BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Cile-Uruguay (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: decide Isla (Coppa America 2015 quarti, oggi 25 giugno)

Diretta Cile-Uruguay: info streaming video e diretta tv, risultato live e cronaca della partita di Coppa America 2015 in programma nella notte di giovedì 25 giugno 2015 (quarti di finale)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Cile-Uruguay. E' finita uno a zero per il Cile la partita tra i padroni di casa e l'Uruguay che esce fuori dalla competizione a testa bassa. In semifinale ci volano i cileni grazie alla zampata di Isla al minuto 81 con un destro che ha battuto l'ex Lazio Muslera. L'Uruguay nel secondo tempo perde la testa con l'espulsione di Cavani e Fucile che permettono al Cile di volare in semifinale. Meritata la vittoria dei cileni.

Cile-Uruguay. Svolta nella partita perché al 62esimo minuto follia di Cavani che rivela un piccolo buffetto a Jara che tarantola a terra e inganna l'arbitro che tira fuori il secondo cartellino ed espelle il Matador. Al minuto '81 arriva il gol di Isla su assist di Valdivia, il destro dell'ex Udinese batte Muslera. Partita ovviamente a favore del Cile che vuole la semifinale.

Cile-Uruguay. Secondo tempo iniziato sotto il segno del Cile che è entrato in campo in maniera positiva e sta cercando di chiudere l'Uruguay nella propria area. La formazione di Sampaoli spera di trovare subito il gol.

Cile-Uruguay. E' finito zero a zero il primo tempo tra Cile e Uruguay, una partita combattuta con i cileni sicuramente meglio degli avversari. Il problema è che l'Uruguay è squadra compatta e non regala davvero nulla ai padroni di casa che nella ripresa dovranno sicuramente fare meglio.

Cile-Uruguay - A differenza dell'Uruguay, il Cile di Sampaoli è più attivo anche se non ci sono state grandi occasioni da gol. Partita bloccata ma il Cile sta cercando di puntare a sbloccare il match ma non è facile segnare all'Uruguay che ha una difesa impenetrabile.

Cile-Uruguay: ecco le formazioni ufficiali del match. Cile (4-3-1-2) Bravo; Mena, Jara, Medel, Isla; Aranguiz, Diaz, Vidal; Valdivia; Sanchez, Vargas (All. Sampaoli) Uruguay (4-4-2) Muslera; M. Rodriguez, Gimenez, Godin, Fucile; A. Gonzalez, Sanchez, Rios, Rodriguez; Rolan, Cavani (All. Tabarez). Dopo cinque minuti un pericolo per parte con Cavani e Vargas 

Cile-Uruguay: dopo la fase a gironi la Roja registra il miglior attacco della Coppa America 2015, con 10 gol realizzati. La Celeste invece ha palesato maggiori difficoltà a livello offensivo fermandosi a 2 reti: il ct Tabarez attende ancora i gol degli attaccanti, finora sono andati a segno un centrocampista (Cristian Rodriguez) e un difensore (José Gimenez). Il Cile ha però subito un gol in più: 3 contro i 2 dell'Uruguay. Molto simile è la percentuale di contrasti vinti nelle prime tre partite della coppa: 72,5% per la nazionale di Sampaoli, 74,4% per quella di Tabarez. Il Cile ha totalizzato 36 conclusioni nelle tre partite disputate: 17 hanno centrato lo specchio della porta avversaria, 19 sono terminate fuori dai pali per una precisione del 47,2%. Più bassi i dati dell'Uruguay: 31 tiri totali di cui solo 9 in porta, per una percentuale del 29%. Quanto ai passaggi: per la Roja 1538 completati e 264 sbagliati (precisione pari all'85,3%), la Celeste invece ha effettuato 754 passaggi positivi e 296 negativi (71,8%). Un altro dato sottolinea come l'Uruguay abbia cercato molto di più i cross dalle fasce: in tutto sono 55 dei quali 13 a buon fine (23,6%), molti di meno (29) per il Cile che però ha una percentuale di riuscita leggermente maggiore (24,1%). Il capocannoniere della Coppa America 2015 prima dei quarti di finale è un giocatore del Cile: Arturo Vidal, che però ha messo a segno 2 dei suoi 3 gol su calcio di rigore. Statistiche fornite dal sito ufficiale www.ca2015.com 

Cile-Uruguay: il numero 10 è forse il più affascinante e significativo nel calcio, in Sudamerica poi significa anzitutto Pelé e Maradona ovvero i due più grandi interpreti nella storia di questo sport. Per confrontare i due numeri 10 di Cile ed Uruguay occorre necessariamente scendere dall'Olimpo dei campionissimi, anche se i motivi di curiosità non mancano. Per il Cile abbiamo Jorge Valdivia, detto El Mago: forse uno degli ultimi numeri 10 puri, che ancora richiamano un calcio più spensierato e spettacolare. Cresciuto nel Colo Colo ha giocato in prestito con l'Universidad de Concepcion, poi anche in Europa con Rayo Vallecano (2004) e gli svizzeri del Servette (2005), senza però lasciare tracce evidenti. Dopo una stagione al Colo-Colo Valdivia si è trasferito ai brasiliani del Palmeiras, con cui gioca dal 2006: in mezzo una parentesi di due stagioni all'Al-Ain negli Emirati Arabi Uniti (2008-2010). Valdivia è molto apprezzato dai tifosi sudamericani per le sue capacità tecniche e l'ottima visione di gioco, d'altro canto non ha ancora superato il confine che separa i talenti sconfinati dai campioni a tutto tondo. Un passo che sarà chiamato a fare anche l'attuale '10' dell'Uruguay, Georgian De Arrascaeta. Anche lui milita in Brasile ma nel Cruzeiro: nato il primo giugno 1994 si può considerare uno dei talenti più interessanti dell'intero panorama sudamericano. Per il momento il ct Tabarez non ha puntato su di lui in questa Coppa America, ma anche solo il fatto che sia stato convocato con la nazionale maggiore la dice lunga sulle sue potenzialità.

I quarti di finale della Coppa America 2015 cominceranno nella notte italiana tra mercoledì 24 e giovedì 25 giugno, con il match tra la Roja padrona di casa e la Celeste uruguaiana. Calcio d'inizio all'1:30 nostrana: Cile-Uruguay sarà diretta dall'arbitro brasiliano Sandro Ricci.

Il regolamento della Coppa America per le partite ad eliminazione diretta prevede in caso di pareggio i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore. Il Cile si è qualificato ai quarti di finale vincendo il gruppo A con 7 punti, davanti a Bolivia (4), Ecuador (3) e Messico (2). La nazionale allenata dall'argentino Jorge Sampaoli è ben accreditata per il passaggio alle semifinali, in virtù delle buone prestazioni fornite nella prima fase e della grande spinta offerta dal pubblico di casa. L'Uruguay invece si è classificato al terzo posto nel gruppo B: Edinson Cavani e compagni hanno totalizzato 4 punti e vinto perciò il confronto con la terza del gruppo A, l'Ecuador.

Il Cile ha cominciato con il piede giusto la Coppa America 2015, battendo l'Ecuador nella partita inaugurale con un secco 2-0: i gol nel secondo tempo di Arturo Vidal su calcio di rigore e di Eduardo Vargas, tanto brillante in nazionale quanto poco incisivo nei club. Poi la Roja ha impattato sul 3-3 con il Messico, in una partita che l'ha vista andare sotto per due volte e poi passare in vantaggio, prima del definitivo pareggio firmato dal messicano Vicente Vuoso; ancora Vidal e Vargas protagonisti: il centrocampista della Juventus ha realizzato una doppietta ed un'altra rete dal dischetto, l'attaccante di proprietà del Napoli ha messo lo zampino per il punto del momentaneo 2-2. Nell'ultimo match del gruppo A il CIle ha sigillato la qualificazione abbattendosi sulla Bolivia, comunque qualificata come seconda in virtù della contemporanea sconfitta del Messico: doppietta di Charles Aranguiz e reti di Alexis Sanchez e Gary Medel, più l'autogol del difensore boliviano Ronald Raldes.

L'Uruguay, privo dello squalificato Luis Suarez, ha fatto più fatica sia in termini di risultati che di gioco espresso. Dopo aver piegato di misura la Giamaica, 1-0 grazie al gol dell'ex Parma Cristian Rodriguez, la Celeste ha perso con lo stesso punteggio contro l'Argentina (rete di Sergio Aguero), mentre nel terzo match si è fatta raggiungere sull'1-1 dal Paraguay, dopo il gol del vantaggio ad opera del giovane difensore José Gimenez. In attesa che si sblocchi il Matador Cavani l'Uruguay ha espresso una buona compattezza globale ma anche una bassa pericolosità offensiva: per battere il Cile ci vorrà probabilmente qualcosa in più anche se l'esito di una gara secca può sempre riservare sorprese. Il ct Oscar Tabarez ritroverà Diego Godin al centro della difesa ma dovrà fare a meno del terzino Alcaro Pereira (ex Inter), ammonito due volte nella fase a gironi e quindi squalificato. Saranno di fronte una squadra alla ricerca della sua prima vittoria in Coppa America, il Cile, e quella che ne ha sollevate di più nella storia ovvero l'Uruguay, primo nell'albo d'oro con 15 trionfi.

La partita di Coppa America 2015 tra Cile ed Uruguay, valida per i quarti di finale, sarà trasmessa in diretta da Gazzetta Tv, canale numero 59 del Digitale Terrestre. Il match si potrà seguire in diretta streaming video sul sito internet www.gazzetta.tv. Aggiornamenti sul risultato di Cile-Uruguay saranno disponibili sul sito ufficiale della Coppa America, www.ca2015.com, e sui social network ufficiali delle due squadre: le pagine Facebook Anfp Chile e AUF - Seleccion Uruguaya de Futbol e gli account Twitter @ANFPChile e @AUFOficial.