BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Serbia-Repubblica Ceca Under 21 (risultato finale 0-4) cronaca e tabellino: i Cechi schiacciano i Serbi (oggi sabato 20 giugno, Europei 2015)

Diretta Serbia-Repubblica Ceca Under 21 streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Praga (oggi sabato 20 giugno, Europei 2015 Under 21 girone A)

Si gioca a Praga (Infophoto) Si gioca a Praga (Infophoto)

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: a Praga finisce 0 a 4 tra Serbia e Repubblica Ceca al termine di una partita decisamente a senso unico. Decisivo e grande protagonista Kliment con la sua tripletta, sugellata dal quarto goal di Frydek, ma la squadra di Dodic ha anche mostrato gravi difetti in difesa ed è per questo motivo che bisogna sottolineare tanto la bravura della formazione Ceca quanto la brutta prestazione della Serbia, incapace di reagire con intelligenza. Serbia U21-Repubblica Ceca U21 0-4 (p.t. 0-2) Marcatori: 8', 21' e 56' Kliment(R); 59' Fydek(R). Assist: 8' Hybs(R); 56' Brabec(R); 59' Skalak(R). SERBIA (4-2-3-1) Dmitrovic; Stojkovic(46' Petkovic), Pantic, Spajic, Petrovic; Brasanac, Causic(63' Kovacevic); Srnic, Djuricic, Jojic; Pesic. All. Dodic. REP. CECA (4-2-3-1) Koubek; Kaderabek, Brabec, Kalas, Hybs; Zmrhal, Petrak; Skalak(75' Masopust), Kadlec(29' Travnik), Frydek; Kliment(82' Prikryl). All. Dovalil. Arbitro: Turpin (Francia). Ammoniti: 11' Brasanac(S); 68' Djuricic(S); 84' Masopust.

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: quando manca ormai poco meno di un quarto d'ora al fischio finale, lo 0 a 4 della Repubblica Ceca ha completamente ammazzato i giocatori della Serbia, specialmente dal punto di vista mentale. Le occasioni per i cechi continuano ad arrivare senza tregua nonostante i cambi e Dodic sembra non saper più che cosa fare per migliorare la situazione in campo. Il solito Kliment inoltre sfiora il quarto goal personale al 65' ma Dmitrovic, ormai superato, riesce a strappargli il pallone da dietro.

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: sono trascorsi quindici minuti nel secondo tempo e, giunte ormai all'ora di gioco, Serbia e Repubblica Ceca si trovano sullo 0 a 4. Le Aquile Bianche sembrano voler fare qualcosa in più in questo secondo tempo con il tiro di Jojic già al 46' ma è solo un'illusione: la difesa serba sbaglia tutto al 56' sul lancio di Brabec in profondità per Kliment, implacabile nel realizzare la sua tripletta. Solo tre minuti più tardi poi, al 59', Kliment fa correre di testa Skalak che dalla destra trova sul secondo palo Frydek per la bellissima conclusione al volo ed è quattro a zero.

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: al Letna Stadium di Praga, Serbia e Repubblica Ceca rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 2. Doppio vantaggio più che meritato per i Cechi che nel finale sfiorano anche il terzo goal con Frydek e il subentrato Travnik non fa rimpiangere l'infortunato Kadlec spingendo sulla corsia di destra. La formazione di Dodic invece riesce ad affacciarsi solo al 39' con un tiro di Jojic in equilibrio precario ed ispirato dal compagno Djuricic. La Repubblica Ceca chiude la prima frazione in avanti, senza lasciare spazio alle giovani Aquile Bianche nè per rifiatare nè per pensare a possibili soluzioni per uscire da questa brutta situazione.

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: quando la partita è ormai giunta al venticinquesimo minuto del primo tempo, la Repubblica Ceca si è portata in vantaggio e conduce sulla Serbia per 2 a 0. Tante le emozioni in questa fase, con i Cechi ad aprire le marcature già all'8', quando Hybs s'inserisce a sinistra per servire all'indietro a centro area Kliment, pronto ad infilare il pallone in rete. Al 10' poi sempre Kliment spreca un buon contropiede e il suo compagno Skalak spara incredibilmente alto da due passi. Al 15' c'è spazio anche per Kadlec che colpisce la traversa ma al 21' arriva anche il raddoppio del numero 9, ribadendo in rete il tiro respinto di Skalak su suggerimento del solito Hybs.

Diretta Serbia-Repubblica Ceca: al Letna Stadium di Praga è da poco iniziata la partita tra Serbia e Repubblica Ceca valida per la seconda giornata del gruppo A e le due squadre si trovano sullo 0 a 0. Parte forte la formazione padrona di casa della competizione, lanciati all'attacco con grande intensità sin dal primo minuto. Il gioco è comunque molto spezzettato a causa dei ripetuti calci di punizioni decretati dall'arbitro Francese Turpin.

Tutto è pronto a Praga per il fischio d’inizio della partita degli Europei Under 21, girone A. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali delle due squadre, ecco dunque le scelte degli allenatori. SERBIA: 1 Dmitrovic; 6 Pantic, 15 Spajic, 13 Petrovic, 22 Stojkovic, 14 Brasanac, 7 Causic, 10 Djuricic, 18 Jojic, 9 Pesic, 21 Srnic. All. Dodic. A disp.: 12 Peric, 23 Stevanovic, 3 Petkovic, 17 Filipovic, 5 Cosic, 20 Cirkovic, 22 Stojkovic, 4 Majailovic, 8 Ivanic, 2 Kovacevic, 16 Milunovic, 11 Cavric, 19 Trujic. REPUBBLICA CECA: 1 Koubek; 2 Kaderabek, 5 Brabec, 22 Kalas, 19 Hybs, 8 Zmrhal, 6 Petrak, 10 Skalak, 3 Kadlec, 11 Frydek, 9 Kliment. All.Dovail. A disp.: 16 Pavlenka, 23 Reichl, 14 Takacs, 15 Baranek, 20 Jugas, 21 Hanousek, 4 Janos, 7 Houska, 13 Krejci, 12 Travnik, 17 Prikryl, 18 Masopust.

Tra i 46 giocatori convocati dalle due nazionali per l'Europeo Under 21 rientra anche un difensore che milita in Italia. Si tratta del centrale Uros Cosic, nato a Belgrado il 24 ottobre 1992. Cosic è sbarcato in Serie A nell'estate 2012, quando il neopromosso Pescara lo ha acquistato in prestito dalla Stella Rossa. Il giovane serbo ha totalizzato 20 presenze in Serie A, meritandosi il riscatto per circa 800 mila euro nonostante la retrocessione della squadra. Nel 2013-2014 è stato limitato di diversi problemi fisici, accumulando solamente 14 presenze complessive. Nell'ultima stagione ha cominciato con il Pescara per poi passare al Frosinone, nello scambio di prestiti che ha riportato il centrocampista Andrea Gessa in Abruzzo. Cosic ha contribuito alla storica promozione dei Ciociari in Serie A: per lui 11 presenze, vedremo se in estate la società laziale deciderà di confermarlo.

-Repubblica Ceca: della nazionale serba fanno parte anche due ragazzi nati nel 1994, i più giovani della selezione allenata dal ct Mladen Dodic. Sono due Aleksandar, il difensore Filipovic e l'attaccante Cavric. Filipovic è un terzino che milita in patria nell'FK Jagodina: per lui 28 presenze complessive e 1 gol in stagione. Cavric invece è un elemento più offensivo, solitamente impiegato sulla fascia destra: gioca in Belgio con il Genk e nell'ultimo campionato ha totalizzato 16 presenze. Anche nella rosa della Repubblica Ceca Under 21 il calciatore più giovane è un classe 1994: il centrocampista Michal Travnik, reduce da una stagione positiva nell'FC Slocavko, la squadra della città di Uherske Hradiste (24 presenze, 4 gol). Travnik e il serbo Cavric hanno già esordito in questi Europei Under 21, subentrando nel secondo tempo delle rispettive partite.

Oggi, sabato 20 giugno 2015, si gioca la partita Serbia-Repubblica Ceca Under 21, valida per la seconda giornata del gruppo A degli Europei 2015 di categoria. Le due squadre si affronteranno al Letnà Stadium di Praga; Serbia-Repubblica Ceca sarà diretta dall'arbitro francese Clement Turpin e il calcio d'inizio è previsto alle ore 18.00.

La Repubblica Ceca è la squadra padrona di casa in questa edizione 2015 degli Europei Under 21, anche se oggi formalmente gioca “fuori casa”. Il vero problema della formazione allenata dal c.t. Jakub Dovalil non è però certamente questo dettaglio formale, bensì la sconfitta subita nel confronto con la Danimarca (1-2) nella partita inaugurale di questo Europeo, che mette già la Repubblica Ceca con le spalle al muro. Oggi vincere è obbligatorio o quasi, anche considerando che nell'ultima giornata ci sarà da affrontare la Germania che sulla carta è la squadra più forte di questa rassegna continentale. Nel primo tempo il gol di Pavel Kaderabeck, uno dei talenti più attesi della Nazionale di Praga, aveva illuso i cechi, ma poi nella ripresa c'è stata la doccia gelata della rimonta danese che ora obbliga la Repubblica Ceca a non sbagliare più se vorrà andare avanti e ottenere anche la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

La Serbia invece mercoledì sera ha dimostrato di essere un'avversaria pericolosissima per chiunque: l'Italia l'aveva già capito nei gironi di qualificazione, ora i giovani serbi hanno bloccato sul pareggio (1-1) la favoritissima Germania. Il grande talento di Filip Djuricic si è messo in mostra fin dalla prima partita, quando ha portato in vantaggio dopo pochi minuti la squadra allenata da Mladen Dodic, anche se poi è arrivato il pareggio di Emre Can. In ogni caso un pareggio contro i tedeschi è senz'altro un risultato molto positivo e adesso le possibilità di qualificazione sono concrete: vincere oggi pomeriggio contro la Repubblica Ceca vorrebbe dire eliminare già un'avversaria per poi giocarsi tutto nello scontro diretto contro la Danimarca di martedì prossimo. Anche un pareggio non sarebbe da disprezzare, ma certamente la Serbia ha tutte le potenzialità per continuare a ben figurare e punta a fare un grande Europeo.

La partita dell'Europeo Under 21 Serbia-Repubblica Ceca sarà trasmessa in diretta tv da Rai Sport 1, il canale numero 57 del digitale terrestre che è visibile anche sulla piattaforma satellitare Sky al numero 5057: il collegamento avrà inizio alle ore 17.45. Il match si potrà seguire inoltre gratuitamente in diretta streaming video sul sito Internet della Tv di Stato, www.rai.tv. Ricordiamo infine che aggiornamenti sul risultato di Serbia-Repubblica Ceca saranno disponibili sul sito ufficiale dell'Uefa, sezione Under 21: it.uefa.com/under21.  -