BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Italia-Brasile (risultato finale 3-2): 26-24, 21-25, 25-18, 17-25, 16-14. Azzurri al tiebreak! (World League 2015 volley, 19 giugno)

Diretta Italia-Brasile volley streaming video e tv, risultato livescore della partita di pallavolo valida per il girone A della World League 2015 al Foro Italico di Roma (oggi 19 giugno)

Infophoto Infophoto

Il primo punto del tiebreak è brasiliano, dopo l'errore di Lanza a concludere un paio di buone difese per parte. Si prosegue punto a punto, Birarelli azzecca un bel servizio sulla riga, certificato dal replay, ma Bruninho pareggia q quota 5. Poi attacca Zaytsev e scrive il suo sedicesimo punto personale: 6-5. Serve Vettori che spacca il braccio a Lucarelli: 7-5. Vettori ci riprova e l'arbitro giudica la palla fuori, i nostri chiedono il video challenge ma la decisione non cambia: 7-6. La premiata ditta Travica-Anzani produce un gran punto per l'8-6 che porta al primo timeout tecnico. Al rientro Zaytsev spara la battuta: pallone al limite ma l'arbitro giudica fuori (si rivelerà errore), poi Wallace con un lampo pareggia a quota 8. Lanza mette giù il 9-8, un gran muro azzurro ci porta a +2 sul 10-8. Dopo il timeo di Robinho Wallace ci mette un'altra pezza: 10-9 che diventa 10-10 dopo l'attacco vincente di Lucarelli. Lanza riporta avanti l'Italia (11-10), poi ci prova ancora Lucarelli ma il suo attacco è out: 12-10, il ct brasiliano chiama un altro timeout. Si rientra e Lucas schiaccia un primo tempo stellare, per il 12-11; ancora Lucas con il muro vincente che vale la nuova parità a 12: stavolta è Berruto a chiamare a raccolta i suoi ragazzi. Al rientro il Brasile salva due tentativi azzurri e Felipe piazza la palla in lungolinea: 12-13. Lo stesso Feliep salva su Lanza ma Birarelli è pronto a metter giù il punto del 13 pari. Gli arbitri decidono però di consultare il video challenge, per la presunta invasione di Lanza: il verdetto non cambia. Servizio Italia e Lucas porta il Brasile al primo match point: 13-14. Travica alza per Vettori che non trema: pari a 14. Birarelli al servizio: flot e palla che ricade in campo per il match point azzurro (15-14). Vettori schiaccia sul muro ed è finita! Risultato finale 3-2, i parziali: 26-24, 21-25, 25-18, 17-25, 16-14. Nel tabellino finale 15 attacchi vincenti di Ivan Zaytsev, 10 di Luca Vettori e 9 a testa per Filippo Lanza ed Emanuele Birarelli; nel Brasile 19 di Lucarelli, 18 per Wallace e 11 di Lucas. 

Si superano le due ore di gioco. Fischiato fallo a Travica e il Brasile è sempre più lontano sul 10-17. Nei punti successivi i sudamericani restano ampiamente davanti pur regalandoci qualche punto, un bell'attacco di Vettori ci porta a quota 16 ma nell'azione successiva arriva il primo di otto set point per il Brasile. Eder manda in rete il primo, Wallace mette a terra il secondo e il quarto set va così ai nostri avversari: , si va al tiebreak. 

Gli azzurri iniziano bene il quarto set portandosi avanti 4-2 dopo un attacco incrociato di Vettori. Il Brasile pareggia con due belle giocate di Wallace e sorpasso dopo il muro efficace su Lanza (4-5). Zaytsev chiama e Lucarelli risponde, poi lo Zar sbaglia un attacco a fil di rete e si va al primo timeout tecnico con i brasiliani avanti 6-8. Al rientro i sudamericani mantengono il break e un errore di Lanza li porta sul +3, poi è Proprio Pippo a rimediare (8-10). Altro break del Brasile, poi Lucas schiaccia il 9-14. Al secondo timeout tecnico il vantaggio verdeoro è di sue lunghezze, perché Wallace si inventa un magheggio soft al servizio (10-16).

Lucarelli riprende a macinare per il 10 pari. Si prosegue in equilibrio, una bella girata di Zaytsev dopo la gran difesa azzurra vale il 13-12, il successivo attacco di Lucas viene giudicato fuori con conferma del video challenge: 14-12 e timeout Robinho. Si rientra e Vettori estrae dal cilindro un gran muro, per il +3 italiano che diventa +4 dopo il fallo dell'attacco verdeoro. Al secondo timeout tecnico l'Italia è avanti 16-12. Murilo riattiva il punteggio brasiliano dopo un lungo batti e ribatti, Vettori risponde potente e fa 17-13. Un servizio sbagliato per parte e siamo 18-14, poi Lucarelli salva e Wallace supera il muro a tre per il 18-15. Lanza prende l'ascensore e schiaccia in lungolinea il diciannovesimo punto azzurro, poi Lucarelli sfonda centralmente e siamo 19-16. Zaytsev pettina l'incrocio delle righe portando l'Italia a 20, Lucarelli va di potenza ma allarga troppo il colpo: 21-16, timeout brasiliano. Eder fa 21-17 ma poi forza e sbaglia il servizio, se pur di poco: 22-17. Felipe sbaglia l'attacco, poi Wallace sfrutta il muro e segna il 23-18. Il primo tempo di Birarelli ci offre sei set point: è buona la prima, muro su Evandro e Italia.

Dopo l'intervallo il Brasile si porta subito sullo 0-2. Dopo un punto di Vettori Eder prima martella in attacco, poi sbaglia a servizio, e Lucas manda in rete nel punto seguente: pari a 3. Un ace flottato di Birarelli consegna il primo vantaggio del set all'Italia, subito pareggiato però da un Lucarelli quasi bionico (5-5). Vettori riesce a metterlo in difficoltà con un bel servizio, ma poi sbaglia la battuta seguente. Un errore al servizio di Lucas ci porta al primo timeout tecnico avanti 8-6. Il Brasile però alza il muro e ricuce in fretta: 8-8.

Bel muro di Zaytsev per l'8-9, poi lo Zar forza il servizio e sbaglia. Il Brasile allunga sull'11-14 con una gran battuta di Wallace, che apre la strada all'attacco di Lucarelli. Risponde ancora Zaytsev che inchioda il 12-14. Ma Lucarelli va nuovamente a segno e nel punto successivo salva un pallone con un tuffo miracoloso: Bruninho punisce e al secondo timeout tecnico siamo 12-16. Al rientro bel punto di Lanza e poi video challenge per una sospetta invasione di Murillo, confermata dal replay: 14-16. Lanza attacca centralmente per il meno uno ma sbatte sul muro di Bruno: 14-17. Anzani rattoppa con il primo tempo che ci porta a 15. Il Brasile però è solido e con un muro di Murillo guadagna il +4 sul 15-19; dopo il timeout di Berruto Lucarelli ci grazia, così come Wallace nel punto successivo che va però al Brasile per l'invasione del muro italiano (16-20). Successivamente Eder scocca un gran servizio all'incrocio delle righe, poi manda fuori la battuta dopo: 18-22. Il muro di Lucas offre al Brasile cinque set point: l'asse Travica-Anzani annulla il primo, l'errore di Evandro vanifica il secondo; Robinho preferisce chiamare timeout. Sabbi forza il servizio e manda la palla fuori: il secondo set è del Brasile per .

Gran muro di Eder su Lanza per il 2-3 brasiliano. Un attacco vincente di Lucarelli porta i sudamericani sul 3-5. Un bell'attacco di Zaytsev e il successivo errore di Wallace ci riportano in parità (6-6). Il Brasile scava però un altro break e al primo timeout tecnico è avanti 6-8.

Un bel muro di Travica ci fa recuperare un break, poi però Vettori manda a rete il servizio (15-18). Lucas lo imita poco dopo e l'Italia rimane a contatto (17-19). Un bel servizio di Travica diventa ace e si torna a meno 1, sul 19-20: timeout per il ct brasiliano Robinho, vice di Bernardo che assiste dalla tribuna. Dopo il rientro Lucarelli salva all'ultimo un tocchetto di Zaytsev, che però non perdona sulla schiacciata seguente: parità a quota 21. Ancora lo Zar a picchiare per il primo sorpasso azzurro: 22-21. Il controsorpasso verdeoro si materializza dopo un fischio contro Travica, fermato dall'arbitro per un errore in palleggio. Eder però sbaglia il servizio e si torna pari a quota 23. La seguente flot di Biratelli esce di poco ed offre il primo set point al Brasile, annullato da un bolide diagonale di Vettori armato da Travica. Vettori piazza anche l'ace e l'Italia ottiene il suo set point; Lucas manda in rete il primo tempo e gli azzurri vincono il primo parziale per .

Il primo +2 è brasiliano con una schiacciata aperta di Wallace ispirata da Murilo (7-9). Un lungolinea fuori di Vettori porta il Brasile sull'8-11, poi Wallace martella e Berruto chiama timeout (8-12). Una ricezione complicata di Zaytsev serva a Eder la schiacciata del 10-13, poi un attacco deciso di Lanza rimbalza vicino alla linea e costringe gli arbitri al video challenge: il punto c'è (11-13). Dopo un grande scambio con difese surreali da entrambe le parti Birarelli pulisce tutto e fa 12-14. Il Brasile però non molla un pallone e dopo un affondata di Lucas va al secondo timeout tecnico sul 12-16.

L'inizio è punto a punto, ad un servizio-bomba di Eder risponde un bell'attacco centrale di Pippo Lanza per il 5-5. Poi Wallace: prima manca un attacco in diagonale ma poi tocca furbescamente sulle mani di Zaytsev fissando il 6-6. Al primo timeout tecnico il Brasile è avanti 7-8, dopo un errore per parte al servizio (Wallace e Vettori).

Ormai sta per cominciare Italia-Brasile, partita valida per il girone A della prima fase della World League 2015 di volley che si disputerà nell'affascinante anche se anomala sede del Foro Italico di Roma. Non sarà una novità assoluta, perché già l'anno scorso una partita della fase a gironi di World League fu organizzata al Foro, dove di solito sono protagonisti i campioni del tennis agli Internazionali d'Italia. In quella occasione gli azzurri si imposero per 3-1 sulla Polonia che però poi conquistò il titolo iridato nel Mondiale giocato in casa a settembre. In un certo senso è dunque un precedente bene augurante per entrambe le formazioni: quest'anno il Brasile infatti organizzerà in casa la Final Six della World League. Intanto l'Italia spera di ripetere il 3-1 sui polacchi, sarebbe un risultato molto prezioso per gli azzurri di Mauro Berruto...

Manca meno di un'ora a Italia-Brasile, partita valida per il girone A della prima fase della World League 2015 di volley che si disputerà nell'affascinante anche se anomala sede del Foro Italico di Roma. Il padrone di casa sarà Ivan Zaytsev, romano d'adozione. Ecco dunque che cosa ha dichiarato ai microfoni della Gazzetta dello Sport: "Sicuramente sarà molto bello tornare al Foro Italico, non vedo l'ora. Il calore del pubblico si farà sentire, noi cercheremo di aiutare il pubblico a godersi la serata. Per la condizione fisica, dipende dalla giornata: ci vuole un po' di tempo, un po' di continuità, un po' di confidenza nel nuovo ruolo. Ho visto un'Italia giovane, senza una particolare idea di gioco che è quella che potrebbe aiutare nei momenti di difficoltà: ci stiamo lavorando". Il Brasile sarà un eccellente banco di prova per capire a che punto è la nostra Nazionale

Appuntamento di prestigio stasera con la pallavolo. Alle ore 20.00 infatti si gioca Italia-Brasile, partita valida per il girone A della prima fase della World League 2015 di volley che si disputerà nell'affascinante anche se anomala sede del Foro Italico di Roma, come già era stato fatto un anno fa. Finora gli azzurri del c.t. Mauro Berruto, che ha parlato in esclusiva con IlSussidiario.net in vista di questa partita (clicca qui per leggere l'intervista), non hanno convinto del tutto.

Vero che il bilancio è comunque positivo perché in classifica al momento siamo secondi nel girone grazie a quattro vittorie e due sconfitte, posizione che ci consentirebbe di qualificarci per la Final Six che si disputerà a luglio proprio in Brasile, ma è anche vero che abbiamo già giocato tutte le partite contro l'Australia - l'avversario più debole che però venerdì scorso ci ha battuto 3-0 a Jesolo - e le sfide casalinghe con la Serbia, mentre ci mancano tutte le partite contro il Brasile e il viaggio in Serbia.

Insomma, la seconda metà del girone (che comincia oggi) si annuncia decisamente più impegnativa della precedente. Già oggi ne sapremo di più, al termine del primo incontro contro il Brasile, che sarà poi replicato domenica sera a Firenze: una grande classica del volley internazionale fra due squadre che hanno scritto la storia della pallavolo. Basterebbe dire che le due squadre hanno vinto sei degli ultimi sette Mondiali e 17 World League (nove il Brasile e otto l'talia), ma quello che conta è l'attualità e dunque è la sfida fra le prime due squadre del girone, un banco di prova fondamentale per gli azzurri contro una squadra che sta facendo grandi cose anche se è già qualificata alla Final Six che il Brasile organizzerà.

Tifosi e appassionati faranno bene a non perdere la partita di questa sera: l'appuntamento sarà naturalmente dal vivo a Roma per i più fortunati, altrimenti sarà anche possibile vedere Italia-Brasile in diretta tv perché sarà trasmessa su Rai Sport 2, canale 58 del telecomando oppure numero 5058 della piattaforma satellitare Sky. Se non potrete mettervi davanti a un televisore all'ora della partita, ci sarà la possibilità della diretta streaming video che sarà fornita gratuitamente a tutti sul sito Internet ufficiale della Rai all'indirizzo www.rai.tv.

© Riproduzione Riservata.