BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Svezia-Inghilterra Under 21 (0-1): i voti della partita (Europei 2015, gruppo B)

Le pagelle di Svezia-Inghilterra (0-1): i voti della partita degli Europei Under 21 disputata all'Andruv stadion di Olomuc domenica 21 giugno 2015, valida per la 2^giornata del gruppo B

Ben Gibson, 22 anni, difensore inglese e John Guidetti, 23, attaccante svedese (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21) Ben Gibson, 22 anni, difensore inglese e John Guidetti, 23, attaccante svedese (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21)

Jesse Lingard, esterno offensivo classe 1992 di proprietà del Manchester United, firma il pesante 0-1 dell'Inghilterra Under 21 ai danni della Svezia, nella seconda giornata del gruppo B. Ora entrambe le nazionali sono appaiate a 3 punti ed in corsa per il passaggio alle semifinali, negli europei di categoria in corso in Repubblica Ceca. L'altra partita del girone vedrà impegnata l'Italia di Gigi Di Biagio, sconfitta all'esordio dagli scandinavi, contro il Portogallo già a quota 3. La terza ed ultima giornata della prima fase è in programma mercoledì (24 giugno 2015): alle 20:45 si giocheranno in contemporanea Inghilterra-Italia e Portogallo-Svezia.

Il primo tempo è stato coinvolgente con buone occasioni da gol ed un ritmo sostenuto. Più stanca la ripresa, rianimatasi nel finale con il gol decisivo dell'Inghilterra.

Alla nazionale scandinava sarebbe andato bene anche un pareggio e difatti ha impostato una partita di contenimento, coprendo bene gli spazi nella propria metacampo. Prestazione comunque non passiva perché Guidetti e compagni si sono ritagliati più di un'occasione potenzialmente pericolosa, mancando d'incisività in fase conclusiva. Nell'ultima parte del match le energie sono venute meno e un'Inghilterra più offensiva è riuscita ad approfittarne, pescando l'episodio decisivo.

La nazionale allenata da Gareth Southgate ha disputato una partita costante costruendo una maggiore mole di gioco, ma faticando a trovare varchi significativi negli ultimi metri svedesi. Nel primo tempo sono comunque capitate due grosse occasioni, poi la squadra ha vissuto una fase più stanca dopo l'intervallo. Nel frattempo il ct ha rifatto il trucco all'attacco inserendo nell'ordine Ings, Lingard (poi decisivo) e Loftus-Cheek, i quali hanno immesso nuove energie nel flusso offensivo. Globalmente un successo non netto ma meritato.

Direzione di gara serena. Forse esagera nell'ammonizione di Khalili, resta un dubbio: contatto sospetto ai danni di Ings nell'area svedese, poteva starci il rigore.