sproposito e limitando i cartellini a due ammonizioni. Rimane un solo episodio dubbio nell'area di rigore danese (secondo tempo): anche il giudice di porta però opta per il tutto regolare.