BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Portogallo-Svezia Under 21 (1-1): i voti della partita (Europei 2015, gruppo B)

Le pagelle di Portogallo-Svezia Under 21: i voti della partita degli Europei giovanili disputata ad Uherske Hradiste mercoledì 24 giugno 2015, valida per la terza giornata del gruppo B

Lo svedese Isaac Kiese Thelin (sinistra), 22 anni e il portoghese Bernardo Silva, 20 (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21) Lo svedese Isaac Kiese Thelin (sinistra), 22 anni e il portoghese Bernardo Silva, 20 (dall'account Twitter ufficiale @UEFAUnder21)

Nella ripresa calano i ritmi e la gara sembra andare verso uno zero a zero già scritto. Gli entrati dalla panchina riaccendono il match e la coppia Medeiros-Paciencia regala un sorriso all'Italia. Sorriso che rimane però strozzato in gola quando pareggia con un azione tambureggiante l'altro entrato Tibbling;

Gara che regala emozioni fino alla fine con due squadre che alla fine pareggiano, come previsto, ma nella maniera che nessuno si aspettava;

Questa squadra può andare molto lontano se diventa concreta davanti. Oggi infatti è mancata alla conclusione e per questo alla fine non è riuscita a vincere la gara.

La squadra di Ericson soffre e meriterebbe più volte di andare sotto, una volta che ci va davvero però trova la forza per reagire e pareggia con merito.

Direzione molto complessa da giudicare con due episodi dubbi in area di rigore del Portogallo nel primo tempo. Non riesce a tenere alto il ritmo, male oggi;

Il primo tempo è giocato ad alto ritmo dal Portogallo che prova a passare in vantaggio senza riuscirci nonostante tante occasioni da gol. La più grande occasione ce l'ha sui piedi William Carvalho (5.5) che calcia però male da solo davanti a Carlgren (6.5) portiere della Svezia. Per il resto la squadra di Rui Jorge ci prova molto da fuori senza però trovare la porta, pericolosi Ricardo (6.5), Cavaleiro (6) e anche Joao Mario (6). La Svezia si fa sentire una sola volta con Milosevic (6) che sugli sviluppi di una punizione la mette di testa alta;

Primo tempo su buoni ritmi e partita giocata da entrambe le squadre con la voglia di vincerla anche se alla vigilia si temeva un pareggio già scritto. Ci aspetta un bel secondo tempo;

I lusitani ci provano con grande organizzazione di gioco e facendo girare molto la palla. La squadra di Rui Jorge però al momento non ha trovato il gol; davanti fa giocare il reparto offensivo con i suoi inserimenti e tocchi, ha fisicità ma anche grande tecnica e si sacrifica per la squadra; : in una partita del genere non ci si può divorare un gol a tu per tu con il portiere avversario. In mezzo al campo porta muscoli, ma per il momento la qualità si vede poco;

La squadra svedese soffre in mezzo al campo, non riesce a tenere equilibrio e perde palloni in zone nevralgiche del gioco. Davanti poca vivacità e poca rapidità per ora; : il centrocampista gioca con grande fisicità, tiene il reparto unito e aiuta la difesa. Buona prima frazione; : si vede poco davanti e finisce sempre in fuorigioco. Il giocatore più pericoloso della Svezia per il momento è innocuo;  - Molti dubbi sul primo tempo del direttore di gara che sorvola su un intervento duro di Ilori prima al centro dell'area di rigore e poi sorvola su un fallo di mano sempre nel rettangolo difensivo del Portogallo.
M.F.